Recensioni per
Il Cavaliere e la Chimera
di KillerKing

Questa storia ha ottenuto 558 recensioni.
Positive : 555
Neutre o critiche: 3 (guarda)


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 [Prossimo]
Nuovo recensore
04/04/17, ore 22:43

molto bella spero che la continuerete ancora a scriverla: sarebbe interessate se il povero Agheleb di Perseo non sia finita a causa dell' gorgo provocato da Iacos nell' regno di nettuno e che accidentalmente non finisca per incontrare il suo amore Anja della chimera; e vorrei sapere come tutti gli altri lettori che seguono questa storia se Diana dello scorpione se ancora perseguitare Perseo per soddisfare le sue voglie lussuriose visto che si salvato solo grazie all' chrysos Syogin.

Recensore Master
03/04/17, ore 16:41

Ed eccomi qui, seppur con un immenso ritardo, leggendo la tua nota su facebook ho pensato di recuperare.

Qui si sono risolti diversi misteri (la famigerata profezia) e ne sono sorti altri! La storia della verginità dell'oracolo è un bel problema, e fa paura l'idea che verrebbero umiliate ed emarginate anche se venissero stuprate! Pensavo anch'io che fosse tutto dovuto a una malattia, inizialmente!

Hai capito l'impavido comandante? Beh, non gli do torto ad aver dato una bottarella alla sirenetta, lo avrà mica fatto ubriacare? Alla lunga il dover mantenere le aspettative che gli altri hanno di lui (e soprattutto l'idea di doversi bombare la regina, quella sì che fa paura! Ehi, ci sono, durante la scopata ha pensato ad Ariel!) doveva essere frustrante!

E così june alla fine ha ceduto all'esasperazione... e ci credo che alla fine ha ceduto, con un sistema del genere! Ma poi... qual è il principio secondo cui squarciando l'imene il potere di avere le visioni si annulla? Si attiva grazie a dei recettori presenti lì? All'interno degli organi vaginali c'è il grande segreto?


Commenti vari:

"Chissà, ronzino... magari un giorno capiterà anche a te di affrontarli."
Ci conto! E se non lui qualcuno del suo casato!


Sai che il motivo del, chiamiamolo così, colpo di fulmine di June, mi ha ricordato quelli della serie di kenshiro, ma qui è stato fatto meglio ed è più sensato.
Per fare il paragone, Tou, con Raoul, si era innamorata di botto perché lui l'aveva salvata per caso, poi lui l'ha sempre trattata come spazzatura e lei si è suicidata per lui. Qui sono stati l'intezione e il coraggio del cavaliere a colpire.


"In quel secondo amplesso, il culmine del piacere giunse per entrambi nello stesso momento."
Non ci crede nessuno!

Citazioni:
Farnese cita Berserk?

"sei una di quelle donne che preferisce aver ragione piuttosto che essere ragionevole"(Ogden Nash)


Ciao, alla prossima!

P.S. mi servono delle supervisioni, mi dai una mano?

Recensore Veterano
31/03/17, ore 17:23

Lo sai che non mi va proprio di recensire sto capitolo?!
Lo so, sono una donna "oribbile", soprattutto perchè lo hai dedicato a me con tutto il tuo cuoricino cuoricioso, ma oggettivamente: i risvolti di questo dialogo tra Cyd e June li abbiamo sviscerati, sviluppati, scandagliati,a analizzati, sezionati, disgregati e riaggregati talmente tante volte che non so proprio più cosa dire in merito!
Spenderò due parole sulla coerenza che hai dimostrato nel trattare il personaggio di June, esternando delle reazioni tipicamente femminili che per un uomo sono difficili da rendere (chi sarà stata la tua musa ispiratrice?! Mhà, chi può dirlo!).
Mi piace anche il fatto che tu abbia focalizzato l'attenzione sul dettaglio dell'ineluttabilità fatale dell'amore a prima vista che segna il destino dei Mizar. Hai fatto bene a inserire questo dettaglio, altrimenti spiegare l'attaccamento di questi due sarebbe stato ben complicato, considerato che lei ha avuto sei anni per metabolizzare il suo sentimento (nato da quella fatidica visione di cui a noialtri, come al povero Cyd, non è dato di sapere una fava?!), mentre ai fini di ciò che poi è successo in seguito era indispensabile che per lui fosse la stessa cosa ma in tempi sensibilmente più ristretti.
Alla fine mi sono resa conto con questo capitolo che tutte le pippe mentali e i brainstroming forsennati in piena notte (quando nostra figlia si è degnata di addormentarsi) a qualcosa sono serviti...
Piccola digressione: ho adorato il fatto che Ariel si sia Spupazzata Siegfried, ma soprattutto ho adorato che Siegfried si sia lasciato tranquillamente sedurre sebbene la trippona l'avesse preteso per marito. Ariel una di noi, ma Siegfried... tu sei il nostro re! XD
Ordunque... Adesso sono finalmente in pari.
Non ci resta che aspettare per vedere come questa strana e complicata Love Story tra una Tigre ed un Delfino (impossibile, a guardarla da fuori) si impatterà ulteriormente con la tua trama, oltre quanto lo ha già fatto grazie alla visione di June.
Ora, se non ti dispiace, vado a fumarmi una paglia e a vedere se riesco a scappare da dove sto adesso. Il mio dovere quotidiano l'ho fatto, è venerdì e me sono pure un po' scaciottata.
Bella per te. Sbrigate a scrive' il nuovo capitolo! XD

Recensore Veterano
31/03/17, ore 16:34

Questo capitolo è davvero bellissimo. E non perchè ha come protagonisti di nuovo i nostri beniamini, bensì perchè c'è proprio l'azione vera, la strategia e la dinamicità, quella che ti fa pregare per continuare a leggere all'infinito.
Questo tag team match mi ha davvero entusiasmata. Non solo ci ha dato prova dello spessore bellico di entrambi i personaggi, ma soprattutto ha messo delle solide basi su cui i sentimenti di Cyd per June si fonderanno. Di fatti uno del suo spessore non avrebbe potuto cedere l'onore di "certe armi" a una donna che avesse dimostrato meno valore, coraggio e caparbietà.
Mi sei piaciuto parecchio nelle descrizioni dinamiche delle azioni, hai reso le scene abbastanza realistiche da aiutare noi poveri sventurati a vedercele nella mente mentre leggevamo. Il che, vista la rilevanza della scena, non è affatto poco.
Belli i colpi di June. Bella June e basta. XD
Vabbè, è inutile che stiamo a parlare di quanto sia merdaccia Cyd alla fine... Da te non mi sarei aspettato niente di diverso (bell'omaggio ad una certa vecchia role...)!
Ok, al momento devo dire che stilisticamente questo è il capitolo che ti è riuscito meglio, il che è tutto dire visti quali sono i tuoi standard.
Non mi dilungherò oltre. Vado al "succo" della questione e quindi al prossimo e ultimo capitolo pubblicato!

Recensore Veterano
31/03/17, ore 15:19

Mwahahahahahah! Che te devo di'?!
Io non lo so proprio cosa devo scriverci in questa recensione! Il problema, e te l'ho detto e ripetuto più volte, è che di questo capitolo e dei seguenti due ne abbiamo parlato talmente tanto, sviscerandoli e cercando di dare loro la foggia che più si addicesse all'intreccio della storia che... Ho finito i commenti.
Perciò, che mi resta da fare? Fangirlo? Ok, fangirlo.
Se in ultima istanza Cyd è tutto un bollore, allora la qui presente è immersa nella lava fino al collo.
E' chiaro che la piccola June, che lui sei anni prima aveva biecamente perculato e bistrattato, gli ha subito assestato un bel calcio nel sedere del suo amor proprio: la ragazzina magrolina e dal pessimo carattere ha lasciato il posto ad una donna di tutt'altro spessore, non solo piuttosto bella (che non guasta), ma quanto mai decisa, forte e coraggiosa.
Direi che i numeri sono sufficienti per far prevedere scintille tra questi due (scintille già confermate nel finale dello scorso capitolo, per altro), e la battaglia che si apprestano a combattere fianco a fianco credo che ne sia solo il preludio.
Che dire? E' una vita che li shippo, non smetterò di certo di farlo adesso!

Recensore Veterano
31/03/17, ore 14:45

Mamma mia, qui avresti fatto prima a presentarti davanti a tutti noialtri lettori e strapparci direttamente il cuore dal petto con le mani e a calpestarlo male! Straziante... Allucinante.
Non mi va di fare sempre le solite recensioni piene di melassa, in cui ti dico quanto sei bravo, bello e fotomodello come scrittore, perchè oramai sto diventando monotona e poi non vorrei che il tuo ego si pompasse troppo e per questo la qualità dei tuoi scritti si abbassasse... Sicchè: mmm, dai... Caruccetto, si. Potevi fare meglio, ma è accettabile.
Vabbè, basta con le cretinate: finale davvero pregno di feels. Ora che l'adrenalina per le battaglie sul doppio fronte ateniese-asgardiano si sta ritirando, anche noi lettori come i personaggi ci troviamo a dover fare i conti con la pochezza dell'euforia per la vittoria e con la moltezza del baratro che le morti che hanno fatto da prezzo per essa ci hanno lasciato.
Come ci hai mostrato, addirittura l'altezzosa Rosaline non è immune alla potenza di questa moltezza, ne è così vittima da arrivare addirittura ad ammettere con se stessa di essersi innamorata di Alexander (cosa che, se fosse stata lucida e in sè non avrebbe fatto manco sotto tortura).
Una parola mi viene in mente dopo aver letto questo capitolo: visione. Tutti e tre i protagonisti pensanti delle scene combattono con qualcosa di intangibile, impalpabile e astratto che pur tuttavia bramano con tutto il loro essere. Algheb, chiaramente, brama la vita, e la visione della donna corazzata in rosso potrebbe essere la sua proiezione della speranza di salvarsi nonostante l'ineluttabilità della situazione in cui si trova (sè, vabbè: ciao. L'hanno capito pure i sassi come stanno le cosa, ma un briciolo diparte qui tocca comunque farla...)
Cyd, dal canto suo, brama una donna. E non una donna qualsiasi. Brama LA donna, la sua, l'unica che a quanto pare, a dispetto del suo essere libertino e "generoso dispensatore di pene", ha potere su di lui a livello mentale e sentimentale. Un lettore attento capirà subito chi lei sia, ma tanto credo che non dovremo aspettare ancora molto per capire di chi si parli, no?!
E, infine, Rosaline. La sua visione ha il sapore del rimpianto, tanto che a corollario del suo ultimo e straziante incontro con Alexander lei si concede addirittura quelle lacrime che non ha pianto per nessun altro dei suoi paladini. Signori e signore: Killer King ci sta mostrando la donna oltre la divinità, quella che forse, sotto sotto, ci sperava anche un pochino che loro due sarebbero sopravvissuti a questa Guerra Santa per poi vivere insieme una vita "normale". La donna che non si fa cruccio, in nome dei suoi sentimenti segreti, di sperare che a morire fosse un altro dei suoi Saint piuttosto che l'uomo che ama.
Bei momenti. Davvero. ottimo finale.
Vedremo se il prossimo inizio sarà altrettanto col botto.
Ciaone.

Recensore Veterano
31/03/17, ore 14:17

E' passato quasi un anno dall'ultima volta che ti ho recensito e durante questi mesi non hai mancato di farmi notare (più e più volte) la manchevolezza di questa moglie snaturata che non riesce a ritagliarsi cinque minuti da dedicare a mettere su web l'opinione che ha sulle fatiche letterarie di suo marito. Questo sebbene il capitolo io lo abbia letto in tempo reale e in anteprima, mentre della trama se ne sia discusso ripetutamente... Ma vabbè. Cercherò di essere comunque esaustiva di nuovo nel dare la mia opinione.
Questo è un capitolo che definirei a "tre rintocchi". Il primo rintocco vede ancora Algheb impegnato nella sua missione in solitaria per debellare l'untore che ha disseminato morte in Asgard. L'odissea per raggiungerlo, sarò onesta, mi è parsa infinita tanto che quando alla fine lo trova ho sperato che lo accoppasse male con un colpo solo. Ma ovviamente... Anche no. Perchè a noi le cose facili non ci piacciono! E quindi niente, ci ritroviamo con il protagonista ammorbato di tutte le malattie mortali possibili e immaginabili con un colpo solo e a un passo dal collasso (ho fatto pure la rima, so' troppo simpatica... -__- )
Secondo rintocco: la più grande presa per i fondelli dopo il Cavallo di Troia, ad opera di un Alexander con un piede nella fossa e un Cyd reticente e pur tuttavia rasseganto. Questa parte, ovviamente non dovrei neppure dirtelo, è quella che ho preferito di tutto il capitolo (e non credo di essere l'unica). Sei stato bravo ad ordire l'inganno, hai mostrato di essere ormai competentissimo nella manovra dei tempi scenici e arrivati a questo punto della storia ci hai dato l'ennesima stangata sacrificando l'ennesimo personaggio che aveva recitato magistralmente la sua parte e che si è avviato con tutti gli onori sul proprio viale del tramonto. Ho amato ogni riga di questa scena.
terzo rintocco: la morte di Iago del Ratto. Ecco, qui ho apprezzato la tua ironia nel fargli fare quella che nella nostra città chiamiamo "la fine del sorcio". Proprio in senso letterale! Ben gli sta a quel pavido omuncolo lercio. Non si poteva sperare di meglio.
Mettici pure che così sei riuscito ad amplificare a tremila la disfatta di quel pallone gonfiato di Aiacos. Bello. Mi piace la prospettiva che sti Spettri crepino male tutti quanti.
Peccato che in tutta questa bella favola chi ci debba andare sempre per le piste sia il povero Gheb! E vabbè... E' pur sempre il protagonista, sto ruolo se lo dovrà pur sudare.
ok, allora procedo, mi pare di aver detto bene o male tutto.

Nuovo recensore
04/03/17, ore 14:32

Ho aspettato di leggere fino al decimo capitolo per poter esprimere un parere su questa bellissima storia. I cavalieri sono stati per la nostra generazione un punto di riferimento importante, forse però erano legati troppo al passato e al nostro essere eterni Nerd. Questa versione mi sta entusiasmando sempre di più perché è ricca di scene da adulti, come il sesso e le battaglie cruente. A meno che non sia stata una tua scelta stilistica, l'unica critica che ti faccio è che non hai descritto bene le armature. Per chi come me ha visto solo la serie animata trasmessa in Italia e non ha letto Los Canvas ecc, a volte è faticoso comprendere come siano i cavalieri e bisogna ricorrere ad internet per aiutarsi. Ritengo che tu sia molto bravo con le parole e quindi la tua descrizione sarebbe impeccabile.Concludo dicendoti che non vedo l'ora di leggere il prossimo capitolo! Bravissimo!
(Recensione modificata il 04/03/2017 - 03:08 pm)

Recensore Master
18/02/17, ore 11:34

Eccomi! Sono contenta di essere arrivata in tempo per farti un grande in bocca al lupo per il tuo intervento. E visto che c'è Cyd in giro, il lupo (anzi, i lupi) non potranno che esserti propizi. Un ottimo modo di festeggiare il San Valentino, questo. Quando lessi il primo spin off mi domandai quale sarebbe stata la conseguenza di quei fatti, così staccati dalla narrazione principale. Ora, a distanza di venticinque capitoli, tutto torna al suo posto. La profezia di June, ahimé, si verificherà in ogni sua terribile parte. E pazienza se la preveggenza adesso è andata a farsi benedire. La vita dell'oracolo è dura. Altrettanto difficile è la scelta di sbarazzarsi del Dono e di vivere un rapporto clandestino con Cyd. Ma all'amore non si comanda. Hai gestito con la consueta maestria la tensione sessuale fra i due protagonisti. Mi piace questa June così coraggiosa e battagliera. Le verginelle con gli occhi bassi hanno fatto il loro tempo. Qui c'è una donna e una guerriera con le palle talmente quadrate da far breccia nel cuore di Cyd. Lui è il mio idolo. Ironico, sprezzante, coraggioso, generoso. E molto, molto sexy.
Insomma, un altro ottimo capitolo, ricco di ritmo e contenuti, specie nei dialoghi taglienti che tu sai gestire con maestria invidiabile. Ora si torna al presente. C'è così tanta carne al fuoco, fra Asgard, Atlantide e Atene, che non saprei da dove cominciare il banchetto. Mi siedo e allaccio la cintura per cominciare la corsa di quello che si preannuncia un finale da montagne russe.
Un abbraccio, mio caro. Ti aspetto con ansia!
S. 

Recensore Master
15/02/17, ore 17:55

Caro il mio Pirgopolinice, mi sa che sei colpito ed affondato, in mezzo al mare blu.
Il Delfino ha saputo arrivarti al cuore, al punto tale che non solo hai combattuto con lei e per lei, e non solo l'hai coperta dagli altri Cavalieri Divini. Ma addirittura, da quel tombeur des femmes qual sei, avresti rinunciato ad una notte d'amore pur di preservarle il dono della profezia (che, come per omerica mermoria, si perde con la perdita della virtù).
Questo capitolo è davvero bellissimo, l'attesa è stata più che premiata: mi spiace solo (e lo dico perché lo hai specificato nelle note, sennò non mi permetterei) che hai aggiornato dopo diverso tempo per i problemi di salute: intanto io incrocio le dita di mani e piedi per te e per il tuo intervento!
Ma torniamo alla storia. Mi piace moltissimo come hai dissolto e riannodato l'intreccio: Yune ricorda il passato, e parla del suo primo incontro con il Cyd: mi intenerisce il fatto che gli confidi di amarlo sin da quando era una ragazzina, questa è una cosa bellissima ed io come romanticona esulto.
Parla pure della sua scoperta di essere una veggente e gli profetizza l'arrivo, di lì a qualche tempo, dei cavalieri di Athena... in vista di qualcosa di orrendo, di spaventoso, che porterà morte e disperazione. La distruzione che viene dal Nulla assoluto.
Così adesso possiamo riallacciarci al tempo corrente, con Atlantide non più tanto lontana... e con il guizzo leggero (ma nche letale... sono guerriere) del Delfino e delle Sirene che potrà essere di nuovo ammirato.
Sono una romanticona... l'ho già ammesso, no?
Complimentissimi, caro amico.
Ti rivoglio in forma smagliante presto e bene!
Un abbraccio a te e family.
Lou

Nuovo recensore
10/01/17, ore 11:35

Bene...quasi 20 capitoli letti e la storia è definitivamente decollata, a questo punto faccio sempre più fatica a mollare la lettura!!
Quando ormai credevo di aver inquadrato i personaggi arriva il colpo di scena e distrugge le mie certezze......direi che ci risentiamo tra 4-5 capitoli. Grande KillerKing!

Recensore Master
26/11/16, ore 18:02

Eccomi carissimo e scusa del ritardo, ma come dicevo a Cinzia, in questo periodo non riesco a stare dietro a tutto!
Mi è piaciuta moltissimo la sequenza dei duelli, che hai saputo elaborare molto bene: pure io amo concepire le tecniche combinate tra guerrieri, per sconfiggere un nemico molto potente e ne ho fatto largo uso: la parte "strategica" è di certo la più divertente, quando si tratta di combattimenti e credo che di ciò sarai d'accordo con me!
Le atmosfere nordiche le sai dipingere benissimo, così pure gli atteggiamenti ed i modi di pensare, pur essendo tu un guerriero dell'Aquila romana! ^_^
Cyd è proprio impagabile: non ho parole! Quel lazzarone scostumato, oltre a corteggiare spudoratamente la bella June, ha pure riferito un nome altrui al re di Jotun... tremendo, tremendissimo! pure io come June sono indecisa se indignarmi o mettermi a ridere!
ADORO June, è una guerriera fatta e finita, ma è pure limpida e leale. Eppoi è bellissima, ed il mio senso estetico con lei è appagato.
Mi manca tanto la Chimera, però, ed il suo innamorato... che confido, stando alle tue note, di rivedere presto!
Prometto che al prossimo capitolo sarò puntuale, anche a costo di commentarti di notte!
Ancora complimenti ed un abbraccio.
Lou

Recensore Master
12/11/16, ore 14:04

Eccomi qui, con sommo ritardo!

La battaglia, anzi le, sono state forti e interessanti. Ho notato la pietà di june, ma... ok che in teoria col cosmo si potrebbe guarire tutto, ma mettendo che non si possa, per un vero guerriero sarebbe una fine ben più dignitosa una morte onorevole che il finire allettato a vita, no?

(proseguo)
No... no, non ci credo... no! A parte il fatto che si scrive Frostmourne... l'ha fregata ad arthas? No, dico davvero, io oggi ho giocato a warcraft! Mi aspetto che urli "ora, frostmourne!" Questo pezzo merita un posto a sé!


"Quando sarò pronta, dovrai metterti dietro di me."
"Pensavo che non me lo avresti mai chiesto."
AHAHAAH! Geniale! Si nota la personalità simile a quella di alexander!

Mi aspettavo l'arrivo del re dei giganti, un po' in stile odino del film di thor. Pensavo che avrei avuto compassione per lui, ma vederlo preoccuparsi più per la spada e l'armatura... beh, che crepi!


Hagen di merak? Ma quanto stronzo è questo benedetto ragazzo? Cioè, se odiassi a morte qualcuno forse anch'io avrei detto la stessa cosa, ma qui l'effetto comico colpisce come un macigno!
Mi sono pure immaginato il re che prende appunti con un bigliettino! Dubito che si accorgerà di essere stato fregato! Avremo il vero Hagen che ha dietro millemila giganti del ghiaccio e si chiede cos'abbia fatto?
Cyd (con l'aureola): Già, chissà!

E adesso... questo capitolo straborda di omaggi e citazioni:

Asgard non è terra di conquista per nessuno se non sbaglio cita la serie classica.
La mossa di June, come posizione, richiama quella di Castalia. Ciò è sottolineato anche dal paragone "come un rapace sulla preda"
Il proverbio è fin troppo scontato come citazione.
Quando il principe ha alzato la spada verso l'alto ho pensato che urlasse "per il potere di greyskull!"
Invece quando incassa senza reagire omaggia siegfried, che fa la stessa cosa col fulmine di pegasus.
Cyd che viene infreddolito al solo tocco mi sembra una citazione di dragon ball super, dove frost, con l'ago, inibisce i sensi avversari, facendoli svenire per il freddo.
Armatura invulnerabile e spada spacca tutto? Shiryu approva! (proseguo la lettura) Ok, è andata come l'ultima volta!
Questa è la tua vita e sta finendo un minuto alla volta (fight club)
La frase sull'avere ancora la prole cita padre cobra di kenshiro, quando afferma di potersi riprodurre ancora ed incita i figli ad andare allo sbaraglio.
Ma ho anche dei difetti viene da facebook.

Questo è tutto per ora, ancora complimenti, ciao!

Recensore Master
09/11/16, ore 12:13
Cap. 6:

Fa piacere vedere come, passando i secoli, ci siano alcune certezze. Tipo il Santo della Bussola accanto... o meglio, in battaglia sotto al Santo del Capricorno. Non so, ti dà un senso di continuità, come se le stelle, in qualche modo, continuino a danzare assieme, in un valzer senza soste.
Tornando serie, e scendendo coi piedi per terra, il capitolo se lo aggiudica Rosaline aka Athena.
Che sì, sarà anche dolce, colla voce soave e gli occhi grandi, ma il suo appartenere ad una famiglia nobile (o, quantomeno, di quella nobiltà di campagna che affollava paesini e paesotti) la rende scaltra. Sa cosa serve ad un uomo, dopo una battaglia, e vi allude, senza falsi pudori e falsi moralismi. Combattono. Versano sangue. Si dovranno pur riposare, no?
Certo, c’è la questione della maschera, ma quella è una faccenda con cui tutti noi autori abbiamo dovuto fare i conti, prima o poi; ma adesso non perdiamo il filo del discorso.
Rosaline sembra una bambolina di porcellana, ma non lo è. È una tosta. Una dai nervi saldi. E la sua voce, in fine di capitolo, s’è fatta d’acciaio. Perché lei è Athena, alla fine. E quando c’è da mostrarsi debole, indifesa, aggraziata come una fata, lo fa; ma c’è sempre uno scopo dietro, quello di addolcire la pillola a quei guerrieri che sono pronti a sputare lacrime e sangue, per lei. Ma quando c’è da essere risoluti e tirare fuori il carattere, chi, meglio di lei?

Recensore Master
09/11/16, ore 11:54

Buonsalve.
Ammesso che si scriva così.
Mi sono resa conto di essere rimasta clamorosamente indietro, con questa storia. A livelli imbarazzanti. Te lo sillabo pure, se vuoi.
Non è che non vedessi la tua storia nell’elenco della sezione; ma ogni volta mi dicevo “la leggo domani, ché oggi non posso”.
Domani, perché, diciamocelo, i tuoi capitoli sono lunghi e pieni di cose e necessitano di avere la giusta attenzione. Non è una storia che puoi leggerti in tram, sulla metro o via, anche perché fatico a leggere su qualcosa che non sia un kindle (santo subito).
E poi, è successo quello che accade quando si procrastina all’infinito. Il domani diventa domani e poi domani e ancora domani, fino a quando non ti fermi un secondo e dici: “Ah”.
Rimediamo, per quanto mi sarà possibile. A piccoli passi (roba che le formiche hanno piedoni da giocatore di NBA), ma tanto la storia non va da nessuna parte, no?

C’è qualcosa di infantile, in questi due guerrieri che combattono.
Infantile in senso buono, sia chiaro. Sembrano ragazzi, cosa che la serie classica ha un po’ messo in secondo piano (o meglio: l’italico et roboante doppiaggio storico, ha messo in secondo piano). Sono ragazzi. E come tali cadono per un pendio, rotolandosi l’uno sull’altra, come quando i ragazzini si azzuffano in cortile e dopo un po’ è difficile capire se la gamba che stai mordendo sia quella di chi ti ha fatto perdere le staffe, o quella di un tuo sodale.
E mi piace, questa ragazzetta, Reina, questo Spectre che scappa, e poi alza le mani, e si mostra molto arrendevole (troppo!), che spiazza Algeb con un comportamento bipolare, se mi passi il termine. Ché lei ha capito, di avere un ascendente su di lui. L’ha capito eccome. E con quello spintone gli ha dimostrato due cose: una, che adesso sono pari, che lei non è comunque una bambolina da mettere sulla mensola o sul comodino, ma un guerriero. Dentro un’armatura, d’accordo. Ma è bene che lui non lo dimentichi, anche se lei farà di tutto per sfruttare quell’ascendente. Perché, e passiamo alla seconda cosa, è questo, che lei gli sta dicendo, spintonandolo all’indietro. Tu pendi dalle mie labbra, ciccio. Ma sono sicura che lui – o meglio: il suo cervellino – sorvolerà su questa piccola défaillance. Perché è questo che fa la chimera: ti incanta con le sue tre teste, ma non sai quale delle tre ti azzannerà alla gola. Sbaglio?

P.S. un piccolo consiglio cosmetico. Prova a inserire un’interlinea all’interno dei tuoi capitoli, così da agevolare la lettura.

[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 [Prossimo]