Recensioni per
Grimm - Mai più felici e contenti
di Beauty

Questa storia ha ottenuto 13 recensioni.
Positive : 13
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Nuovo recensore
31/03/17, ore 16:11

Bel capitolo,complimenti.
Adoro l’impaginazione generale che dà al tutto un aspetto “ufficiale” come se mi trovassi a leggere un libro vero e proprio, ma arrivando al sodo: fin da subito otteniamo un quadro più definito della vita delle sorelle Hadleigh. I continui trasferimenti durante l’infanzia conferiscono un senso di precarietà in un periodo reso di per sé difficile dopo il brutto episodio con la madre, ciò ha contribuito ad una sorta di isolamento. Difatti sia Elizabeth sia Anya, nonostante quest’ultima abbia comunque le sue colleghe a lavoro, mancano di una figura sempre presente all’infuori del padre e vivono come unico legame duraturo proprio quello famigliare. Eppure lo stesso genitore passa poco tempo con le figlie per via del lavoro e si trova ad omettere su una parte importante della sua vita, il che contribuisce a rendere più difficile un rapporto già traballante.
In questa seconda stesura viene fuori ancora meglio il carattere di Anya, la sua frustrazione per la passività di Liz e il suo volerla spronare a reagire ottenendo di fatto l’esito opposto ma soprattutto la rabbia per un padre assente e apparentemente disinteressato, il bisogno di essere alleggerita dai problemi in famiglia.
Su Elizabeth penso di essermi pronunciata abbastanza nella scorsa recensione, in più traspare il suo ostinarsi a nascondere e minimizzare il bullismo di cui è vittima (per questo viene voglia di darle una scrollata e gridarle contro “Ripigliati!”) ma visto che chi ne è oggetto non reagisce né chiede aiuto risulta abbastanza normale; inoltre s’introduce il suo rapporto col cibo vissuto come una valvola di sfogo dei problemi.
Ora passiamo alla parte che ho adorato: il libro.
Nella precedente versione sembra sbucare dal nulla neppure fosse piovuto dal cielo mentre adesso è evidente possegga vita propria, è una sorta di entità senziente perciò da quanto ho capito ha scelto autonomamente di manifestarsi alla ragazza. E comunque, questo apparire dal nulla di frasi m’inquieta da morire, al suo posto avrei compiuto un balzo per riatterrare all’aeroporto più vicino e tanti saluti XD
Ancora complimenti. A presto,
Phoebe

Nuovo recensore
24/12/16, ore 22:45

Volevo tenere questo capitolo per quando sarebbe uscito l'altro ma non ce la facevo più ad aspettare e allora ho deciso di leggerlo e recensirlo adesso con calma,appena tornata dalla messa di Natale,ma vabbè,dettagliXD Allora,di nuovo le tue descrizioni:ma quanto belle sono?! Mi è piaciuto il pseudo-incontro di lotta tra Anya e Biancaneve e la suspence era palpabile. In generale ho notato un miglioramento nello stile,adesso è più ricco rispetto ad un paio di anni fa e anche più dinamico. Apprezzo moltissimo anche il fatto che mantieni una via di mezzo tra narrazione e descrizione. Io amo scrittori come Dostoevskij e Hugo,che praticamente sviscerano i sentimenti dei loro personaggi e sono attenti anche al minimo particolare,ma mi rendo conto che non è una stile adatto in questo caso,sia per il particolare tipo di storia che stai raccontando sia per la piattaforma a cui è rivolta. Quindi il lavoro che stai facendo mi sembra più che corretto,anzi,sono sorpresa perchè non credevo mi potessi appassionare così tanto alle vicende di Anya ed Elizabeth. Parlando dei personaggi:ho riletto recentemente il lavoro precendente e adesso mi sono fatta un'idea più chiara su di loro e sulla loro personalità. Innanzitutto nei due piccoli passaggi che coinvolgevano il PM e la Regina Cattiva ho notato un dettaglio che nel vecchio scritto mancava. Nelle frasi:

La Regina cattiva ghignò, soddisfatta. Il Primo Ministro non lasciò trasparire alcuna emozione.

Accanto a lei, il Primo Ministro seguì il suo sguardo, ma nei suoi occhi non c'era alcuna traccia di compiacimento.

ho percepito una sorta di differenza tra gli atteggiamenti dei due personaggi. Non so se mi sono spiegata. Ero convinta all'inizio che il PM prima di incontrare Anya fosse fermamente sicuro in merito al suo ruolo come servitore della Regina e,anzi,addirittura provasse godimento a stare nelle sue file. In un paio di frasi hai smontanto l'impressione che mi ero fatta. Secondo me il dettaglio apparentemente insignificante,ossia che il PM non provi compiacimento nei confronti delle azioni della Regina,è invece importantissimo perchè a me ha fatto capire che lui non si è completamente votato al male,mantiene un comportamento impassibile,ma pare quasi forzato,come se stare con lei fosse più un obbligo imposto a se stesso che una libera scelta. Spero tu abbia capito cosa intendo. Parlando delle due protagoniste,ci tenevo a farti sapere le mie impressioni su di loro(preparati a un delirio incomprensibileXD).
La prima volta che ho letto la fiction Elizabeth non mi piaceva,mi sembrava il classico personaggio che prima è debole e indifeso e poi alla fine di tutto salva il mondo e diventa la persona più esemplare dell'universo(ero sicura infatti che fosse la Salvatrice),soprattutto dopo aver letto nelle anticipazioni che avrebbe avuto un triangolo amoroso in cui era coinvolto anche Tremotino(onestamente quest'ultima parte non mi convince , stona troppo,sia perchè la trovo una enorme forzatura sia per la stessa impressione che ho avuto di Tremotino,leggendo di lui ho capito che è un cattivo intenzionato ad uccidere le due ragazze,quindi innamorarsi di Elizabeth è per me attributargli sentimenti che sono impossibili a rigor di logica,io ce lo vedo molto di più a sedurre Elizabeth per cercare di farla passare dalla parte del male e liberarsi di una potenziale spina nel fianco,ma provare emozioni di amore o attrazione autentici proprio no,mi dispiace,poi è un'opinione personale e quindi non è assoluta,potrei essere io che mi sono fatta un'idea sbagliata)poi nella seconda lettura delle scene che la riguardavano ho cambiato un po' la mia opinione. Infatti Elizabeth possiede tantissime qualità,come ad esempio la riflessione,la pacatezza,che la rendono un personaggio veramente particolare,degno di essere la protagonista di una storia. Anche lei però non è esente da difetti:è piuttosto insicura e a tratti ingenua,ma sicuramente migliorerà col tempo. Anya invece non mi è piaciuta fin da subito,ma capitolo dopo capitolo praticamente è diventata il mio modello femminile. Lei secondo me ha i difetti che potrebbero portarla a farsi seriamente danneggiare nel corso della narrazione,per esempio è impertinente,troppo precipitosa e troppo scettica,ma è anche coraggiosa,dotata di sangue freddo e pragmatismo. E poi quando ha detto:
- Dai, cerchiamo questo cavolo di albero e torniamocene a casa. Domani mattina devo andare al lavoro presto...

Ceh...ma quanto cazzuta è questa ragazza?! Loro sono appena state catapultate in un mondo parallelo e lei pensa ancora al lavoro??! Quando ho letto mi sono alzata e ho cominciato ad applaudireXD Vabbè,scusa,sono i miei deliri...
Secondo me per le due protagoniste(perchè Anya ed Elizabeth sono i personaggi principali indiscussi della fic)dovresti puntare proprio su quei tratti della loro personalità che le fanno essere differenti da qualsiasi altro personaggio che potrebbe esserci:nel caso di Elizabeth,la sua sensibilità,per Anya la risolutezza. E hai anche creato due girls power niente male! ;) Non sono una critica esperta di libri e non sono neanche brava ad analizzare le vicende,però secondo me la carta vincente per Anya ed Elizabeth sta proprio in questa loro unicità che dovrebbe essere messa in risalto fin da adesso(e che è stata messa in risalto anche nel vecchio lavoro). Scusa se faccio recensioni così lunghe ma quando tengo particolarmente a qualcosa non capisco pià nulla e vengono fuori obrobri chilometriche e che non fregano nulla a nessuno. Spero tu abbia avuto la pazienza di leggere tutto. Detto questo,ho sentito anche che volevi far pubblicare la storia una volta finita;ti auguro tutto il meglio possibile perchè merita veramente e sarà sicuramente uno di quei romanzi fantasy che non si vedono più da tempo.
Sara
P.S.
A proposito:se hai voglia potresti rispondere a queste domande sui personaggi,perchè sono troppo curiosa di sapere cosa ne pensa un autore in merito alle sue creazioni?
-Qual è il personaggio che ti sembra più riuscito?
-Quello invece che pensi potesse venir fuori meglio?
-Qual è il personaggio che ti rispecchia di più(il mio stranamente è ElizabethXD)?
-(quest'ultima è parecchio frivola)La coppia che ti piace di più?
-A proposito di Greg/Gaston:avrà ancora il suo ruolo orginale o sarà un semplice personaggio di contorno oppure il suo compito sarà diverso?

Nuovo recensore
22/11/16, ore 14:38

Allora: massima tenerezza per Liz.
Sarà che so cosa si prova ad essere presa di mira ma mi risulta facile empatizzare con lei.
E’ la sintesi perfetta di tutto ciò che una protagonista (o un’eroina) si presume non dovrebbe essere: goffa, insicura, pavida, incapace di difendersi da sola e per nulla affascinante e va benissimo così, la rende realistica.
Liz non è ancora arrivata al punto di ergersi a eroina di sé, ha bisogno di qualcuno forte, ma penso che alla fine ciò contribuirà ad arricchire il suo processo di maturazione, a spronarla per diventare indipendente ed anche la sua autostima ne gioverà quando alla fine del percorso si guarderà indietro.
Il fatto che abbia risposto a Jessica di aver lasciato l’altra copia del compito a casa sottolineando fosse per sé, quindi ammettendo di averlo fatto apposta (seppur dettato dalla consapevolezza di prenderle anche in caso avesse taciuto) trovo faccia capire non sia un caso irrecuperabile e debba solo ficcarsi in testa di doversi dare una scrollata per smettere di farsi sottomettere dal prossimo.
Non può accadere in tempi brevi ma sono fiduciosa XD
A non convincermi del capitolo è la professoressa di ginnastica. Il fatto che non abbia neppure sgridato le bulle trovo sia irrealistico, funzionerebbe meglio magari se le rimproverasse nonostante sia palese lo faccia unicamente per salvare le apparenze, così come per la nota.
Che una professoressa non prenda le parti di un’alunna ci sta perché per quanto dovrebbero trattare tutti ugualmente è inevitabile preferiscano un alunno rispetto ad un altro (dopotutto sono umani non robot) ma fregarsene del tutto addirittura dandole la colpa del tempo perso trovo strida un po’.
La sorella Anya invece è totalmente il suo opposto: indipendente, forte, capace di sbrigarsela da sé nelle situazioni.
Nonostante dovrebbe piacermi per le sopracitate qualità l’amore a prima vista non è scattato ( ma i miei gusti non sono un tuo problema XD ), resta comunque un bel personaggio e per com’è la situazione ora l’unica capace di tenere un minimo le redini di questa famiglia allo sbando.
Il Greg che la perseguita è il prototipo dello stalker e l’unico punto in cui mi trovo concorde è il commento sul capo di Anya: è proprio uno stronzo.
Per quanto concerne il tuo stile è molto fluido e piacevole, ho trovato qualche insignificante refuso qua e là ma roba trascurabile.
Hai svolto un’accurata caratterizzazione dei personaggi che traspare sin dalle prime righe in modo non risultino mai uguali fra loro né piatti (cosa tristemente tipica degli YA)
Non vedo l’ora di leggere le modifiche che apporterai nei capitoli successivi e aggiungo che non vorrei essere te quando i personaggi si moltiplicheranno.
A presto,
Phoebe

Nuovo recensore
21/11/16, ore 18:41

Allora,inizio subito col complimentarmi per le descrizioni. Sono assolutamente fantastiche! Non risultano né troppo artificiose né eccessivamente striminzite. Hai creato il giusto mix per rendere la narrazione interessante ma allo stesso tempo non troppo affrettata. Sono andata a rileggere il capitolo originale e devo ammettere che questo è decisamente di grado superiore. Azzeccatissimo il problema alimentare di Elizabeth,che è la conseguenza delle sue insicurezze. Lei infatti viene bullizzata,derisa a scuola ma anche in famiglia la situazione non è delle migliori,la sorella le mette addosso pressione mentre l'unica cosa che vorrebbe è potersene restare in pace con i propri pensieri. Sfoga la propria frustazione nel cibo,mangiare diventa un gesto meccanico che non conosce limiti perché in un certo senso "appaga"le sue insoddisfazioni. Credo che questa digressione fosse fondamentale per comprenderne il carattere e il comportamento. Purtroppo quando la gente scrive online le storie,almeno da quello che ho notato io,tende a ridurre gli aspetti descrittivi e riflessivi al minimo sindacale,concentrandosi troppo sulle azioni,mentre invece aggiungere delle pause volte a spiegare le azioni di un personaggio(ovviamente devono avere un senso,altrimenti risulta tutto troppo artificioso)è utile per imprimere alla propria storia maggiore bellezza e suscitare emozioni nei lettori,e io ne ho provate. È anche vero che essendo una lettura online non deve dilungarsi troppo,insomma non tutti riescono a leggere mattoni come quelli di HugoXD,e secondo me hai trovato un buon compromesso. Un aspetto che mi ha lasciata un po' perplessa riguarda il comportamento di Anya nei confronti di Greg. L'ho trovato un po' esagerato,anche se in linea di massima è legittimo. Ci sono degli errori grammaticali in alcuni punti e passaggi non molto scorrevoli,ad esempio:

La suggestione, l'idea assurda ma al contempo sensata che qualcosa di brutto stesse per succedere da un momento all'altro.

Qua mancava una principale secondo me,ma si tratta di sottigliezze che non alterano la piacevolezza nella lettura,spero non mi odieraiXD. Detto ciò ti faccio ancora i miei complimenti e attendo con impazienza un nuovo capitolo:)
Un bacio
Sara

Nuovo recensore
20/11/16, ore 17:35

Veramente un capitolo molto interessante,ben strutturato e ricco di descrizioni e particolari. Praticamente un'introduzione ai personaggi principali della storia. La scena di Elizabeth e delle bullette è stata magistrale,sei uno scrittore molto "fisico",nel senso che ad un certo punto io mi sentivo proiettata nella storia e mi sembrava di essere io quella a cui mettevano la testa nel lavandino. L'unico difetto secondo me è che forse hai stereotipato un po' troppo i personaggi,nel senso che nella vita reale non potrebbe mai capitare un professore intimorito da un allievo,per quanto violento,o delle persone completamente malvagie. Questa però è un'opinione puramente soggettiva,in quanto il realismo alla fine è un optional e a certi lettori piacciono i personaggi un po' canonici. Elizabeth comunque non riesco proprio a farmela piacere,nonostante abbia una storia di bullismo alle spalle e sembri un personaggio sensibile. Preferisco sua sorella Anya(a proposito,forse nella versione originale mi era sfuggito il dettaglio ma me l'ero figurata di qualche anno più grande). È una vera leader e mi ritrovo molto in alcuni suoi atteggiamenti. Inoltre,confrontando il capitolo originale con quello rivisitato,ho notato con piacere che sei maturato un sacco:ci sono molte più riflessioni,descrizioni e il vocabolario risulta più ampio. Conservi sempre il tuo stile,ma lo trovo perfezionato. Nei riguardi di Hadleigh e Jones non c'è molto da dire,io spero che quest'ultimo trovi la sua rivalsa e che i due diventino amici per la pelleXD nel frattempo,io non sono riuscita a farmi un'opinione sul loro conto. Sono presenti,ma mi sono un po' indifferenti al momento anche se sono sicura che avranno un ruolo di spicco nel proseguo. Che dire,vado avanti con i capitoli e spero che tu torni ad aggiornare la storia il prima possibile!
Sara
(Recensione modificata il 20/11/2016 - 06:33 pm)

Nuovo recensore
20/11/16, ore 16:32

Ciao:) inizio subito col dirti che ho scoperto da poco il mondo di efp grazie a una mia amica che mi ha praticamente obbligata a leggere la tua storia. Che dire! Sono partita con 'no more happily ever after'e mi hai stupito tantissimo. Sono sempre molto scettica sul fatto di leggere storie di scrittori non professionisti,perché la maggior parte è strutturata male e la trama non regge. Tu sei un'eccezione. Già dal prologo avevo intuito che non si trattava della solita solfa da quattro soldi,e a mano a mano che proseguivo i personaggi mi appassionavano sempre di più,la storia anziché risolversi si complessizzava e adesso il mio cervello sta fumando e sono quasi in iper ventilazione perché VOGLIO sapere come andrà a finire XD ho apprezzato che tu non sia ricorso subito agli 'spiegoni',ma anzi hai lasciato i vari misteri molto celati e ciò che possiamo fare noi lettori sono solo supposizioni. Bravo! Il secondo punto riguarda in generale il tuo stile,in particolare le note descrittive,perché le fiction che ho sbirciato prima di questa mancavano completamente di descrizioni,e se c'erano si rivelavano banali e troppo frugali. Le tue invece sono piacevoli,e non ho faticato ad immaginare gli ambienti e le scene sullo sfondo(premetto che mi sto basando sulla versione originale,e non quella 2.0 che in ogni caso sono ansiosa di leggere). Sono molto critica su queste cose,perché per me proprio dalle descrizioni si comprende con quale tipo di scrittore ci si trova di fronte,e tu non mi sembri per niente male. Soprattutto,però,ho adorato la caratterizzazione dei personaggi. Nessuno di essi risulta banale o moscio in generale,anche se qualche pecca l'ho trovata,ma come detto prima hai fatto un buon lavoro. Da quello che ho capito in questa rivisitazione della storia introdurrai nuovi punti fondamentali e correggerai qualche errore. Personalmente,all'inizio c'è un punto che mi ha lasciata parecchio perplessa,e riguarda il primo incontro tra Vincent e Anya. Non ho capito come mai lui l'ha risparmiata. Insomma,la Regina gli aveva ordinato di portarle il suo cuore su un piatto d'argento e lui,nonostante avesse tutte le premesse per ucciderla,non lo fa. So che hai dato una sorta di spiegazione nel 'monologo' del PM ma onestamente l'ho trovato un po' debole. È diverso invece nel caso del Castello di Rovi,perchè il personaggio ha subito una maturazione e in quel caso ci sta tutto. Se posso darti un suggerimento,io farei dire alla Regina di consegnare le due ragazze vive,così da rendere più coerenti le azioni di Vincent(anche se adesso mi sto accorgendo che agendo così,dovresti dare un'ulteriore spiegazione sul motivo per cui la regina non vuole vederle morte xD)Gli altri aspetti sono tutti fantastici,amo Anya e mi sono identificata in lei perché è un personaggio femminile esemplare e carismatico,che fa onore alle donne. Poi ho adorato Tremotino,è uno stronzo che sa il fatto suo,e Odile,perchè poverina,dai,come si fa a non provare tenerezza per lei:( non mi sono proprio piaciute invece Elizabeth e Odette,ma non perché siano descritte malamente,è un fatto puramente personale,anche se devo credere che Elizabeth maturerà nel corso dei capitoli. Insomma,ci sono tante cose che vorrei dire riguardo questa fic che è meglio forse non portarle alla luce e tediarti così con i miei sproloqui XD detto ciò,adesso vado a leggere gli altri capitoli e spero tantissimo che tu prosegua con la narrazione.
Un bacio
Sara

Recensore Master
05/11/16, ore 01:40

Yeee nuovo capitolo. Mi è piaciuto moltissimo rileggere questa storia che mi ha fin da subito apassionato. Spero che aggiornerai presto perchè sono curiosissima di sapere come la continuerai e quali modifiche alla stpria apporterai... Piccola domanda... Ma la storia originaria la contimuerai o aspetti di risistemarla e poi continui l'operato? Spero di poter leggere presto qualcosa di tuo. Un abbraccio SognatriceAocchiAperti.

Recensore Junior
17/05/16, ore 20:27
Cap. 2:

WOWOWOWO, momento.
Baeuty torna alla riscossa, più carica di prima.
Nel caso di stessi chiedendo chi diavolo sia, ti basti additarmi con una lettrice fantasma, decisamente ammaliata dalle tue storie - questa è una delle che preferisco, tra le tue FF.

Ad ogni modo, modifica o non modifica, non ricordo un prologo originale differente da questo.
Be', meglio così. Dopotutto l'episodio in cui Cappuccetto Rosso viene crudelmente sbranata mi ha colpito oggi come mi colpì allora.

Avrei tanto da dire sul modo in cui ti esprimi. Ti invidio molto, sai?
Riesci a rendere agghiacciante una scena quasi non stessi scrivendo, ma dirigendo un vero e proprio film!
Davvero, mi è sembrato di essere là, nel bosco, vicino a Cappuccetto Rosso dalle vesti imbrattate di sangue.
Inoltre, ricordo benissimo il lessico anche nei capitoli a seguire.
Magnifico!

Al momento ho un po' di fretta e temo di non riuscire a recensire il primo capitolo, ma mi auguro che entro breve riesca a lasciarti anche un misero commentino.
A presto! c:

Recensore Junior
13/05/16, ore 18:06

premetto che é da tanto che non aprivo efp, mi sono accorta solo ora della tua decisione di ricominciare a scrivere questa ff e non potrei esserne più felice. Mi era spiaciuto tantissimo non vedere nuovi aggiornamenti ad una delle favole che mi avevano intrigato di più :)
Non vedo l'ora di leggere questa nuova versione.
Un consiglio, ti converrebbe mettere un avviso dopo l'ultimo capitolo della versione 1.0 o molti, come me potrebbero non notare la nuova versione.
Scappo a leggere i nuovi capitoli, non vedo l'ora di sapere come prosegue la storia :)

Nuovo recensore
09/05/16, ore 18:29

Ciao!
sono stata una delle tue lettrici silenti, anche se con un account diverso, all'epoca del "Grimm originale" è la sua brusca interruzione mi ha lasciato un grande vuoto, oltre che una grossa dose di ansia dato che finisce proprio in un punto cruciale. E rileggendo la tua storia qualche giorno fa, mi sono messa a curiosare sul tuo profilo. Non preoccuparti, non sono psicopatica(o forse sì, muhahahaha), ma mi sono esaltata tantissimo nel vedere che avevi ricominciato la storia. E leggendo i capitoli fin'ora pubblicati ho notato un miglioramento straordinario: il tuo stile ora è praticamente perfetto, molto più maturo e soprattutto la lettura è scorrevole, fluida e piacevolissima. Non che prima fosse qualcosa di illeggibile, ma confrontata con questa, il "Grimm originale" sembra stato scritto dieci anni prima da una bambina delle elementari( e, ripeto, anche quello era scritto bene). Quindi, ti prego in ginocchio: anche se sto scrivendo in ritardo rispetto all'ultimo aggiornamento, se mi senti e te ne importa qualcosa del mio cuoricino infranto dall'interruzione di una delle storie che mi ha più colpito qui dentro, continua a scrivere. 

Recensore Master
12/03/16, ore 22:50
Cap. 2:

Ed eccoci qua a dove tutto ebbe inizio... Sono felicissima che hai aggiornato e ora spero che continuerai. Bella storia l'ho amato, l'amo e sempre l'ameró. Ho i brividi dalla descrizion di cappuccetto che scappa... Pensavo di essere io. Bhe che dore ci vediamo al prossimo cap.

Recensore Master
12/03/16, ore 15:10

Tu lo sai che mi hai fatto prendere un colpo? Confesso che quando hai interrotto Grimm mi è dispiaciuto molto, mi è sembrato di avere un vuoto dentro con la mancanza di questa storia a cui mi sono tanto affezionata, e non esagero, ormai penso che tu sappia quanto mi è cara Grimm. Pensavo di dover attendere moltissimo tempo per leggere la versione completa della storia; pensa che da qualche tempo avevo anche perso l'abitudine di andare a controllare gli aggiornamenti degli autori preferiti, oggi l'ho fatto come eccezione, e quando ho visto che c'era Grimm fra gli aggiornamenti sono praticamente morta, non riuscivo a crederci. Non so dirti quanto sia felice di poterla leggere in versione ampliata (se già prima era bellissima, non immagino come sarà adesso!). Purtroppo questo periodo per me è incasinatissimo, quindi probabilmente non riuscirò a leggere e a recensire subito, ma lo farò il prima possibile. Ti lascio con una domanda (e immagino che mi vorrai mandare a quel paese ahahah): hai poi terminato le OS di Favole Moderne? Se sì, potremmo vederle pubblicate? E se no, hai intenzione di riprenderle?

Recensore Master
12/03/16, ore 07:37

Ma ma stô sognando o cosa? se non è un sogno non svegliatemi fino a romanzo completato grazie. Yeeeer Hai deviso di continuarla e io che mi stavo preoccupando all'inverosimile. Yuppi ora si che posso leggere la fic dall'inizio un anno fa non ci sono riuscita... L'ho conosciuta al cap. 16 e ora... Sono super felice. Corro subito a leggere la storia... appena esco da scuola mi ci metto sotto senno finisco in catalessi da lettura. Mamma mia se prima pensavo che questa storia era perfetta giá del suo non oso immaginare come sará ora che l'hai migliorata. Evvivaaaaa. Felicissima che l'hai continuata. Non mollarla mai sotprie cosí è un reato non continuarle. Mille grazie By SognatriceAocchiAperti.