Recensioni per
Pomegranate
di Crateide

Questa storia ha ottenuto 5 recensioni.
Positive : 5
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Junior
12/01/17, ore 09:04
Cap. 1:

Una storia carinissima!
Mi è piaciuto moltissimo il fatto che tu abbia iniziato subito dopo il rapimento, raccontando quest'ultimo come un flashback.
Scrivi molto bene e mi sono sentita estremamente coinvolta nei pensieri di Kore!

A questo punto però sarebbe bellissimo se scrivessi un seguito, per vedere il ritorno di Kore negli Inferi e la reazione dela madre e degli dei.

Tantissimi complimenti!
Izumi_BB

Recensore Veterano
26/12/16, ore 13:08
Cap. 1:

Ciao, passo da te per gli auguri e per lo scambio natalizio del Giardino di EFP.
Ti premetto che il mito di Kore e Ade è uno dei miei preferiti, che si presta a più di un'interpretazione, cosa che hai proposto anche tu in questa one-shot.
L'interpretazione che hai dato mi è piaciuta davvero tanto, perché quello che solitamente viene descritto come un ratto, qui diventa una libera scelta, cosa che ho trovato molto moderna e in linea con alcune interpretazioni che ho trovato anche in alcuni libri, qualche anno fa.
Nel tuo racconto si fa strada, piano piano e in modo molto innocente, senza malizia, né calcolo, la scelta consapevole compiuta da Kore nel voler muovere un passo in avanti nel suo percorso di donna, evolvendosi da figlia a moglie, malgrado il modo forzato con cui è stata condotta al cospetto di Ade - un po' come quando improvvisamente si è attratti da uno sconosciuto, al primo sguardo. Quest'aspetto, difficilmente è stato messo in risalto, spesso quel passaggio è stato descritto come un inganno architettato dal dio per non permetterle di lasciare il suo regno, cosa che invece tu non hai fatto e mi è piaciuto molto, perché il tutto avviene con molta naturalezza e innocenza.
Complimenti per lo stile, che scorre e si fa leggere bene, con piacere.
Alla prossima e Auguri!

Recensore Junior
20/12/16, ore 15:34
Cap. 1:

Ciao, sono qui per lo scambio natalizio indetto sul gruppo EFP Famiglia.
Ho scelto questa shot perché la mitologia mi ha sempre affascinato e devo dire di aver imparato una cosa nuova, perché non sapevo che Persefone fosse detta anche Kore.
Nel testo si percepisce tutto: la paura, la rabbia, la curiosità e l'attrazione accompagnano la ninfa in un susseguirsi di emozioni che si trasformano, fino a farla cedere a quello che è stato il suo rapitore.
Ho già letto e commentato altro di tuo in passato e, come le precedenti volte, ho trovato lo stile corretto e scorrevole, si lascia leggere con piacere.
Per cui complimenti e tanti auguri per queste feste.
Cida

Recensore Master
20/12/16, ore 11:18
Cap. 1:

Hello! Probabilmente lo avrò scritto decine di volte, ma come scrivi tu di questa coppia nessuno. Ogni volta riesci sempre a rendere la tua storia originale, particolare, ben caratterizzata in tutto; si nota che ti appassiona ciò che scrivi, che questi due personaggi ti appartengono.
Le emozioni di Kore/Persefone sono descritte con minuzia, alternandosi vicendevolmente, passando dalla confusione, allo sconforto, all'ira, per poi sfumare nella curiosità, nell'attrazione e nel sottile desiderio nei confronti di Ade che la spinge a mangiare il melograno e tornare, un giorno, da lui.
Ade, poi, è sempre perfetto e imperturbabile, così distante eppure così tangibile grazie alle sue forti e tormentate emozioni.
Bravissima, come sempre. Non deludi mai! ;)

Alla prossima,
V.

Recensore Veterano
13/12/16, ore 22:18
Cap. 1:

Hi my dear, quanto tempo era che non recensivo qualcosa di tuo? per questo, e per "festeggiare" la nostra biennale conoscenza su efp, ho approfittato dello scambio e sono passata.
adoro il modo in cui riesci a rendere questa coppia, si vede sempre che ti piace scrivere di loro, pero posso dire di essere rimasta un po' sorpresa nel leggere della piccola Kore e del suo incontro con Ade. fondalmente di è sembrata un po' troppo pacifica. dopo tutto Ade l'ha appena rapita. potrei dire che avendolo fatto solo per parlare alla piccola Primavera poteva andare peggio, ma un rapimento è pur sempre un rapimento.  nonostnte ciò Kore non sembra molto traumatizzata dalla cosa e parla tranquillamente con il suo rapitore. io avrei urlato al dio dei morti più o meno qualunque insulto mi fosse venuto in mente, ma si vede che Kore è molto più buona di me.
per il resto, my dear, leggere le te storie è sempre un piacere.
alla prossima 
Aris