Recensioni per
La Profetessa della Voce del Mare
di morgengabe

Questa storia ha ottenuto 15 recensioni.
Positive : 15
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.

Eccomi qua!

Allora, innanzitutto mi è piaciuto come avete costruito il capitolo: prima scopriamo le voci che girano su un certo posto, poi vediamo il protagonista diretto proprio in quel posto, e alla fine capiamo perché ci sta andando e quali sono gli ostacoli che dovrà superare. Direi che avete messo tutto ^.^

Daron Vart mi sembra un personaggio interessante, con un passato ricco di elementi (anche non rivelati), un presente movimentato e molti possibili futuri XD
Anche Valyssa Klyss ha fatto un'entrata in scena degna di questo nome e mi ha subito uncuriosito U.U
Feldak invece sembra il solito cattivo il cui unico scopo nella vita è rompere le balle al protagonista, ma, ehi, se non ci fossero loro, avremmo la metà delle storie :P

Per il resto, mi piacciono i vostri "commenti" sulle varie divinità che danno colore alla storia e la rendono più reale.
E non ho trovato errori: ottimo lavoro.

A presto! ^.^

Nuovo recensore

bhè, che dire, appena finito di leggere i primi due capitoli.
Ho molto apprezzato la struttura della storia, sin ora, ed i personaggi apparsi. Mi aspetto grandi cose da ognuno di loro ed alti momenti di epicità (oltre che di ignoranza) XD
Considerando che sin qui ho letto tutto di un fiato continuerò a leggere con sempre più interesse :)
(Recensione modificata il 24/03/2017 - 07:26 pm)

Recensore Master

Ciao carissima, eccomi qui^^
Ritroviamo in pieno lo stile crudo del Cavaliere della Spina Nera, che come sai per me ha un suo particolare fascino.
Il fantasy classico ha un po' stancato, e questo fantasy crudo, dove la gente ha i calli, caga e vomita, mi piace.
Quindi Oker ospita un cialtrone che si è autoproclamato capo e prende a balestrate chiunque!
Ma a quanto pare si sta organizzando un movimento di rivolta. Molto bene, sono assai curioso di vedere cosa succederà.
A presto!^^

Recensore Master

Eccomi qui :3
Prima di tutto sappi che adoro la terminologia particolare di questo mondo, specialmente la parola "Varoné" che ha un bellissimo suono. Mi è piaciuto un sacco leggere le note a fine capitolo che danno un tocco graditissimo di lore, e hanno particolareggiato le scene che avevo appena letto.

Mi è piaciuto anche il capitolo in sé e per sé. Sto adorando Daron - cocciuto, sboccato, attaccabrighe, con un passato evidentemente non facile e una scorza dura come il cuoio. Bellissimi i suoi dialoghi, che gli danno una caratterizzazione notevole.
Brutta storia questa di Oker, che sembra essere un villaggio che ha sofferto per una ragione o per l'altra (e mi è parso di intendere che di mezzo ci sia una guerra). Spero che Feldak abbia quello che si merita.
Ho apprezzato moltissimo tutti i dettagli inseriti, come quello dei suicidi, e la mia parte preferita è stata sicuramente l'interazione con il "salvatore" di Daron - questo misterioso Ylon di Rant e le sue gabbie vuote. Mi piacciono molto i personaggi così, strani e di poche parole, affascinanti in un modo tutto particolare (eppoi ha i baffoni <3 XD).

Questa storia si prospetta notevole, e non vedo l'ora di leggere l'aggiornamento! Anche perché mi sono già affezionata al buon Daron ;)
A presto!

~Sky

Recensore Junior

Ed eccomi qui!
Giuro di aver atteso questo capitolo per tutta la settimana, e di certo il mio sforzo è stato ben ricompensato. Inizialmente, e a primo acchito probabilmente, la grandezza del capitolo mi aveva fatto storcere il naso. Non tanto perché non apprezzi i capitolo tanto lunghi, quanto perché temevo di perdermi nel mare di informazioni di cui il capitolo poteva essere denso: ho dovuto ricredermi subito però. Devo farvi i complimenti; avete saputo gestire il tutto nel migliore dei modi, rendendo ogni passo della lettura scorrevole e nient'affatto complesso. Non solo, trovo che anche il linguaggio utilizzato, così curato, ma al tempo stesso per niente ridondante, mi abbia notevolmente portato ad affermare che il vostro stile mi piace molto. Ma questa non è proprio una novità, dopotutto vi conoscevo già.
Passando alla recensione vera e propria e all'analisi dei suoi personaggi, devo dire che avrei un paio di cose da riportare. Oker è la tipica cittadina sottovalutata e abbandonata persino dalla politica, a quanto pare l'Agavir non tiene neppure conto delle situazione che grava sul luogo, e questo è strano dal momento che gli esiti di una così combattuta "guerra per il potere" hanno avuto forti ripercussioni sul suo territorio e sui suoi abitanti. Feldak è un arrogante politico che, chissà in quale arcano modo e per quale arcana ragione, ha afferrato le redini del potere di Oker, acquisendo così il titolo di Varonos, e spodestando probabilmente Hamam Ver. 
Ed è proprio in una situazione di simile sconforto che fa la sua apparizione il figlio del fabbro, un determinato e socievole Doran Vart dai modi schietti e il fare impulsivo. Devo ammettere che il suo personaggio mi è piaciuto molto; ho sempre avuto un debole per i caratteri senza peli sulla lingua e molto sicuri di sé. Invece ho trovato molto più enigmatiche le figure di Ylon di Ront, quella sorta di straniero silenzioso ed irrazionalmente ilare, che mi ha fatto quasi paura nel suo strambo comportamento. Sono sicuro che Ylon avrà uno spessore maggiore nella vicenda, ma non ho proprio idea di quale possa essere il suo ruolo al momento. Infine molto particolare il personaggio femminile di Valyssa Klyss, la vera Varoné di Oker, che mi sembra piuttosto intraprendente: non credo sia facile, poi, tener testa ad un tipo come Doran, e lei è riuscita pienamente nell'intento. 
Non so per quale ragione poi, ma quel Malik di Bicktoria non mi ha dato l'idea di un uomo fedele o credibile: non vorrei proprio che metta in qualche modo il nostro Doran nei pasticci, anche dopo il gesto che il figlio del fabbro ha fatto...
Un capitolo ricco di informazioni, di trama e di personaggi, che mi lascia tutta la curiosità per proseguire la lettura ancora, ancora e ancora... e mi spiace dover dire a me stesso di attendere. 
Complimenti ancora, a presto e buon pomeriggio!
Makil_
(Recensione modificata il 20/03/2017 - 05:54 pm)

Recensore Veterano

Daron mi piace come new entry: coraggioso, ma anche impulsivo e sanguigno... certo che ha avuto una bella sfiga: arrivare a casa per trovare un massacro e il suo diritto di nascita rubato.
Non si aspettava certo di imbattersi in Valyssa, che di primo acchitto, anche se in poche righe, mi pare un personaggio interessante. Tosta, guerriera e pronta a farsi valere. Secondo me lei e Daron si troveranno!
Sono curiosissima di scoprire le sorprese del prossimo capitolo!
Bravissimi
Alla prossima
Eilan

Recensore Master

Domandone: ma non starà diventando un po' troppo importante Oker? Poi i cittadini si monteranno la testa. Hanno un protagonista, una Varonè che rispetto al vecchiaccio è già un passo avanti, e a breve una schermaglia; probabilmente erano secoli che non accadeva qualcosa di così interessante.
Daron di Vart... Beh, è il figlio del fabbro, sembra una testa calda, da vedere sé allo stesso livello di una certa persona, e non sembra farsi molti problemi a fare qualsiasi cosa: minacciare un cittadino di Biktoria, andare leggiadre locandiere e parlare dei fatti suoi a emeriti sconosciuti.
Ha fatto un viaggio, di dieci anni... dove sarà mai stato?
Che dire. Iniziamo con un bel massacro, giusto per scaldarci, e dopo il prologo anche questo capitolo sarà sintomo di un libro parecchio sanguinoso.
Non mi sono dimenticato del baffuto, spero che in seguito lo rivedremo ;)
A presto
Spettro94

Recensore Veterano

Bene bene bene, la situazione si fa ancora più interessante. E per interessante intendo intricata.

Povero Daron, torna a casa dopo dieci anni e scopre non solo che suo padre è scomparso, ma anche che un bastardo si è appropriato delle sue terre. Quando si dice la sfiga.

Gli altri personaggi mi incuriosiscono non poco. Ylon mi sembra che stia facendo il finto tonto (ma può anche darsi che ciò sia solo un sospetto dovuto alla mia natura diffidente). Valyssa ho l'impressione che nasconda qualcosa. Mi sa anche che non è una Klyss (tutto può essere a questo mondo, tranne l'uomo gravido). Magari ha un suo piano da attuare e si servirà della "manica di scapestrati" per poi farli fuori senza pietà.

In ogni caso, non vedo l'ora di leggere il prossimo capitolo. Questa serie mi sta intrigando sempre di più. Alla prossima!

Recensore Junior
18/03/17, ore 19:16

Eccomi qui!
 
Beh, ho letto solo un capitolo quindi non posso dare un vero giudizio sulla trama, comunque mi sembra che ci siano le premesse per creare una storia interessante.
Nelle avvertenze avete sottolineato che qui non ci saranno i personaggi principali delle altre vostre storie, vale lo stesso per quelli secondari? Secondo me qualche bel link renderebbe il tutto più interessante (ma probabilmente già immaginavate che avrei detto una cosa del genere XD).
 
Ah, mi fa piacere che il vostro mondo fantasy non abbia i nostri stessi mesi, però ammetto che mi resta qualche dubbio su come interpretare quella data ^.^" Perché ok il mese di Ankoumain, però poi dite prima decade e 62 d.L: ammettendo che 62 indichi l’anno e d.L voglia dire “dopo qualcosa che inizia per L”, non mi è chiaro cosa centri la decade :/
 
Per il momento queste sono le mie considerazioni, a presto! :)

Recensore Junior
14/03/17, ore 22:59

Ciao!
Allora, allora, allora... innanzitutto parto col dirti che no, non ho ancora terminato la lettura del Cavaliere, ma non ho resistito alla tentazione di iniziare a leggere anche questa; dopotutto mi sembra di aver capito che non rischio alcuno spoiler... e mi piace tanto essere al passo con le pubblicazioni nel momento in cui leggo! Ad ogni modo, cari Morgen e Gabe... come al solito siete impeccabili! 
Da quel che ho inteso nella lettura, Kissag Klyss e sua sorella Britinia sono i nipoti di Apkar III e i figli di Apkar Klyss. Meglio individuare per bene la storia e i personaggi che la compongono prima di procedere oltre; concorderai con me che potrei apparire un po' disorientato (devo leggere obbligatoriamente il precedente, lo so, lo so!).
Sono un tipo che adora gli incipit in medias res e questo non è stato sicuramente da meno. Un assedio, probabilmente, ha condotto alla presa della città e alla sua caduta, a causa dalla potenza militare dei Bernebi (li avevo lasciati a Philippos e Xander...) e i due protagonisti sono costretti ad una fuga repentina e del tutto violenta. Se posso, i due sono l'una l'opposto dell'altro... quasi come a completarsi vicendevolmente: trovo che Kissag sia un po' più pacato, molto riflessivo, un temporeggiatore quasi, mentre la sorella Britinia è la testa calcolatrice, astuta, responsabile e decisiva. Sono sicuro che i due formeranno un duo molto apprezzato! 
Null'altro d'aggiungere, credo: efficienti i dialoghi e fluida la lettura, senz'altro... ma credo che a questi elogi siate più che abituati! Non mi dilungherò pedantemente oltre, un dolce saluto e una buona serata! 
(Recensione modificata il 14/03/2017 - 11:01 pm)

Recensore Veterano
14/03/17, ore 12:36

Ero molto curiosa di iniziare questa tua nuova storia. Non ho letto le precedenti, ma mi sono andata a sbirciare il capitolo che hai linkato e quindi sono riuscita ad avere una buona contestualizzazione. Devo ammettere che sto facendo un po' di difficoltà a ricordare i vari titoli del regno di Lythra, ma piano piano li imparerò.
La storia comincia con un evento tragico e l'esilio dei due principi. Ammiro molto Britinia che, a differenza di Kissag, fugge ma con già l'idea di poter tornare un giorno a reclamare il trono ed evitando - giustamente- di lasciare la corono all'usurpatore. Dei due la più decisa mi sembra proprio lei, e forse Kissag riuscirà a farsi catturare dal suo entusiasmo.
Ti faccio i complimenti per la complessità del capitolo: si vede che c'è un gran lavoro dietro.
Bravissim(i)
Alla prossima
Eilan

Recensore Veterano
14/03/17, ore 06:50

Evvai, si ricomincia!

Allora, cosa potrei dire di questo capitolo? Beh, innanzitutto è una sorpresa. Fino a poco fa credevo che i nipoti di Apkar III fossero morti, e invece per fortuna sono ancora vivi e vegeti. Devo dire però che sono un pochino preoccupato. Considerando quello che è successo nella storia precedente, mi sa tanto che è meglio aspettarsi il peggio. Comunque, dei due il personaggio più interessante finora mi sembra Britinia. Kissag ho l'impressione che non combinerà granchè. Staremo a vedere.

In ogni caso, un inizio coi controfiocchi. Non vedo l'ora di leggere il prossimo capitolo. A presto!

PS: Quasi dimenticavo. Ho una domanda su Hrant. Qualche giorno fa stavo dando un'occhiata alla pagina di Facebook, e ho letto che lui ha ottenuto i suoi poteri dopo aver mangiato un'entità che voleva distruggere l'universo. Questo vuol dire per caso che anche Hrant, come Ramut, all'inizio era un semplice essere umano? Oppure era già un dio, ma di rango minore?

Recensore Master
13/03/17, ore 17:08

Salve a entrambi, che piacere tornare a leggervi <3
Dunque, la narrazione si apre veloce e infuocata su una situazione tragica - la città è caduta, e i due nobili sono costretti a fuggire per salvarsi, con la speranza di tornare.
I loro dialoghi mi sono piaciuti moltissimo, sia la titubanza di Kissag, evidentemente più legato alla sua terra e all'onore, sia la determinazione acuta di Britinia, che più lucidamente si rende conto di quanto sia importante sopravvivere e salvare il salvabile.

Molto triste il fatto che non hanno potuto nemmeno dire addio al nonno, e angosciante l'idea di questo popolo convertitosi a un dio apparentemente crudele, che li porterebbe a divorare il cuore dei due ragazzi se riuscissero a prenderli.
C'è angoscia in questo prologo/primo capitolo, ma anche determinazione e speranza. Spero che questi due fratelli riescano a farsi forza l'un l'altro e sopravvivere, nell'anno che li attende.
Attenderò ansiosamente il seguito, questa storia promette benissimo :)

~Sky

Recensore Master
13/03/17, ore 16:10

Eccomi qui^^
questa storia comincia in medias res, con due ragazzi che scappano per sfuggire ai bernebi (e come dar loro torto?).
La situazione è concitata e mentre la ragazza vuole far passare la fuga per una sorta di "ritirata strategica", il ragazzo usa termini diversi: "stiamo scappando".
Quale che sia la verità, l'azione in sè e la stessa. C'è il giuramento di torbarem certo, ma assomiglia al giuramento di non bere mai più che faccio io dopo una gara di birra...
Vedremo cosa succederà. Come al solito, un capitolo scritto benissimo, complimenti!

Recensore Master
13/03/17, ore 13:56

E in effetti mi ero sempre chiesto che fine avessero fatto i pargoli di Apkar II, ora lo sappiamo: hanno sfruttato i passaggi segreti per filarsela alla prima occasione, giustamente.
Per evitare spoiler non dirò quale personaggio, ma sicuramente questo due gli toglieranno buone possibilità di apparire, ma incrocio le dita e spero in bene. Detto questo, è stato davvero un inizio che preannuncia una storia lugubre e tormentata per i protagonisti; quando il buon giorno si vede dal mattino. La speranza parte con il freno a mano tirato, speriamo in bene; anche se, e lo dico già dal primo capitolo, penso proprio che il principe farà una bruta fine ^^
Britinia mi sembra, invece, una tipa con la testa sulle spalle, più matura e senz'altro più furba. Non ho capito se sono gemelli o se lei è piu grande, ma sicuramente è la leader del dinamico duo.
Che dire, capire che Satrak era un borioso vecchio strampalato è notevole, visto che tutti cadevano dalle nuvole quando parlavano del lord di Sikinti, come i cavalieri che ospitava...
Sono curioso si sapere chi occuperà i posti degli altri protagoisti, per ora siamo a quota due, e non due qualsiasi :)
A presto
Spettro94