Recensioni per
The last mission
di FuriaBianca

Questa storia ha ottenuto 8 recensioni.
Positive : 8
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
20/05/17, ore 16:15
Cap. 3:

QUARTA CLASSIFICATA al Contest 'DIRE CIRCUMSTANCES' indetto da Sagas sul Forum di Epf.
[Attenzione questa valutazione contiene spoiler sullo svolgimento della storia]
The last mission di FuriaBianca – TOTALE: 62/70

Suggerimento:
#Duri a morire – “esercito di un solo uomo"
#Duri a morire – “arma letale”
#Deus ex Machina – “mio eroe”

Immagini: 2, 12, 17, 26, 34, 45, 79, 91


Attinenza al tema ed uso suggerimenti/immagini – 10/10 + 8

La storia inizia e si svolge in un perfetto contesto di “circostanze disperate”, con un medias res ben gestito e una continua situazione di tensione, che portano la protagonista a comportarsi come un vero e proprio “esercito di un solo uomo”. Nova tiene fede al suo soprannome, “Ventitré”, e anzi lo supera ampiamente, sgominando i nemici da sola e senza nemmeno farsi rallentare.
La scelta di usare tre suggerimenti al posto di uno è stata coraggiosa, ma ha funzionato molto bene. Sia “arma letale” che “mio eroe” sono perfettamente contestualizzati e fanno entrambi da punti di svolta per la trama, il primo quando Damon/Rigel usa il suo potere, tenuto nascosto fino a quel momento, e il secondo quando Jimbo fa la sua comparsa, togliendo dai guai gli altri personaggi.

Le immagini sono state usate tutte correttamente, fatta eccezione per la 91 che non è stata conteggiata, ma abbiamo comunque assegnato otto punti poiché l’immagine 17 presentava due personaggi e sono stati entrambi inseriti – uno è Mira e l’altro e Jimbo, e la stessa immagine è presente in narrazione proprio per come si presenta, ovvero con la bambina in braccio al robot che stringe la falce con la mano libera.


Contesto/Atmosfera – 8/10

La storia è frenetica e gli avvenimenti si svolgono a ritmo serrato, ma le circostanze in cui si svolge richiedono un grande approfondimento di contesto perché possano essere pienamente compresi.
Tale approfondimento è presente e dimostra solo qualche mancanza qua e là, ma nel complesso è ben gestito. Questa organizzazione a cui Nova si oppone, dopo averne fatto parte, sembra potente e quasi imbattibile, e dispone di un’enorme quantità di soldati (che continuano ad arrivare a frotte, e sembra non avere importanza quanti ne muoiano: ve ne sono sempre nuovi a prendere il loro posto). I ragazzi “dotati” vengono catturati e chiusi in delle gabbie, e la protagonista fa di tutto per recuperare la sorellina.
Manca l’approfondimento su quale sia la ragione per cui i dotati vengono tenuti lì, quale sia l’effettivo scopo dell’organizzazione e più in generale, come funziona questo mondo. Non conoscendo questi punti si fa un po’ fatica a immaginare sia un passato (cos’è accaduto a Mira e Rigel? Cosa gli facevano effettivamente, mentre erano prigionieri?) che un futuro (adesso che Nova ha compiuto la sua “ultima missione”, cosa accadrà agli altri? Dove potrebbero fuggire? E da dove parla Max, esiste una sorta di rifugio per quelli come Nova, che si sono ribellati?).
In ogni caso tali elementi di contesto non sono essenziali per godere della narrazione, che si svolge in maniera fluida e senza troppi intoppi.

L’atmosfera è quella frenetica e accattivante di un videogioco, soprattutto nella scena delle tubature, che ci ha ricordato i toni cupi di titoli come Dishonored e Arkham Asylum. E più in generale ha dei substrati post-apocalittici molto gradevoli, in un misto tra fantascienza distopica e soprannaturale, per via dei poteri dei due giovani dotati.


Trama/Intreccio – 8/10

Trama e intreccio narrativo sono coinvolgenti e ben fatti, e molti passaggi lasciano con il fiato sospeso. Anche alla fine, quando ormai sembra non esserci più nulla da fare per la coraggiosa Nova, il lettore spera che la ragazza se la cavi, che tiri fuori un altro coniglio dal cappello o che qualcuno venga ad aiutarla – o magari che Cam/Sirio dimostri un po’ di umanità e decida di lasciarla vivere.
Purtroppo così non è e ci troviamo a dover salutare Nova, che però è riuscita a compiere la sua missione. La sua amata sorellina è salva, insieme a Jimbo e Rigel che sembrano intenzionati a proteggerla.
I passaggi narrativi sono tutti giustificati e non ci sono buchi di trama, tranne due dettagli che segnaliamo poiché ci sono sembrati un po’ decontestualizzati.

Il primo: "Loro erano più numerosi e pericolosi di lei, quindi chi mai avrebbe pensato di guardare in alto?"
In questa fase, Nova si è trovata ad arrampicarsi sulle tubature per sfuggire ad un agguato. Sappiamo che la stanza è buia e che solo lei ha il visore a infrarossi, ma la riflessione che lei fa, sul fatto che nessuno avrebbe guardato in alto, ci è parsa strana. Il soldato che l’avvicina, aspettandosi di trovarla dietro la colonna, perché non dovrebbe alzare lo sguardo? Se la ragazza sembra essersi volatilizzata, la cosa più naturale che viene da fare è alzare la testa, per costatare se per caso si è arrampicata su qualcosa. Magari poi non l’avrebbe vista trovandosi in un ambiente buio, ma ci è parso singolare che non ci provi nemmeno.
Il secondo riguarda l’arrivo di Jimbo.
Fino a quel momento Nova non aveva mai riflettuto sulla presenza di Jimbo nelle vicinanze, e in effetti non è chiaro come mai il robot dovrebbe trovarsi proprio lì. Ma quando lei fronteggia i soldati dell’imboscata, Moloch in particolare, sembra sapere che Jimbo sta arrivando a salvarli e stare solo prendendo tempo, difatti non si sorprende quando lui effettivamente arriva (anche se Max non ne aveva idea, e difatti l’avverte come se ci fosse un pericolo in avvicinamento).
Che fine aveva fatto questo “membro della sua famiglia”, come lei stessa lo definisce? Come mai era proprio lì e proprio in quel momento?

Per il resto non abbiamo trovato punti oscuri, e la trama si spiega da sé con i piccoli dialoghi e le brevi riflessioni dei personaggi.


Caratterizzazione dei personaggi – 7/10

Questo parametro è stato un po’ penalizzato per il fatto che i personaggi sono tanti. Oltre Nova e Max, presente anche solo con la voce, abbiamo Jimbo, Mira e Rigel, ma anche Moloch e Cam, che svolgono dei ruoli molto importanti per quanto appaiano per poco tempo.
La protagonista è perfettamente spiegata e chiara come il sole; faceva parte dell’organizzazione alla quale si è ribellata, è disposta a tutto per ritrovare la sorellina e infine a dare la vita perché lei e gli altri abbiano il tempo di fuggire. Per quello che riguarda gli altri sono tutti interessanti e piacevoli da leggere, ma nessuno di loro ha lo spazio narrativo sufficiente per risultare a tutto tondo, a causa della narrazione frenetica.
Max e Rigel sono quelli che spiccano di più, il primo evidentemente affezionato alla ragazza che si prodiga in tutti i modi possibili per aiutarla anche solo da lontano, il secondo determinato a fare la differenza anche a costo di morire, accettando il proprio destino e sembrando farsi bastare quei pochi momenti di libertà che ha assaporato.
Gli altri, da come sono stati delineati anche se poco, fanno venire voglia di conoscerli meglio. Un prequel o un sequel di questa storia, che spiegherebbe la scelta di Cam, il rapporto tra Nova e Moloch e una serie di altre cose, renderebbe sicuramente giustizia a tutti loro.


Utilizzo dei POV – 6/10  

Purtroppo l’uso dei POV in questa storia, estremamente variabile, ha penalizzato molto il punteggio di questo parametro.
La storia ha un narratore interno, e dovrebbe perciò focalizzarsi sul punto di vista di un solo personaggio, o in alternativa, passare da un personaggio all’altro con uno spazio bianco a separare la variazione di POV.
Qui vi sono diversi POV mescolati e intromissioni di punti di vista di ciascun personaggio nell’interiorità dell’altro, comprese alcune intromissioni di narratore esterno che commenta la vicenda con uno “sguardo dall’alto”, e il tutto crea confusione nella lettura, non permettendo di focalizzarsi su un’introspezione piuttosto che su un’altra.

Facciamo qualche esempio:
"Si guardò in giro circospetto, dov’era andata a finire quell’infida traditrice?" In questo caso a parlare è un soldato, che ha appena scoperto che Nova non è nel punto dove doveva trovarsi, cioè dietro la colonna. Fino a quel momento la storia era stata narrata dal punto di vista di Nova, ed è perciò un’intromissione di POV-soldato in quello del POV-Nova.
"Gli occhi di solito caldi e pieni di emozione, ora erano vitrei e freddi, illuminati da una luce assassina." Qui si sta parlando degli occhi di Nova. Questa è una chiara intromissione di narratore esterno, poiché il commento viene “dall’alto”, fatto da qualcuno che conosce Nova (e sa quindi che i suoi occhi erano di solito caldi e pieni di emozione, a differenza del momento presente). Sicuramente non è una riflessione che viene dal soldato che la sta puntando, così come non può essere della stessa Nova.
"Damon, nonostante credesse che la donna orami fosse uscita di senno, fece come gli era stato richiesto(…)” Da questa frase in poi, si passa di punto in bianco al POV di Damon, quando fino a quel momento era stato POV Nova. Finché il ragazzo non si “spegne”, dopo aver usato il suo potere, vediamo il mondo dai suoi occhi.
Una dinamica del genere (quella del POV misto) è molto utile per dare vivacità alla narrazione, ma per evitare di confondere le acque è indispensabile separare i due stacchi di punto di vista con uno spazio bianco, oppure con il nome del personaggio parlante a fare da minititolo.


Gestione dei dialoghi/Gestione dell'introspezione – 7/10 

Sia dialoghi che introspezione sono stati penalizzati dal problema dei POV ballerini, che non consentono di discernere con esattezza, in molti momenti, chi stia pensando/dicendo cosa.

Ti segnaliamo inoltre un dettaglio (che non ha influito sul punteggio). Ti consigliamo, per il futuro, di utilizzare i caporali «» invece dei segni di maggiore e minore, che possono risultare fastidiosi a molti lettori. Una dritta, se può tornarti utile: per scrivere i caporali sulla qwerty, basta premere “alt + 174” e “alt + 175”.

In generale i dialoghi sono ben gestiti, e i personaggi hanno una parlata gradevole che arricchisce la narrazione di dettagli. Solo in un paio di punti ci sono sembrati un po’ fuori contesto, come nel caso di alcuni soldati che “perdono tempo” a parlare con Nova. Trattandosi di uomini addestrati, ci è parso un po’ strano che parlassero invece di agire.


Gradimento personale – 8/10 

La storia ha qualche problema tecnico con i punti di vista, che spesso ci hanno portate a tornare indietro a rileggere per capire chi stesse dicendo/facendo cosa, ma è l’unico vero problema. Per il resto la trama è bella e appassiona, e ci si affeziona a questi personaggi particolarissimi che compaiono anche solo per poco. Sono tutti figure affascinanti di cui abbiamo amato molto le descrizioni, come nel caso di Moloch che trasforma in fuoco il fumo che lo avvolge (dettaglio che riprende l’immagine e che abbiamo adorato). Oppure anche Jimbo, robot silenzioso e sterminatore ma evidentemente affezionato a Mira e Nova, con una luce di intelletto che lo rende quasi umano e affascinante per chi lo legge.
Più in generale, ci è piaciuta tantissimo la dinamica di mondo post-apocalittico in cui vi sono persone dotate di poteri soprannaturali, tutti uno diverso dall’altro. Sia quello di Rigel che quello di Mira sono evidentemente pericolosi e difficili da controllare, e qui abbiamo il tema che caratterizza le storie di questo genere (e che entrambe amiamo molto): è giusto segregare queste persone perché “diverse”, e considerabili come “pericolose”? Per Cam evidentemente sì. Per Nova no, e data la sua presa di coscienza, non accetta che la sorellina venga tenuta segregata come una cavia da laboratorio, quale che sia la ragione. Un bello scontro di punti di vista in una dinamica frenetica d’azione, e ci dispiace solo che Nova non sia riuscita a ricongiungersi a sua sorella, se non per pochi momenti. Ma almeno l’ha salvata, e il suo coraggio rimarrà impresso sia nella più piccola che in Rigel, anche se quest’ultimo dovrebbe imparare a valutare di più la sua vita, soprattutto per non lasciare da sola la piccola Mira.
Complimenti per l’opera, e spero che in futuro deciderai di scrivere altro al riguardo poiché sia contesto che trama si meritano di venire approfonditi e apprezzati. 

Recensore Master
19/05/17, ore 15:38
Cap. 3:

Ed eccomi anche qui finalmente^^
Anche il terzo capitolo è travolgente e appassionante come gli altri. Azione e ancora azione, senza il tempo di pensare. Non te lo dico come un difetto ma come un pregio che ho apprezzato: troppo spesso gli autori si perdono in voli pindarici laddove i loro personaggi non si sognerebbero mai di farne!^^
Quindi c'è un'organizzazione che raccoglie ragazzi dotati e li protegge/studia come preziosissime cavie. Ecco spiegato tutto!
Una storia molto bella e molto appassionante, complimenti. Il finale aperto offrirebbe anche la possiblità di un sequel.
Bravissima, e scusa ancora se ti commento con questo ritardo^^

Recensore Master
19/05/17, ore 14:41
Cap. 2:

Ciao carissima,
ti chiedo umilmente scusa per il mio rincoglionimento. Aspettavo di trovare la tua storia aggiornata fra le seguite... peccato che l'avrei trovata se ce l'avessi messa!^^
Va be', abbi pazienza.
Sempre azione su azione in questo pezzo, senza un attimo di riposo. A questo punto sono assolutamente curioso di sapere chi è questa Nova, chi è sua sorella, per chi lavorano e perchè la sorella di Nova è stata rapita, e da chi!
Molto bella ed emozionante la storia, ti tiene continuamente con il fiato sospeso. Complimenti!^^
Vado a leggere anche il terzo capitolo^^

Recensore Master
18/05/17, ore 10:15
Cap. 3:

Ed eccomi alla fine. Dunque, devo essere sincero: questo capitolo è quello che dei tre mi è piaciuto meno. Per carità, ci sono rivelanzioni, colpi di genio e sacrifici davvero altruisti, vedi Damon, ma nel complesso ho preferito l'entrata all'uscita. È bello che altri alleati si siano uniti alla crociata, così come è naturale che oltre alla Bestia ci siano altri agenti di livello superiore, e benché si possa assolutamente capire il loro arrivo improvviso, visto che la storia doveva partire mentre i fatti erano già in corso, due scelte mi hanno fatto un po' perdere il sapore del finale: il fratello e la decisione di Nova. Nessuno ti avrebbe mai detto nulla su Sirio, è figo che sia l'antagonista finale, ma in questo contesto l'ho trovato solo un modo per dare più pathos alla fine; se ne fossimo venuti a conoscenza nell'ipotetico sequel, sarebbe stata una scelta ineccepibile. Vero che non si aspettava di vederlo, ma senza un minimo di richiamo in precedenza tutto ciò lo fa sembrare come buttato lì a caso, e di questo ne sono rimasto dispiaciuto :( Sarebbe stata anche una scelta che avrebbe aumentato la tensione: loro che scappano dagli uomini del fratello, che temono che possa arrivare, e alla fine arriva. Bam! Nova si sacrifica e forse muore o meno, non si sa ;)
E anche il sacrificio di Nova: hanno ucciso talmente tante guardie, avuto persino il tempo di salvare Damon, che mi ha stranito la sua decisone di fermarsi e fare da esca; per carità, a logica ci si arriva che ci sono troppe guardie e che comunque sono solo quattro, non c'è alcun errore nella sua decisione, è solo che si è sacrificata quando tutto andava bene, e non magari quando tutto sembrava perduto.
Ok, so di essere stato petulante in questa recensione, lo riconosco xD È solo che la storia nei primi due capitoli mi aveva preso molto, e benché il mio giudizio sia sempre positivo sono rimasto un po' con l'amaro in bocca. In questo, però, i contest sono parecchio utili. In altre circostanze non l'avrei fatto, ma anch'io ho potuto migliorare molto, e ne ho bisogno, nello scorso contest di Sky ed Emme, che mi hanno aperto gli occhi su come gestire le cose nel modo giusto, e ho voluto darti anche la mia opinione per questo ^^  Spero in primis di non averti alterata, di non trovarmi Nova o un pacco bomba alle porte di casa xD. La storia resta comunque molto bella, ti faccio i miei complimenti, e sono sicuro che se vorrai riprenderla avrai mille e mille idee per gestirla in modo perfetto :) Perciò continua così e migliora storia dopo storia, come spero di far anch'io, spero davvero xD. In bocca al lupo per il contest!
Alla prossima
Spettro94

Recensore Master
18/05/17, ore 09:25
Cap. 2:

Mi state dicendo che ci sono recensioni al primo e ultimo capitolo, ma non in quello centrale? Ma... Va bene, rimediamo subito. 
Ha fatto stragi mentre si addentrava nel Bunker, le pallottole si sprecano; certo, il personale poteva sparare più di tra capsule alla volta, giusto per equilibrare le cose, ma stiamo pur sempre parlando di una persona sola. Tra Max che è l'ottimismo in persona, citazione necessaria, e Nova che deve affrontare ostacolo dopo ostacolo sono giunti a monte. E scopriamo che lei è un ex agente efficiente e spietato, sicuramente migliore della Bestia e di tutti gli altri anche a distanza di anni; e non posso non fare un applauso alla performance della Bestia, diventato da super agente misterioso, forte, cazzuto e spietato, a guerriero invidioso di Nova, poi a soldato qualunque, e infine cadavere in mezzo alla strada nel giro di poche righe. Davvero complimenti, ragazzo, ma le cento e passa missioni in cosa consistevano, rubare caramelle ai bambini? Per carità, Nova è stata più abile, ma per una che ha avuto un brivido al solo constatare la sua presenza, e che non credo abbia la forza fisica per tenergli testa, ha avuto una vittoria schiacciante; sorvolando il fatto, poi, che sembra di marmo xD. Tutto questo non è una critica alla ragazza quanto al ragazzo: sono messi proprio male i poteri forti dopo la scomparsa di Nova. 
Riescono a salvare Mira, l'amico Damon, che o la vede come una sorellina da proteggere, stile giapponese, o si è mezzo invaghito di lei; propendo per la seconda ipotesi. E alla fine finiscono in trappola. Qui ho diverse ipotesi su come si possano salvare: Max s'inventa un prodigioso colpo di scena stile Hacker, o cadono meteoriti dal cielo che gettano panico e confusione, Mira e Damon, essendo dotati usano qualche abilità particolare, o semplicemente muoiono male, crivellati da migliaia di pallottole.
Vediamo come andrà a finire.
Alla prossima
Spettro94

Recensore Veterano
17/05/17, ore 21:49
Cap. 3:

Ehilà ciao! Ebbene sì, oggi è evidentemente il giorno delle recensioni u.u
all'inizio avevo pensato di lasciartene anche una a capitolo, ma poi mi sono resa conto che ciò che più mi manca è il tempo (tempo maledetto! ho bisogno di tempo! qualcuno mi può dare un po' del suo tempo? *Nene si mette per strada ad elemosinare del tempo ai passanti, senza accorgersi che, così facendo, ne perde sempre di più* ). ehm ehm... dicevamo? ah sì! dovrei commentarti la storia, almeno in teoria, se non mi perdo nei meandri della mia mente XD
complimenti per la storia! è descritta talmente bene che certe scene mi sembrava proprio di viverle, più o meno come se stessi vivendo in una realtà aumentata o qualcosa di simile.
Per tutti e tre i capitoli sono sempre rimasta con il fiato sospeso, con qualcosa in gola che mi faceva pensare "e adesso? cosa succederà? come farà ancora a cavarsela?" e insomma... mi è piaicuto praticamente tutto tranne QUESTO... il finale... io non sopporto i finali aperti, perchè di fatto non so neanche se questo estremo sacrificio sia servito a qualcosa... davvero la sorella è riuscita a scappare, a salvarsi? no perchè se neanche questo è successo sappi che nessuno ti salverà dall'ira di Brian Grimm u.u
Invece secondo me Nova è morta e su questo ci sono pochi dubbi... anzi, se tu non avessi sottolineato la parte dei vetri infranti manco me ne sarei accorta di quel dettaglio, vista la descrizione accurata che hai fatto del resto della scena.
Quindi niente... ti faccio i miei più vivi complimenti per la scrittura in generale, ma per il finale proprio no, non ci riesco proprio ... sorry XD
ciaooo

Recensore Master
06/05/17, ore 17:07
Cap. 1:

Ciao^^
bellissima questa scena di azione, complimenti! Sembra di essere in un videogame, non in senso dispregiativo, ma nel senso che riesci a rendere l'azione tridimensionale e sufficientemente chiara da permettere un'ottima immedesimazione.
Sono incurisito dal personaggio di Nova, fortissima e super-addestrata. Il nome e le capacità mi fanno venire un dubbio: non sarà una specie di "replicante" o qualcosa del genere?
Un bellissimo incipit, complimenti!^^

Recensore Master
02/05/17, ore 07:47
Cap. 1:

Ciao :)
Sono venuto a leggere come promesso e devo dire che in questo primo capitolo te la sei cavata piuttosto bene. Nova è un personaggio che decisamente sa il fatto suo, come il Bruce della mia storia, e quando si attiva non c'è, per così dire, trippa per gatti. Un'azione rocambolesca dietro l'altra, sparatorie, e tattiche militari; c'è persino un hacker a supervisionare il suo operato, per renderla perfettamente attiva e implacabile. La missione di salvataggio è senz'altro pericolosa, ma per la sorella questo ed altro, e lo sta facendo a scapito di essere ferita a morte o di striscio. Il mondo postapocalittico che descrivi è la parte che più mi ha interessato, visto che solo alcuni paradisi naturali sono abitabili mentre il resto del mondo vive, immagino, nella fame e in condizioni di vita così pessima da renderla quasi impossibile. Ma questa è un'altra storia: quel che è impostante in questo momento è salvare la sorella di Nova ;)
Sono curioso di vedere come continuerà quest'impresa ^^
A presto
Spettro94