Recensioni per
Bek dagli occhi azzurri
di miciaSissi

Questa storia ha ottenuto 34 recensioni.
Positive : 34
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 [Prossimo]
Recensore Master
21/07/17, ore 19:05

Capitolo decisamente drammatico, che per fortuna si conclude per il meglio.
Ma andiamo con ordine...
Mentre Pillo accudisce Bek, e soffre nel vederla così, Cros corre a cercare aiuto. Il branco Buona Foglia arriva, però il macabro spettacolo che si trovano davanti li fa allontanare subito, abbandonando Bek al suo destino.
Per fortuna i suoi genitori, la sorella e Pillo restano con lei... e su iniziativa del nostro saggio Volatore giunge l'inatteso aiuto di Dul e soprattutto della madre.
Dopo qualche giorno Bek riesce a riprendersi, almeno un po', e a tornare al Rifugio. Ma temo che d'ora in poi la vita per lei si complicherà ulteriormente...
Non mi resta che aspettare il prossimo aggiornamento!
Un abbraccio
Marta

Recensore Master
21/07/17, ore 08:11

Ciao carissima,
ancora na volta un bellissimo capitolo, molto emozionante. Qui si vede finalmente la vera faccia di tutti: degli opportunisti del branco Buonafoglia, bravissimi a usare Bek quando c'era da mandare i piccoli all'asilo, ma altrettanto bravi a voltarle le spalle quando toccava a loro fare qualcosa per lei; dei Giganti, che parlano parlano ma alla fine sono generosi e della famiglia di Bek, che alla fine è l'unica che le vuole bene a prescindere. Ma dici bene, è ora che Bek cambi aria, quel branco non è più un posto per lei, i suoi membri si sono rivelati brutte persone, anche se sono dinosauri.
Come ti ho già detto, se quando ero piccolo, e appassionato di dinosauri come tutti i bambini, avessi avuto un libro così, l'avrei letto fino a consumarlo!
Buone vacanze, se stai partendo per le ferie!

Recensore Master
16/07/17, ore 18:38

Interessante come sempre. Mi piace quando inserisci nuovi "personaggi" e nelle note ne descrivi storia e aspetto. Come sempre il tuo stile è molto scorrevole e le descrizioni degli ambienti e di ciò che accade sono molto curate.
Durante la loro gita i nostri amici si divertono, e va tutto bene almeno fino al rientro. Sulla strada del ritorno purtroppo, dopo aver lasciato Dul, Bek e Cros si ritrovano nei guai, o meglio Cros è nei guai e Pillo è costretto a far intervenire Bek, che rimane a terra sanguinante dopo aver ucciso tutti i nemici che avevano aggredito sua sorella.
Hai ben reso la drammaticità del momento, attraverso dettagli significativi nelle descrizioni.
Al prossimo capitolo
Marta

Recensore Veterano
15/07/17, ore 18:54

Che bello, questo capitolo! Bello, ma anche molto intenso e violento.
Ho adorato Pillo, con la "gelosia" nei confronti degli uccelli e sui quali finisce per toppare su tutta la linea! Beh, è saggio, non perfetto, in fondo. Resta sempre un personaggio davvero indovinato!
Dul è patatone e simpatico, e gli hai risparmiato la battaglia contro i deinonici, (che effettivamente io ho "visualizzato" simili ai velociraptor) che è davvero terribile! Sei stata davvero brava a descrivere uno scontro così cruento senza per questo scadere nel truculento gratuito. Cavoli, mi pareva di essere lì, avevo paura che avrei dovuto pulire il salotto dal sangue! (Scusa, è una battuta che usiamo in casa mia, quando capita di vedere un film con molto sangue... =D)
E' bello anche lo sfogo finale di Cros, che dimostra quanto bene voglia alla sorella, avrebbe addirittura preferito morire lei...
Sempre interessanti anche le tue note finali, con la descrizione dei nuovi incontri fatti dai giovani.
Curioso che la fine di questo tuo capitolo, somigli un po' alla fine del mio, che ho pubblicato ieri...
ops... forse era meglio se stavo zitta!
Allora, alla prossima! Se non recensisco per un po' o non rispondo, qui su efp, è perchè domani parto e in montagna non avrò internet...
Ma continuerò a seguirti e a leggere dal cellulare...
Ti abbraccio, a presto!

Recensore Master
13/07/17, ore 21:59

Eh, povero Pillo, gli sarebbe piaciuto se i rettili fossero rimasti signori incintrastati...
Diciamocelo: quella di Bek è una vitaccia. Non riesce a essere un Amico, e non riesce a essere un Nemico, tutti la detestano, tutti diffidano di lei e lei deve scappare di nascosto per andare a mangiare, sentendosi in colpa tutte le volte. Non c'è una famiglia affidataria di tirannosauri da contattare?
Mi è piaciuta molto, a parte gli scherzi, la scena della battaglia finale, l'hai descritta molto bene e si riesce ad immaginare benissimo. Il deinonico, si sa, è un pessimo cliente.
Bravissima come sempre, è un piacere leggerti!

Recensore Veterano
11/07/17, ore 17:42

Ciao, eccomi qua anch'io. Sapendo che eri via, ammetto di essermela presa un po' comoda. A parte che anch'io, un po' incasinata sto! :)
Volevo dirti: è una svista, o è fatto apposta che il titolo "Crescere", sia uguale a quello del capitolo 5? Perchè anche quello si intitola così...
Bel capitolo, comunque, dove accadono diverse cose interessanti.
Intanto che Bek se la cava da sola, dalla brutta avventura con i troodonti. (Del resto, farmacie dove trovare un antidoto, ai tempi in giro non ce n'erano...) Battutaccia... scusa, il caldo... ;)
Probabilmente la sua fibra è diventata forte a sufficienza per sopportare la dose di veleno che i nemici le hanno trasmesso con i morsi, che non è arrivata a diventare letale perchè lei si è difesa, è proprio il caso di dirlo, con le unghie e con i denti! ;) Ne ha fatti fuori due su tre, e questa cosa l'ha letteralmente sconvolta, poverina.
Pillo ci prova a farle capire che lei appartiene a quella categoria di animali che si nutrono di carne, e lei non può farci niente. Alla fine l'unica cosa da fare, è prenderne atto e accettare la faccenda: è così e basta.
La madre di Dul ha le sue remore, e come non capirla, del resto?
Per fortuna il solito Pillo cerca di farla ragionare, e alla fine, con una specie di tranello verbale (una "presa per il culo" magistrale, direi io...:D) la convince a lasciare andare il figlio con loro. Dul mi sembra di una simpatia unica, probabilmente è il classico "pacioccone" del gruppo, buono e sorridente. I bambini sono bambini, dopotutto, chissenefrega, gisutamente, se sei bianco, nero, o viola...
E ho adorato Bek con i cuccioli. Questo dimostra che spesso non si è quel che si E', ma quello che si diventa in base a come si viene allevati (vedi i pittbull cresciuti come cani cattivi, e quelli tirati su a coccole... non che si possa fare lo stesso con un leone, non mi fiderei... ma in linea generale penso che l'educazione a volte influisca più della genetica).
Ovvio, Bek è carnivora. Ma non mangerebbe mai un iguanodonte, credo!
(Oddio, magari Stoz... che la aiuto, pure! ^^')
Davvero un bel capitolo, sono d'accordo con Old Fashioned: il rating sarà arancione, ma con tutte le porcherie a cui sono abituati i bambini di oggi, credo che questa storia darebbe loro buoni insegnamenti, sul razzismo, la tolleranza, le diversità e i sentimenti...
Brava Micia, aspetto il seguito!
Un bacio, a presto e buon rientro!

Recensore Master
03/07/17, ore 13:49

Ma che dolcezza Bek che si occupa dei cuccioli! A quanto pare finalmente qualcuno nel branco Buonafoglia comincia ad aprire gli occhi e a capire che Bek non è cattiva, nonostante il suo aspetto. Anzi, può essere una protezione importante per il branco contro i Nemici. Cosa tra l'altro che fa infuriare ancora di più Stoz... quel tipo non mi piace proprio.
Vita e morte si alternano nel capitolo. Dal dolore di Bek al pensiero di aver ucciso dei suoi simili, si passa alla sua gioia per la nascita dei fratellini.
Poi abbiamo la gita pensata da Pillo, con Bek e Cros che coinvolgono anche Dul, nonostante le resistenze della madre di quest'ultimo.
Vedremo cosa accadrà!
Al prossimo aggiornamento
Marta

Recensore Master
02/07/17, ore 21:53

Ciao carissima,
l'avventura di Bek è sempre più divertente e avvincente. Adesso fa anche la maestra d'asilo per i piccoli!^^
Si sta pian piano guadagnando la fiducia del branco, ma continua ad avere dei nemici, sia nel branco che nella colonia di Giganti (diplodochi?).
Porti avanti un interessante discorso sulla discriminazione con questa storia. Rpeto che sarebbe un ottimo testo per dei bambini, insegnerebbe tante cose.
Bravissima come sempre. A presto e buon viaggio!

Recensore Master
01/07/17, ore 09:29

Ciao^^
Eccomi qui, con vergognoso ritardo...
Io mi immagino la scena: arriva il T-Rex, sorride mettendo in mostra la dentatura e fa: "Ciao! Posso giocare con voi?"
Mi ha fatto ridere un quarto d'ora.
La vita della povera Bek si fa sempre più complicata, tra diplodochi scorbutici, ornitomimi fifoni e troodonti velenosi simili a dei gallinacci.
La storia è sempre molto bella, ben scritta e appassionante. Se io da piccolo avessi potuto leggere una cosa del genere (visto che come tutti i bambini amavo i dinosauri) sarei impazzito.^^

Recensore Veterano
27/06/17, ore 19:18

Ma insomma, povera stella, quante ne dovrà passare ancora la nostra Bek? E'un capitolo ricco, questo!
Prima la scena raccapricciante con Stoz che porta quella schifezza nella grotta... per poi farsela quasi sotto, come da copione "bullesco", quando si rende conto che Bek potrebbe romperlo come un ramoscello, o quasi.
Poi la nostra T-Rexina che comincia ad avere una coscienza di sè, vedendosi riflessa nell'acqua. E si rende conto di come la vedono gli altri.
Dul è proprio carino, il classico ragazzino che vede in lei un'altra ragazzina, soltanto un'amica con cui giocare e scambiare due chiacchiere. Molto meno simpatica la mamma, del piccolo Gigante, che ha capito subito con chi ha a che fare. Genitori 'gnoranti, a volte...
E per finire, il drammatico incontro con i Troodonti... che brutte bestioline, Micia! Addirittura velenosi! Però li avevo riconosciuti dalla tua descrizione. Mio figlio aveva parecchi libri sui dinosauri, da piccolo, e mi ero fatta una discreta cultura. Forse è anche per questo che apprezzo davvero questa tua storia, originale e come sempre ben scritta.
Spero proprio che Pillo (o chi per esso) trovi Bek e la aiuti. Ma sarà così senz'altro, altrimenti la nostra avventura nel Cretaceo... finisce qui!
Bene, allora resto in attesa di vedere come la nostra Rexina se la caverà questa volta...
Ciao, Micia, ti abbraccio!
Ci si sente qui e là!

Recensore Master
27/06/17, ore 07:55

Intanto, grazie per le immagini con cui arricchisci questa storia. Quanto amo i dinosauri!!
Questo capitolo si muove su diversi fronti. All'inizio abbiamo Stoz che continua a provocare Bek, anche se comincia a temerla per via della sua crescente superiorità fisica. Poi la nostra Bek, sola e demoralizzata, si avvia nella foresta, e qui incontra un nuovo amico. Hai raccontato benissimo l'incontro tra i due, mi sembrava di vederlo proprio Dul che muoveva su e giù la testa e il suo lungo collo!
Bek intanto prende sempre più consapevolezza della propria diversità, anche guardando la propria immagine riflessa sullo specchio d'acqua.
Nel finale la nostra protagonista fa purtroppo un brutto incontro. Per sua fortuna riesce a difendersi, ma è ferita ed è messa decisamente male!
Speriamo che qualcuno giunga in suo soccorso!!
Al prossimo capitolo
Un abbraccio
Marta

Recensore Master
21/06/17, ore 06:30

La nostra povera Bek sta passando un momento difficile. Il Branco la sta escludendo sempre di più, e Stroz l'ha pure minacciata, minaccia che di sicuro quel bastardo concretizzerà. E intanto la vera natura di Bek si sta manifestando, provocando dentro di lei un conflitto tra il proprio istinto e ciò che il cuore e la testa le dicono: non può far del male a degli Amici, perchè sarebbe come tradire il Branco e la sua famiglia...
A darle sostegno per fortuna ci sono i suoi genitori, Cros e Pillo, ed è grazie al loro amore che Bek non si arrende!
Al prossimo capitolo
Baci
Marta

Recensore Veterano
20/06/17, ore 18:22

Guarda, ad ogni capitolo divento sempre un po' più "dinosaura"! Che poi con l'età ormai ci siamo, i miei figli ogni tanto mi dicono che sono "giurassica"! :D
No, senza scherzi, mi sono molto immedesimata nella situazione della povera Bek (e ve' che provare empatia per un T-Rex ce ne vuole!). In fondo è solo una cucciola ancora, praticamente sta passando quella che per noi è l'adolescenza, fra l'altro lei è davvero "diversa" e poi continua a saltar fuori quell'imbecille di Stoz che non è capace di ignorarla e basta, se non gli piace (come tutti i bastardi bulli, del resto, che godono nel ferire i più deboli). Che poi... deboli, aspetta un po' Stoz, e vediamo cosa succede... saranno cavoli amari, temo. Per Bek, ma forse a te andrà peggio!
Davvero bella la parte in cui Bek si bisticcia la cena con i piccoli compsognati (Michael Chrichton in Jurassic Park li chiamava i "Compy"), con tutta la grinta e la soddisfazione che il caso richiede. Salvo poi sentirsi in colpa il giorno dopo. Addirittura una ladra. Ma in fondo il solito, comprensivo Pillo ha ragione. I Compy sono abili cacciatori, non moriranno certo di fame. E comunque, se c'è un mondo dove vale la legge del "mors tua vita mea", è di sicuro quello preistorico.
Brava come sempre, attendo la prossima settimana per tornare a sentirmi dinosaura!
Baci e buon compleanno!

Recensore Master
19/06/17, ore 18:58

Ciao!^^
Che vitaccia un T-Rex costretto a vivere in un branco di vegetariani...
Mi piace sempre molto questa storia, riesci a usare i nomi dei dinosauri con una disinvoltura che te li fa quasi sembrare animali che potresti incontrare tutti i giorni andando al parco.^^
Ora vedremo cosa sta architettando Stoz, perchè di sicuro qualcosa farà.
E Bek, che ormai sarà enorme, come farà a mangiare?
Aspetto il prossimo capitolo. Bravissima come sempre!^^

Nuovo recensore
12/06/17, ore 23:17

Buonasera!
Perdona il mio immenso ritardo. Non sono scappata, anche se così potrebbe sembrare...
La vita della piccola T-rex non è affatto facile. Nonostante gli insetti riescano a tenerla in vita purtroppo non sono sufficienti per darle un'alimentazione adeguata, così Beck cresce in modo estremamente poco sano. Cucciola, fa tanta pena il suo dolore, la costante sensazione della fame. E' vero che, fortunatamente, pare essere stata accettata dai fratellini e può contare sul sostegno di Cros ma...la fame è la fame.
Prima o poi l'istinto doveva prendere il sopravvento. Basta che si fermi ai piccoli morbidi e non faccia del male anche agli altri cuccioli.
Anche se una bella dentata Stoz se la meritava tutta eh. Piccolo infame. Però immagino che ci sarebbero state ripercussioni su di lei, quindi...va bene così.
A proposito: adoro la nomenclatura che hai attribuito a tutti i gruppi di creature: morbidi, grandi nemici, volatori...non avendo tutte le classificazioni complesse che possediamo noi umani questo sistema dinosauresco (?) dà un tocco di completezza e credibilità alla terra preistorica.
Rinnovo i complimenti e spero di poter continuare il prima possibile ~

​~ Paws

[Precedente] 1 2 3 [Prossimo]