Recensioni per
Sailor Wars
di Suikotsu

Questa storia ha ottenuto 15 recensioni.
Positive : 15
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Veterano
23/07/17, ore 21:45
Cap. 5:

Ciao Sui, scusa il ritardo, ma avevo altro per la testa quando hai aggiornato questa storia.
Un bel combattimento tra la Golden Queen ed il demone della mitologia induista, bene o male quest'ultimo riesce a tenere testa alla sailor, anche se fa largo uso di servi. E riesci pure a strapparle il seme di stella! Record galattico gente! Peccato che un attimo dopo l'azione diventa un Epic Fail con la E e la F maiuscole!
Mi è piaciuto inoltre come Galaxia rifiuti le proposte del demone abbattere Chaos che apparentemente sembrano buone e decida di dare una morte onorevole alle anime dei demoni (sì può parlare di morte onorevole?).

Poi vediamo se ho colto i riferimenti:
Spettro: i Nazgul, o meglio il Re degli Stregoni di Angmar, sono stati la spada infuocata ed il mazzafrusto a darmi l'idea.
Samurai: Samurai Jack.
Gigante: Quel mostro gigante e grigio che appare in quell'episodio di Samurai Jack che mi hai inviato.
Serpente: Perché mi viene in mente Kaa de Il Libro della Giungla?

Alla prossima!

Recensore Veterano
23/07/17, ore 19:48
Cap. 5:

Beh, lo scontro non poteva concludersi in nessun'altra modo se non con la vittoria di Galaxia, anzi sarebbe anche potuto terminare molto prima se Galaxia non fosse stata sorpresa durante un attimo di turbamento psicologico.

Si può dire infatti che, piuttosto che Asura, il nemico da affrontare in questo capitolo sia stata la tentazione, la prospettiva di potere (o dovere) diventare un demone come Chaos per avere una speranza di sconfiggerlo e mantenere la stabilità nell'universo.

Oggi Galaxia è riuscita a mettere a tacere i suoi dubbi (a suon di ripetuti ceffoni e squartamenti, che non fanno mai male :p) ma, se non trova un appoggio morale al più presto, potrebbe non essere altrettanto sicura e vittoriosa in futuro...

Recensore Master
20/07/17, ore 10:19
Cap. 4:

L'orco e il lupo mannaro stavano facendo la gara a chi ammazzava più umani? Mi ricorda qualcosa...

Seriamente, è un bel capitolo, le descrizioni di lotta sono chiare e vivide. Il contrasto fra l'amicizia dei demoni e il sadismo di Dabih crea un bell'effetto.
Indubbiamente il momento più tragico del capitolo è la morte di Naos: Ain è subito rimasto da solo e deve temere i suoi superiori, non soltanto i demoni.

Mi viene da domandarmi una cosa però: se questi attacchi sono molto frequenti e ogni volta causano tanti morti, la popolazione umana non dovrebbe estinguersi in breve tempo? O c'è stato un periodo di pace prima?

In ogni caso, Lord Acrux si comporta proprio come il despota teocratico che è: dà più peso ad un simbolo religioso che alla vita umana.
Anche la caratterizzazione di Dabih è molto ben riuscita: il suo disprezzo nasce dal solo piacere.
Commovente la drammatica scena finale.

Recensore Veterano
16/07/17, ore 21:01
Cap. 4:

Non lo dico perché sono di parte, ma sappi che per farmi star male per la morte di un personaggio introdotto tre capitoli fa, bisogna essere degli scrittori dannatamente bravi.

La bravura però c'è stata anche nel rendere odiosi e insopportabili i personaggi che hanno contribuito a rendere la morte di Naos ancora più tragica. Come ho già detto in privato, non vedo l'ora che Galaxia arrivi a rigirare la storia a modo suo e fare giustizia >)

Ripensandoci a mente fredda comunque bisogna dire che Naos ha agito da eroe seguendo la vera definizione del termine: sapeva che distruggendo la statua so sarebbe macchiato di un crimine e le persone che avrebbe salvato non l'avrebbero poi perdonato per questo, anzi, ma a Naos non ha mai pensato alla gloria o ad essere ringraziato, per lui contava solo uccidere il mostro, e basta (un po' come One Punch Man...)

Prevedo però che Ain non arriverà a questa conclusione in futuro, e anzi si impegnerà ancora di più per sfondare il sedere a tutti i suoi superiori e cambiare il sistema che ha portato alla morte inutile del suo unico amico (ero tentato di dire che c'è ancora Zadok, ma conoscendoti prevedo che anche lui farà una brutta fine molto presto...)

Un appunto che voglio fare: non so se l'effetto è voluto o meno, ma non mi sono trovato in empatia con i due demoni, l'orco e il lupo. Sì, anche loro come gli umani (quelli con un cuore) si sono preoccupati l'uno dell'altro... però hanno mutilato i civili! Il fatto che si tratti di una guerra non è una scusa, anzi che io sappia quello che hanno fatto non può nemmeno essere definito una guerra, ma un attacco vile e mancante di qualsiasi codice d'onore!

Non ho altro da aggiungere (per adesso, poi magari chissà), alla prossima e come sempre continua così :)

Recensore Junior
15/07/17, ore 11:49
Cap. 1:

Ciao come va?
Allora, prima di tutto Omega è canonico, o meglio la Toei ha una sua continuity personale indipendente. non può esserci un canone alla Star Wars!

Ok momento sbottone passato (scusa) per essere un prologo promette davvero bene (e so anche quanto ti piaccia Galaxia).
Anch'io mi sto riavvicinando alle fic sulle Sailor, ma in modo completamente diverso, infatti ne sto scrivendo una con protagonista ... Sam/Shingo!
Recensiro anche i capitoli successivi.

Buona estate (e non ti preoccupare se è corto! Vedessi quello della mia Fic su Sam)
(Recensione modificata il 16/07/2017 - 12:51 am)

Recensore Veterano
14/07/17, ore 23:24
Cap. 4:

Un capitolo epico e triste.
La battaglia è stata movimentata, con morti ovunque tra umani e mostri.
Colpisce il cameratismo che esiste tra l'Orco ed Lupo umanoide. Al mio cervello sembra di vedere una sezione di World of Warcraft dove si gioca in cooperativa con un orco l'uno e con un worgen l'altro.
I demoni non sembrano poi tanto diversi dagli umani.
In comune hanno anche i sentimenti negativi e la crudeltà, purtroppo.

Triste alla fine che Naos si sacrifichi per fermare il mostro più forte, ma senza vero successo, ed invece le lodi se le becca Lord Acrux, alias il Bellimbusto, per un banalissimo colpo di grazia in cui non ha neanche usato tutta la sua forza.
E Naos si becca aiuti o ringraziamenti per il suo dolorosissimo sforzo? No, viene giustiziato perché ha rotto una delle statue della Dea!
Un momento tristissimo per il povero Ain, ed anche per il povero Naos, vittime di un sistema ingiusto che si cela dietro pomposi ideali che potrebbero anche essere davvero giusti!

Un saluto e ci sentiamo al prossimo!
(Recensione modificata il 15/07/2017 - 02:20 pm)

Recensore Master
10/07/17, ore 14:31
Cap. 3:

Questo capitolo era iniziato tranquillamente, poi è stato tutto un crescendo.

Decisamente adrenalinica tutta la parte di Sailor Galaxia, con menzione speciale per il demone tagliato esattamente a metà (se posso permettermi di dire una sciocchezza, mi ricorda un certo capitano con una maschera di cera...).
I demoni degli incubi sono una tua invenzione? Ha senso che siano senza volto e credo di aver colto qualche citazione nella scena dove appare la nemesi di Galaxia (Nietzsche, giusto?).

La parte che però ho preferito è stata la descrizione della giornata in città dei soldati.
A parte l'assoluto godimento di sapere Wasat e Dabih in prima linea, mi viene anche da pensare che Zadok forse creda onestamente in quello che dice, ossia che non sia un ipocrita opportunista e nepotista come Wasat. Dopotutto, perché altrimenti andare in prima linea? O si sente fuori pericolo vista la sua armatura?
Le due scene di Naos e Ain nelle taverne mi hanno molto interessato. Tutti i discorsi su possibili complotti e tasse, l'arroganza degli altri soldati e i primi dubbi sul fatto che la Dea davvero protegga la città e non soltanto gli aristocratici sono elementi di 'realismo'. E in un certo senso sono anche 'moderni': basta pensare ai complottari in rete.
Sembra chiaro che la propaganda ufficiale del culto della Dea nasconda qualcosa, viste le contraddizioni che cominciano ad emergere, ma il bello è che emergono in modo naturale, come potrebbe accadere nella realtà, e noi lo scopriamo con i protagonisti. Molto ben scritto.

Il finale poi mi ha fatto saltare sulla sedia: dai, ma non puoi lasciarci così! Voglio il prossimo episodio... ehm, capitolo!
(Recensione modificata il 10/07/2017 - 03:36 pm)

Recensore Veterano
06/07/17, ore 22:49
Cap. 3:

O___O

(questa è la faccia che ho fatto nel leggere il finale del capitolo)

Il capitolo mi è piaciuto moltissimo, dall'inizio alla fine. Qui abbiamo avuto un esempio del cosiddetto worldbuilding: una esaustiva descrizione del mondo in cui si muovono i protagonisti, spalmata lungo un episodio pieno di dialoghi ed introspezioni psicologiche alternati a qualche rissa inevitabile. Mi ha ricordato molto l'introduzione di un gioco di ruolo stile Final Fantasy, e detto da me che amo il genere è un bel complimento :)

Dall'altra parte, le vicende di Galaxia si sono alternate molto bene. Sapendo cosa le accadrà in futuro, è un po' amareggiante leggere di quanto Galaxia fosse fiduciosa di restare per sempre nel giusto e non diventare mai come Chaos (anche se, a giudicare dal modo in cui ha congedato Baal, m'è sembrato che Galaxia avesse già lasciato il buonismo da parte... Non che la cosa mi dispiaccia, anzi: vedere all'opera Galaxia in modalità cazzuta è sempre un piacere)

Per finire un pollice in alto a Zadok, che con semplici parole ha fatto ingoiare al raccomandatore Wasat tutta la sua tracotanza. I giorni in cui può passeggiare a braccetto con i suoi nipoti e vantarsene stanno per finire!

Recensore Veterano
06/07/17, ore 21:51
Cap. 3:

Davvero bello questo capitolo!

Da una parte c'è Ain, giovane dalle tante potenzialità, ma escluso da più grandi possibilità di aiutare la sua gente, solo perché è stato colpito dalla corruzione insita in un sistema che crede che sia utile alla collettività. Almeno ha ancora Naos a consolarlo!
Nel frattempo si nota nell'ultimo paragrafo che il sistema di cui fa parte Ain è meno impeccabile di quello che sembra: oltre al nepotismo ci aggiungiamo Sacri Guerrieri che fanno i bulli, demoni che attaccano ed uccidono in zone dove in teoria non dovrebbero venire, e popolani stanchi delle tasse e di una situazione per molti insostenibile. Almeno il Cavaliere di Zaffiro sembra essere una brava persona.

Poi c'è Galaxia: molto bella la sua parte, specie quando ha un allucinazione in cui vede sé stessa, posseduta da Chaos, cosa che avverrà in futuro.
Per il resto è sempre la solita sailor invincibile, nemmeno Baal, nonostante i suoi proclami, ed il suo nome che richiama una divinità malvagia della Terra, non può nulla. D'impatto la parte in cui,, grazie ai bracciali, ordina al demone di uccidersi.
Ma in sé è anche una donna sola ed imbrigliata in una guerra eterna.

"Dark Emperor? Questi demoni non hanno fantasia coi nomi."

In effetti... Anch'io lo direi sé fossi al posto di Galaxia :)

Ultima cosa riguardo al precedente capitolo, riguarda la parte in cui Ain nota la stella cadente, cioè Galaxia. Qui associava le stelle cadenti ad una guerriera sailor; se fosse sulla Terra, in Europa, assocerebbe la stella cadente ad un angelo cacciato dal Paradiso e precipitato all'Inferno od in un posto peggiore: la Terra!
(Recensione modificata il 06/07/2017 - 10:25 pm)

Recensore Master
27/06/17, ore 19:10
Cap. 2:

Del tutto tipica dei regimi autoritari è la convinzione dei sudditi dell'intrinseca bontà o buona fede del capo, del tutto ignaro di eventuali corruzioni e malversazioni che possano avvenire. D'altra parte, so bene che ti sei impegnato molto per comprendere meglio simili ideologie, e i risultati si vedono, specialmente nei pensieri di Ain rivolti alla Dea.

Il sistema corrotto dove gli incapaci fanno carriera si regge appunto su grandi e inutili sacrifici di altre vite umane, come questi soldati semplici. Insomma, se li mandano in battaglia quasi senza protezioni non potranno sopravvivere se non per un colpo di fortuna.

Il capitolo mi piace, la scrittura è avvincente ed Ain è un eroe piuttosto realistico (anche perché senza superpoteri), proprio per questo molto più tridimensionale. Ma in generale, si sente che il contesto è fantasy, mentre i meccanismi che muovono i personaggi umani sono decisamente verosimili.

Aspetto il prossimo capitolo!
(Recensione modificata il 27/06/2017 - 08:54 pm)

Recensore Veterano
24/06/17, ore 21:30
Cap. 2:

Che dire, hai introdotto il personaggio di Ain e l'ambiente in cui vive andando dritto al punto!

L'inizio con l'investitura dei cavalieri e il dissenso di Ain mi hanno fatto pensare inizialmente che fosse semplicemente arrogante e invidioso, ma andando avanti con la lettura la prospettiva è cambiata pian piano e senza farsi notare (come una canzone che "sfuma" e si trasforma in un'altra, per fare un paragone) e arrivato alla scena in cui Dabih viene spudoratamente preso sottobraccio dallo zio davanti a tutti (disgustosa ostentazione di nepotismo!) è stato ben chiaro da che parte mi dovevo schierare.

Mi è piaciuto molto lo scontro/scaramuccia tra Ain e Dabih, breve ma appassionante, cruento e dritto al punto nel mostrare cosa sono capaci di fare i due (e cosa potrebbe diventare Ain, se è riuscito a resistere per qualche minuto la situazione di disparità)

Bell'inizio!

Prevedo -anzi, mi auguro- che quando le strade di Ain e Galaxia si incroceranno, quest'ultima faccia valere la sua personale giustizia su Dabih, lo zietto e possibilmente anche sulla Dèa, che mi è parso di capire non essere proprio giusta e corretta...

Alla prossima :)



PS: piccola curiosità, come mai la Dèa ha l'accento sulla e?

Recensore Veterano
22/06/17, ore 22:27
Cap. 2:

Non so perché ma il personaggio di Dabih mi fa venire in mente Draco Malfoy.
Un bel capitolo che presenta il personaggio di Ain, ed introduce efficacemente il mondo in cui vive: si parla tanto di gloria ed onore ma nei fatti, la vita fa schifo, ci sono ingiustizie, corruzione, c'è il fenomeno del nepotismo anche qui.
Insomma uno schiaffo ultra delusorio ai sogni di una vita.
Continua così, che ci risentiamo al prossimo capitolo!
(Recensione modificata il 22/06/2017 - 10:28 pm)

Recensore Master
11/06/17, ore 23:53
Cap. 1:

Un prologo decisamente ad effetto. Galaxia entra in scena in modo epico spappolando l'esercito dei demoni e il loro re in un secondo: solo Chuck Norris saprebbe fare di meglio. Battute a parte, i bracciali sono gli stessi della quinta stagione di Sailor Moon, giusto? Comunque sei gentile a ringraziare, ed aspetto di vedere dove andrà ora Galaxia.

Recensore Veterano
10/06/17, ore 13:07
Cap. 1:

Un semplice prologo, ma che già promette tanta epicità e badasseria per i mesi a venire!

Mi è piaciuto molto che Galaxia sia stata introdotta usando una specie di inversione di ruoli (di solito si comincia sempre con i buoni che vivono allegramente la loro vita quando all'improvviso un cattivo uberfortissimo li mena con facilità, mentre qui è successa la stessa cosa ma a parti invertite^^)

Non vedo l'ora di leggere come prosegue, dall'entusiasmo con cui mi hai parlato del concepimento di questa storia credo proprio che sarà una gran nell'avventura :)

Recensore Veterano
09/06/17, ore 11:25
Cap. 1:

Bene, il prequel su Sailor Galaxia inizia in grande stile!
Come prologo ci sta: ti introduce nel vita dura e difficile in cui la sailor guardiana della Via Lattea sguazza da tempo.
L'Imperatore Nero sembra quasi un personaggio comico: all'apparenza potentissimo, si proclama sovrano di tutti, ma vine messo a novanta non appena incontra un avversario più forte di quelli che affronta abitualmente. E come fa notare la golden queen ha un nome altisonante e ridicolo.
Felice di aver collaborato alla realizzazione di questa storia, a presto!