Recensioni per
Teorementis
di alessandroago_94

Questa storia ha ottenuto 75 recensioni.
Positive : 75
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 4 5 [Prossimo]
Recensore Veterano
17/08/17, ore 18:40
Cap. 9:

Hai strutturato questo acrostico in modo molto originale e hai usato parole inusuali. Sei riuscito a mischiare un tema attuale come la tecnologia con la cartina geografica, sono stata sorpresa dal modo in cui hai intrecciato tutto senza creare caos, ma rimanendo chiaro e coerente. E' una grande abilità e dimostra che ti sai destreggiare bene con le parole e hai talento! ^^
Termino facendoti tanti complimenti per questa bella raccolta di acrostici, sono contenta di essere riuscita a passare e concluderla =)

Recensore Veterano
17/08/17, ore 18:38
Cap. 8:

Il primo verso è davvero bello, mi ha piacevolmente colpita e mi ha fatto restare un attimo immobile a pensare e immaginare.
Il resto dell'acrostico mi ha fatto riflettere, l'ho trovato parecchio introspettivo e devo farti i complimenti, perché l'acrostico è comunque molto leggero e piacevole. Bravo! :3

Recensore Veterano
17/08/17, ore 18:35

L'ho trovata molto particolare e originale, una piacevole lettura che mi ha trasportato altrove, mostrandomi immagini molto belle.
"Teiera di spettri, specchietto per le allodole dove le paure accorrono e convergono;" questo verso mi ha catturato completamente, semplicemente fantastico. Tanti complimenti!^^

Recensore Veterano
17/08/17, ore 18:33
Cap. 6:

Molto carino questo acrostico, mi è piaciuto come sei riuscito a interpretare questa materia, andando oltre e parlando dei suoi vari aspetti, come il dialetto e dell'Italia in generale. Sei stato veramente molto bravo! Tantissimi complimenti, sei stato molto originale e hai intrecciato le parole in maniera fantastica! :3

Recensore Veterano
17/08/17, ore 18:30

Ciao alessandroago, finalmente riesco a trovare il tempo per leggere il resto di questa raccolta di acrostici, quindi perdonami se ti lascerò più recensioni una dietro l'altra =)
"contro i giovani pantofolai che dal divano, a casa lor, non si smuovono" oltre ad essermi piaciuta questa frase, mi ha fatto anche sorridere, perché rappresenta la pigrizia e faccio parte della categoria dei pigri, quindi un po' mi sono rivista xD
"pallonate violente contro i compagni di classe meno abili a pallavolo" anche qui mi sono rivista, perché mi capitava spesso di ricevere pallonate in faccia ._.''
Ho sempre detestato questa materia, infatti evitavo di partecipare il più possibile o fingevo di dover andare in bagno per stare tranquillamente seduta nello spogliatoio u.u
Ora passo al prossimo^^

Recensore Master
17/08/17, ore 12:25
Cap. 9:

Ale, eccomi!
Wow, ma questo acrostico mi piace un sacco, lo sai?
Dovrei copiare qui tutti i versi nella loro interezza, sono veramente stupendi!
Hai trattato l'argomento con chiari riferimenti storici, che sono qui intesia sia a livello contemporaneo, ma anche in generale...
È sempre stato così, il mondo.
I confini sono più importanti per l'uomo, anche se sono immaginari, che per le cartine in quanto tali.
Hai fatto un ottimo lavoro e io ti ringrazio per avermi, anche stavolta, deliziato con le tue parole e con le tue conoscenze :3
Alla prossima avventura, è stato un vero piacere essere qui e vivere questa sfida insieme a te ♥

Recensore Master
13/08/17, ore 12:24
Cap. 4:

Siamo solo degli illusionisti che oliano il motore della realtà. Né più, né meno.

:)

Recensore Veterano
11/08/17, ore 23:55
Cap. 9:

Ed eccomi qua a commentare un altro ottimo acrostico su quella ch'è stata sempre la mia materia preferita fin quando l'ho avuta in programma: geografia.
Ammetto di riconoscere l'ambizione di autodistruzione, perché ormai sembra diventata un'ambizione, dell'uomo che si manifesta in molteplici forme, tra le quali, come hai ben sottolineato, in modo chiaro e preciso, quella di frammentare il territorio; tuttavia, devo ammettere ch'io per primo tendo a porre limiti, barriere e fare di qualsiasi cosa oggetto di classifiche e tabelle in costante aggiornamento, compresi le emozioni e le persone. La cartina geografica è neutrale, io spesso e volentieri non lo sono per niente e vivo in cerca di differenze da riportare, classificare e potenzialmente sfruttare a mio piacere e a mio vantaggio.
E dire che ormai i confini - in alcuni casi, purtroppo - non esistono che su carta, perché con i passi da gigante fatti dalla tecnologia, direi che tutto è ormai alla portata di tutti. Ma va anche detto che la stessa tecnologia permette di fare classifiche ancora più dettagliate e precise, come piace a me. Questo sì ch'è un bel circolo vizioso, in cui mi ficco in ogni istante.
Beh, ancora una volta, ti faccio i miei più sentiti e sinceri complimenti e ci si vede presto. ;-) :-)

Recensore Master
11/08/17, ore 18:26
Cap. 9:

Adesso, però, mi piacerebbe un tuo bell'acrostico pure sul Diritto: sono certa che non mi deluderesti.
Mi sono divorata tutti questi acrostici, mi sono piaciuti molto (solo una piccola osservazione: italiano, lingua di scrittori e... buffoni? non era meglio "poeti"?), denotano la tua bella padronanza del lessico e della semantica. Ammiro sempre chi sa "giocare" con la nostra bella lingua.
Complimenti davvero, sei sempre una piacevola scoperta!

Recensore Master
10/08/17, ore 21:32
Cap. 9:

Ed eccomi, anche io sono riuscita a giungere in fondo ^^
Sono davvero felice di aver partecipato alla sfida e di aver condiviso anche con te questa esperienza di scrittura, ormai era diventato un appuntamento settimanale in cui ci si radunava e ora è un po' strano pensare che sia finito, dopo tutti questi mesi!
Ma la cosa positiva è che comunque noi tutti ci terremo in contatto, quindi basta rattristarsi e passiamo al tuo acrostico!
Io. Ti. Adoro.
Solo tu puoi avere queste idee così attuali, originali, collegare le materie ai fatti di tutti i giorni, quasi come se dovessi trovare dei collegamenti per creare una tesi d'esame.
E poi i tuoi versi sono così impeccabili *-*
Mi hai fatto notare, forse per la prima volta, una delle poche cose che mi piacciono della geografia: per lei siamo veramente tutti uguali, non c'è differenza tra popoli e città. Cambiano solo i nomi, i territori, le concentrazioni delle acque e delle vette.
Ma in nessuna cartina si troveranno mai le scritte "neri", "da sterminare", "diversi", "inferiori"
Davvero, i confini se li è inventati l'essere umano, sono una cosa infinitamente stupida e insensata, soprattutto se si pensa a tutte le guerre e le persone che devono soffrire per questo.
Davvero, sei stato semplicemente divino e anche stavolta mi hai fatto riflettere un sacco.
Con questo acrostico, così come con tutta la raccolta, che secondo me è stata un grandissimo successo! Io ti ammiro davvero tanto, sarei contenta se fossi brava anche solo un quarto di quanto lo sei tu :3
Grazie davvero per aver partecipato e per aver scritto dei versi unici e profondi, alla prossima avventura!!! ♥

Recensore Master
10/08/17, ore 21:20
Cap. 8:

Eccomi di nuovo ^^
Sto leggendo proprio stasera tutti gli acrostici che avevo indietro e mi sto rendendo conto che ognuno di noi ha sviluppato il tema in modo diverso. A me è piaciuta molto la tua idea perché è realistica, nel senso che rispecchia la realtà, ciò che nelle scuole si vive davvero tutti i giorni.
E, furbetto, ho notato che della Storia non riesci proprio mai a liberarti, la inserisci ovunque come il prezzemolo :D
Quest'acrostico mi ha riportato alla mente un'assemblea d'istituto, quella di gennaio, sulla Giornata della Memoria. Io non vi partecipai perché sapevo che i miei compagni avrebbero visto un film a tema e io non amo particolarmente guardare i film (non guardo niente in realtà, per me la tv potrebbe anche non esistere).
Poi il giorno dopo ho scoperto che il film che è stato proiettato nella mia classe parlava del Genocidio Armeno, evento storico che mi interessa particolarmente, e mi sono pentita di non averlo visto.
Vedi, ii punto è che spesso si parla delle cose che ci hanno visto partecipi, come la Seconda Guerra Mondiale di cui abbiamo sentito parlare fino al vomito, ma del resto delle guerre in tutto il mondo chi ne parla? E' per questo che gli studenti si annoiano a furia di sentir parlare sempre delle solite due cose.
Complimenti davvero. Hai visto che riflessioni sei riuscito a farmi fare anche stavolta? Forse i tuoi versi mi trasmettono un po' di quello spirito di introspezione che ti caratterizza :)
Spero di non averti annoiato! Concludo facendoti un mare di complimenti!!! :3
Leggo l'ultimo!!! ♥

Recensore Master
10/08/17, ore 21:09

Buonasera ^^
Innanzitutto mi scuso per il terribile ritardo, stavolta sono davvero imperdonabile! Ti devo leggere ben tre acrostici, ma non temere, farò tutto entro oggi!
E passerò dalla tua nuova raccolta, promesso *-*
Oddio. Quando leggo i tuoi versi mi viene da dire solo questo: oddio.
Perché mi rendo conto di quanto tu sia incredibilmente colto e preparato su ogni materia, di quanto tu riesca a gestire le parole e giocarci, e le mie "poesie" mi sembrano briciole in confronto alle tue. Sei davvero bravo, un genio, un vero poeta, non so veramente come complimentarmi e mi sento fortunata nel poter leggere le tue favolose opere d'arte.
Arte, sì, perché di questo si parla nell'acrostico!
La prima strofa, quella che riguarda la Storia, mi ha fatto in un certo senso pensare alla Storia dell'umanità fine a se stessa. Mi ha fatto pensare a tutti i tiranni, i re e i dittatori che hanno dipinto di sangue la grande tela della popolazione mondiale - e che ancora lo fanno. Per loro le guerre sono la loro macabra opera d'arte, il mondo è solo la loro tela.
Poi, andando avanti, ho scorto l'arte come liberazione, sfogo, qualcosa da cui non si può prescindere altrimenti si impazzirebbe.
Per esempio: immagina me o te o tutti gli utenti di EFP senza scrittura; come farebbero a sfogare le emozioni, i dolori, le idee e le follie che hanno dentro? ;)
Complimenti, anche se questa parola mi sembra perfino stupida e scontata. Non è facile scrivere dei versi che mi facciano riflettere tanto, che mi lascino a bocca aperta.
Perché sì, sono rimasta completamente ammirata e la mia stima nei tuoi confronti cresce sempre più! :3
Passo al prossimo acrostico!!! ♥

Recensore Master
10/08/17, ore 16:15
Cap. 9:

Ciao =)
Sono felicissima di aver partecipato a questa sfida, non solo per essermi messa in gioco, ma perchè ho conosciuto nuovi autori - come te- straordinari che mi hanno incantato con le loro parole.
Sì, hai capito, sei uno di quelli che mi ha conquistato sin dal primo acrostico, hai detto che era un campo nuovo, ma a me... Beh, mi sembrava che ci navigavi da un pò;)

Passiamo a questo ultimo ahimè acrostico. La cosa che adoro del tuo modo di scrivere e che lo fai come se stessi raccontando una storia. No, non si tratta solo di una materia scolastica, ma di trasmettere qualcosa e di dare di più al lettore di quanto forse lui stesso da a te.

[ (..) un mondo fatto di persone che si spostano,
O di informazioni senza confini, al di là di ogni Stato,
Grazie alla potenza della tecnologia.]

Beh, in questo primo verso sei stato originale, perchè non ti sei soffermato solo ad accennare alle caratteristiche geografiche, ma ne hai dato un significato. Sì, parli di terra, placche, confini, ma lo fai in modo semplice e non noioso come potrebbe risultare la materia e poi... con queste tue parole non fai altro che incuriosire il lettore e parlare di quotidianità.
Sono due cose che devono essere sempre presenti, anche in maniera sottile, ma da te questo dettaglio traspare e non in modo pesante, ma leggero e come se queste due linee accompagnano l'acrostico e il suo significato.


[Raccogli, o fratello, un pianeta frammentato dai confini umani, che
Alimentano conflitti, quando la cartina geografica mostra un mondo
Fatto di verde, di pianure, di città… simili,]

E, qui mi ritrovo e mi ricorda tanto la poesia che ho pubblicato io e che tu stesso hai commentato dove parlavo di questa distruzione, di ciò che si vede o si sente accendendo un telegiornale. E' vero, ci sono cose che sono naturali, ma dobbiamo anche ammettere che tanti danni sono stati fatti dalla mano dell'uomo e che... questo rovina l'atmosfera, il pianeta e tutti noi. Si pensa che distruggendo le cose si possa migliorare il futuro, ma è proprio quello che è a rischio con le azioni che si compiono oggi, in questo presente.

[ è l’uomo a desiderare di scorgere differenze…
Autodistruzione, al di là del senso neutro che una cartina geografica trasmette.]

Infine concludo con questo prezioso verso finale. Il tuo acrostico rivela un significato riga dopo riga, non hai parlato solo della materia, ma hai detto cos'è per te e sia cos'era prima che oggi. Mi piace questa contrapposizione tra passato e presente e, sì il futuro fa paura, ma credo che ciò che mi preoccupa di più sia la mente dell'uomo e... "fino a dove è spinto per arrivare al suo obiettivo? Si fermerà mai"
Sono domande lecite e che difficilmente avranno una risposta, ma se questo da un lato mi ferisce dall'altro capisco di non essere sola.


E' stato meraviglioso leggere queste parole, così come l'intera raccolta. Lo sai, mi hai emozionato sempre, mi hai sorpreso più volte di quanto immagini e hai lasciato in me ricordi, sensazioni ed emozioni che non andranno più via.

Ci siamo ritrovati qui e ci rivedremo ancora per la mia sfida, ma di certo non mancheranno altre occasioni. Lo so XD ( non è una minaccia)


Alla prossima,
Claire

Recensore Master
10/08/17, ore 15:49
Cap. 9:

Ciao Ale!

Hai costruito una bellissima poesia basata sulla materia "geografia".
Hai proprio ragione...Noi studiamo le nostre aree come verdi pianure, candide colline e freschi monti. Eppure, dietro a tutto ciò, si scorge la mancanza di rispetto che l'uomo riserva al suo territorio.

Riesci sempre a far riflettere il lettore tramite i tuoi versi; complimenti!

Grazie a te.
Buona giornata,

-Bigin

Recensore Master
10/08/17, ore 12:06
Cap. 9:

Ciao caro...grazie a te di cuore per aver partecipato, purtroppo per problemi di connessione non ho potuto più pubblicare, spero di concludere la sfida pubblicando le ultime materie...a presto e grazie

[Precedente] 1 2 3 4 5 [Prossimo]