Recensioni per
Nakovrar — Vermiglio
di Ormhaxan

Questa storia ha ottenuto 26 recensioni.
Positive : 26
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 [Prossimo]
Recensore Junior
26/07/17, ore 16:33
Cap. 1:

Ciao, scusami se ho ritardato a lasciarti una recensione ma ieri sera sono praticamente crollata dal sonno e ho deciso di riprendere questa mattina con più lucidità.
Vago spesso per la sezione fantasy di questa piattaforma e mi chiedo come io abbia fatto a perdermi questa storia con un prologo così promettente, mannaggia la mia disattenzione!

Allora, da dove comincio?
Innanzitutto l' immagine che hai usato per introdurre questa prima parte mi è piaciuta molto, l' hai creata tu? rende molto l' idea e ti introduce alla storia già con un elemento visivo molto importante che poi, almeno per me, si è ripercosso su come mi sono immaginata i personaggi durante la lettura. Per tutto questo prologo mi sono immaginata essere Gabrielle pronta a fare ingresso in questo "nuovo mondo", ho immaginato di assaporare lo stesso vino speziato e di parlare con Bjørn Tsvorag, anche perchè adoro i personaggi leggermente impertinenti. Insomma tutto ciò mi ha davvero preso anche grazie al tuo modo di scrivere veramente preciso ed esaustivo, sinceramente non ho trovato errori grammaticali, di battitura o di distrazione ma penso che tu ne sia già consapevole perchè immagino che ci sia un grande lavoro dietro che è percepibile sin da subito, l' unica cosa che mi lascia leggermente confusa sono i nomi, ammetto che di mio ho difficoltà a ricordarli in generale, ma questi sono più complessi di quanto mi aspettassi, credo però che proseguendo ci farò l' abitudine!

A presto^^

Recensore Junior
24/07/17, ore 19:23
Cap. 5:

Salve! Capitolo di passaggio, questo, ma non mi lamento. Anzi, devo dire che mi è piaciuto molto. Facciamo la conoscenza di Damien, amante di Lucien - non me lo aspettavo, onestamente - che, però, si fa immediatamente cogliere in fallo - e anche qui, la reazione di Lucien mi ha sorpresa. Si intuisce che questo Damien avrà un ruolo abbastanza importante, o almeno, è quello che sembra emergere dall'accenno all'incontro con la Regina. Come sempre, il capitolo è meraviglioso. Sei perfettamente in grado di non annoiare il lettore e anzi, di catturarne l'attenzione. Non vedo l'ora di leggere il prossimo capitolo *w* A presto, Aqua_

Recensore Master
19/07/17, ore 08:56
Cap. 5:

Seppur di passaggio, il capitolo mi è piaciuto molto! Sulle prime, ho pensato a un tradimento da parte di damine, ma poi la cosa si è risolta abbastanza pacificamente... anche troppo pacificamente, visto che Damine non sopporta l'odore di altri uomini xD in ogni caso, non importa. Quello che importa, invece, è vedere ciò che si muove dietro le loro parole: ad esempi quando dici che Serghej morirà allo scoccare della tredicesima campana... lì sì che avverrà un bell'avvenimento figo, anche se non ho capito perché "tredicesima" e non "dodicesima" campana, visto che dici anche che il sole è allo zenit. Quindi, ti prego di spiegarmi le ore nel tu mondo ^^"
Adesso vedremo questo incontro con la regina Lorhanna, da cui verranno fuori importante informazioni e rivelazioni, ne sono sicuro.
Ottimo capitolo V, tantissimi complimenti ^^ alla prossima!

Recensore Junior
18/07/17, ore 21:30
Cap. 2:

Eccomi qua per lo scambio di nuovo.
Sai, ho trovato un sacco di somiglianze tra la Fratellanza ed un'istituzione di un altro mio mondo di cui però non ho mai pubblicato nulla. Certo, le leghe di assassini sono comuni, ma è bello vedere che ognuno fa evolvere questi mezzi cliché in modo differente ed originale.
In ogni caso, hai mai pensato di fare un disegno dell'isola? Io non ne ho più potuto fare a meno dopo averlo fatto, è davvero utile.
Non vai a capo troppo spesso e non spezzi il ritmo narrativo, questo è un bene. Grammatica buona e lessico altrettanto.
La tua protagonista è davvero ben caratterizzata, inoltre è coerente, e ho apprezzato l'evoluzione che ha avuto nei due anni mancanti in questo salto temporale.
I suoi compagni sembrano già essere descritti dallo stesso modo in cui combattono:"Non ripieghiamo! — fu Bjorn a controbattere". Mi sembra un uomo molto coraggioso ed ostinato, forse per questo ha legato con Gabrielle, poi magari mi sbaglierò, chissà.
Devo dire di aver gradito di più questo che il prologo, perciò sono piacevolmente colpita u.u
Alla prossima,
Herondale.

Recensore Master
17/07/17, ore 17:36
Cap. 5:

Sì, è un capitolo di passaggio, incentrato su Damien che ancora non conoscevamo. Hai ben descritto il personaggio, sia con le azioni, sia con le info finali. Il rapporto con Lucien è complesso, un rapporto tra due amanti, ma Lucien fa anche la parte del maestro con Damien. Immagino che il ragazzo, comunque, sia meno debole e succube di quanto sembri a prima vista. Serghej è condannato, me lo aspettavo, ma il suo compito è stato eseguito. Gabrielle se ne renderà conto.
Ultima cosa, ho trovato due errori:
- la caparbietà dei ribelli....la forza di rimanere fedele... qui ci vuole il plurale, perché si riferisce a ribelli
- il bastardo...che quella sciocca di mia sorella ha concesso la fiducia... il che va sostituito con a cui.
Spero di esserti stata utile
A presto
K

Recensore Master
15/07/17, ore 04:01
Cap. 4:

Riciao.
Dunque, partiamo subito con la recensione perché penso sarà molto lunga - non voglio assolutamente annoiarti, poi, con i miei dubbi e le mie riflessioni. 
Allora, nel terzo capitolo proprio agli inizi, mi stavo domandando sempre più chi fosse questa Norhanna, ma dalla parte finale più o meno uguale ho scoperto poi - anche tramite il tuo albero genealogico per fortuna - che si trattava della sorella maggiore di Lorhanna, ancora viva. Quando poi hai descritto che lei aveva amato un albino, mi sono anche chiesta se lei non fosse parte invece dell'altra stirpe e cioè degli Yvjorstin, ed è stato così. Dunque ho avuto delle domande nella mia testa: se Norhanna si è innamorata di quella parte di zona e di quelle persone, addirittura avendo quel figlio, è un motivo per cui Lorhanna invece detesti tutto di quei luoghi? E ha voglia di metterci la mano? Può essere una rivendicazione sulla sorella maggiore, che appunto deceduta, e mi piacerebbe saperne di più sul passato di Norhanna, con anche Lorhanna, tanto per capire la loro personalità. Non potrò mai leggere di questa stirpe dei bianchi ora come ora, ma sarebbe molto produttivo magari inserire un flashback sul passato delle due sorelle e di come lei si sia avvicinata ad una stirpe che tanto qui tutti nella storia odiano. O meglio Lucien, Damien e Lorhanna vorrebbero mettere mano. Ne vorranno le terre. Ma perché? Cosa c'è sotto? So che questa risposta non l'avrò solo che più avanti, dunque procedo.
Quando ho letto di Norhanna che ha avuto un figlio, mi sono illuminata ricordandomi appunto i tuoi aesthetic riguardo quella persona di cui non si sa nome e magari - visto che l'hai aggiunto solo in questo capitolo - ho pensato che poteva appartenere a quel ragazzo di cui non si sa nome. Quello che ha come animale guarda a caso un lupo albino, poi però hai detto che il neonato è morto e quindi questo Mikhal non può essere ancora vivo. Però hai detto che a volte si sente il suo fantasma oppure che non è realmente morto, e potrebbe che si tratti di lui. Ma non lo so, sto ipotizzando per capire chi sia quello senza nome delle tue figure. In poche parole colui del banner, so che è stupido però io per comprendere meglio i punti morti e quei buchi ancora nascosti, faccio così. Mi avvicino alle figure, alle immagini e provo tramite descrizioni nei tuoi capitoli carpire le informazioni. Magari mi confondo, magari no, ma mi piace utilizzare questo metodo.
Andiamo avanti: c'è Damien ed è spuntato come un fungo. Voglio dire: lui chi è, a parte stare nel letto con Lorhanna? E vuole che questo piano funzioni, assieme a Lucien di lei che si approri delle terre del Nord? Non capisco, poi perché quando ha nominato Lucien aveva paura che il fratellastro di Lorhanna potesse non proseguire nel piano, come se avesse paura appunto Damien che lui non seguisse più queste direttive? Cosa c'è sotto? Tutta questa lotta al potere, alle terre del Nord, secondo me, puzza tanto e c'è qualcosa che non mi convince. E io mi fido sempre del mio sesto senso. Così come la tenerezza, o debolezza?, di Lorhanna nella sua voce tremolante, come se avesse davvero paura di non poter avere quel dannato trono, non riesco a mandarmelo giù. Lei così spaventata? O ho sbagliato io a comprenderla ed era solo furiosa di non poter arrivare a quel piano in futuro? Hm, eppure io l'ho vista tentennante tra le braccia di quel Damien, che la stava continuamente rassicurando.
Spero che invece la Fratellanza possa venire a scoprire i piani di Lorhanna, perché non mi piace più questo personaggio e mi sfugge di molto, e quelli che risultano bizzarri e ambigui non mi sono mai piaciuti.

Altro punto, della famiglia di Lorhanna: Lucien. Quando ho letto di lui che era il fratellastro di Lorhanna, non riuscivo a comprendere, ma poi sono arrivata a capire il motivo. Lui è il figlio bastardo, come appunto hai descritto nel capitolo con la storia del padre e la madre non proprio nobile, che appunto hanno avuto lui e lui è cresciuto così brusco, battagliero e voglioso di portare sempre a termine i suoi conti da parte. Anche questo personaggio, diciamocelo tra noi, non mi attira per niente né mi trasmette sensazioni positive. Anzi diciamo che questa sua voglia cattiva a far del male a quel mutaforma, mi sa di terra bruciata. Come qualcosa di non chiaro. Perché torturare quel mutaforma così tanto, se il piano è quello di arrivare alle terre del Nord per conto di Lorhanna, facendogli del male? A fare? Ho letto che lui vorrebbe vendicarsi del fratello - penso a questo punto che si chiami Mikka, giusto? - quindi l'unica spiegazioche mi viene in mente è questa: hai parlato di Norhanna all'inizio, dunque questo qui si tratta del fratello di Mikka, che però è stato ucciso, magari da Lucien o mi sbaglio?, dunque l'orso avrebbe voluto vendicarsi con Lucien. Però Lucien lo vuole torturare ancora di più, non solo per la questione del Nord e della regina laggiù Narmana, ma perché Mikka - il fratello di quel mutaforma - ha attirato con malizia Norhanna, la sorella di Lorhanna e l'ha messa incinta. Questo ho compreso dalle sue parole sature di astio, ma non sono così sicura di questo mio pensiero: puoi dirmi se sbaglio o se sono sul punto giusto? Tanto per non confondermi, non voglio assolutamente degli spoiler.
Ad ogni modo, le sue parole mi hanno messo un po' di domande ingombranti e aggrovigliate tra loro, che col quarto capitolo mi sono stranita di nuovo e di più. Voglio dire: questo orso grande e grosso ha fissato Gabrielle già dalla lotta e adesso si scopre nel terzo capitolo che conosceva Lucien dai tempi di Norhanna e dunque cosa vuole da Nako? Oltretutto se è cattivo, perché ha nominato la nonna di Nako come se fossero stati dei conoscenti molti anni prima? Un punto in più del capitolo quarto, infatti, è appunto questo: l'orso nella prigione confonde Nako con Ariadne - la nonna di Gabrielle - e l'ha nominata come se fosse una persona con cui ha parlato e con cui ha intrattenuto molti rapporti. Intendo di conoscenza, o amicizia magari, non di quel senso né. Dunque non capisco: sono così cattivi quelli del Nord, dopo le parole del prigioniero verso Gabrielle? Di lei che è solo una pedina pur appartenendo alla Fratellanza? Dall'introduzione della storia parrebbe così, ma non capisco però il nesso né il motivo e penso che aspetterò il seguito della storia.

Un'altra cosa del quarto, che mi è piaciuto, è il legame che si sta instaurando tra Nako e Bjorn perché quei due sono fortissimi insieme, li vedo degli ottimi amici e pure il discorso che ne è derivato dai loro tagli, le loro ferite, mi paiono molto avvincenti. E uniti, anche se l'arrivo di Nikolas e le sue parole poi abbiano un po' scosso Nako, ma pazienza. Sembrano tutti una grande famiglia, così come felici di far parte di quel grande e grosso gruppo della Fratellanza, ma penso che presto questa fragilità e questo cristallo in apparenza trasparente e pulito verrà ampiamente scosso e fatto vacillare. 
Spero solo che Nako ne venga fuori ancora intatta, mi sono molto affezionata a lei e anche se gli altri più o meno devo ancora delinearli meglio nella mia mente, li sento più vicini. Così come i loro nomi, e i loro alberi di famiglia. 

Per quanto riguarda la parte grammaticale, un piccolo consiglio? Prima di pubblicare - anche se so che lo farai spessissimo, ma te lo dirò lo stesso - rileggi il capitolo moltissime volte, perché ci sono in questi tre capitoli degli errorini di parole sbagliate con la parte finale, o virgole al posto sbagliato e periodi troppo lunghi, per mio gusto.
Non ho altro da aggiungere, se non di aspettare con ansia il prossimo e che l'ho inserita nelle seguite, perché mi sta piacendo veramente da matti. Complimenti.
Au revoir

Recensore Master
15/07/17, ore 03:31
Cap. 2:

Ciao.
Te lo dico fin da adesso: recensirò questo e poi il quarto capitolo, pur avendo letto insieme tre capitoli ieri notte e avrei voluto recensirteli tutti insieme, però mi sembra assai fuori luogo. Non sono molto lunghi, pertanto sarebbe risultato un po' ridicolo - tenendo conto che non sono state ancora dette molte cose. Questo ho voluto separarlo perché ho apprezzato molte cose, tra cui la scelta di ambientarlo due anni dopo e poi la lotta dove c'è Gabrielle che combatte. 
Partendo con la recensione, dunque, sono rimasta molto colpita dalla tua scelta del salto temporale - di solito non mi entusiasmano perché vuole dire che sono passati anni e tante cose sono avvenute, ma visto che di solito sei restia a raccontare tutto subito nelle tue storie - questo me lo ricordo anche con Sunflower, non sono rimasta delusa. Anzi, sei stata vaga, hai solamente raccontato qualcosa su Gabrielle che si è data da fare e che ha imparato a combattere, tutto quello che ha dovuto fare appunto per la Fratellanza, dove ora è insieme e a cui si è unita. Sono contenta, perché almeno adesso può difendersi e, devo ammetterlo, quando è saltata giù dal tetto con quei pensieri, non mi aspettavo che lei potesse addirittura riuscire a uccidere un uomo in quel modo. 
Non mi piacciono tanto le scene di lotta nei dettagli, più che altro perché mi rimangono troppo in mente e faccio incubi, però tu sei stata precisa non in modo volgare o osceno, anzi piuttosto pulita. Hai descritto la scena, proprio com'è stato quel taglio - cioè netto e trasparente. Così mi piace. Poi non sapevo cosa aspettarmi, ma avvertivo qualcosa in pancia - qualcosa che brontolava, che si muoveva e una sensazione di ansia e di storto - e difatti guarda a caso qualcuno ha tradito e si tratta proprio di quel Lord Lucas - ancora non so chi possa essere, ma sento che a Gabrielle darà in qualche modo fastidio. Lo dico anche avendo letto quegli altri due capitoli successivi, e per quanto già avvenuto.
Poi c'è stata la scena della lotta, che appunto è spuntato fuori quel mutaforma e non mi aspettavo che diventasse un grande orso, con gli occhi ambrati e che non si potesse combattere. Voglio dire, sono sempre stata affascinata da chi si trasforma in qualche essere animale, tipo gufo o aquila o un lupo, quindi hai descritto tutto nei minimi dettagli facendo sì che Gabrielle e Bjorn potessero cercare di sconfiggerlo. Però non è avvenuto, o meglio non con semplici punte di metallo - anche lì, perché si sconfigge con la magia e il metallo non funziona? Sono creature magiche quindi? 
E' stato interessante leggere di Bjorn che non voleva arrendersi, eppure allo stesso tempo continuava ad aspettare l'arrivo di Lucien - cosa che a me ha fatto venire molta irritazione la sua attesa, perché mi fa pensare che non gliene importi di coloro che sono caduti appunto, mentre quelli più forti sono rimasti in piedi. Penso che lui abbia un piano, con Lorhanna e che voglia proprio anche da questo capitolo tenere coloro che sono più resistenti e portarli verso la morte, per un suo scopo.
So cosa avviene, avendo letto il terzo e quarto capitolo, ma ancora prima di poterlo fare ho avvertito ansia quando Bjorn aspettava l'arrivo di Lucien e invece non arrivava, proprio come se stesse appunto aspettando là fuori dai portoni lo stesso Lucien la caduta di quelli più deboli. Come se avesse voluto arrivare a queste morti, ma allo stesso tempo alla cattura di questo grandissimo mutaforma Sy
Cosa c'è realmente sotto? Uhm, forse lo scoprirò solo andando avanti leggendo con la tua storia - dal quarto in poi.

Ammetto che mi aspettavo qualcosa di più da questo capitolo, come per esempio Gabrielle ha deciso di diventare molto forte e padrona delle sue battaglie, così come il suo pensiero di non avere sentimenti. Tuttavia li salto temporale non mi ha lasciata troppo con lo stomaco a vuoto, perché ho apprezzato questa specie di colpo a sorpresa, almeno hai messo un po' di carne al fuoco e alcune cose mano a mano stanno per essere scoperte. Passo dopo passo. Così penso si possa scrivere un fantasy - ammetto che non sono molto dentro nel genere, poi non è proprio il mio però non mi piacciono quelle storie dove raccontano tutto subito e più avanti descrivono come sono andate le cose, già raccontate prima. Qui non c'è niente ancora, vai piano piano e i segreti spuntano fuori solo tramite particolari momenti come questa volta, con la battaglia, per cui lo apprezzo. Mi piace così.
Ho faticato ancora molto coi nomi, lo ammetto, difatti nella recensione non li ho quasi mai nominati e me ne dispiaccio, perché sono la parte più importante della storia e più interessante, ma già col terzo e quarto un pochettino coi luoghi e l'albero genealogico - a furia di metterlo a fine capitolo - ho avuto molta empatia. Grazie, a proposito.

Per ora non ho nulla da aggiungere, di questo capitolo. Procedo al quarto direttamente allora,
Au revoir

Recensore Junior
13/07/17, ore 11:57
Cap. 1:

Proverò a non far esplodere subito il mio entusiasmo per questa storia nella recensione e tenterò di portarla avanti per gradi.
Non ho assolutamente nulla da dire su grammatica e lessico, impeccabili. Spesso si potrebbe ricadere in ripetizioni ma non è il tuo caso.
Quando ho letto avevo spesso e volentieri la sensazione che tu avessi in mente quasi una sceneggiatura ben precisa anche nelle descrizioni. Ogni scena, ogni interruzione ed ogni personaggio ha il suo perché in questo prologo.
La protagonista mi è piaciuta soprattutto per la piccola descrizione sul suo passato e per il rapporto che ha la sua famiglia con la Fratellanza; questi elementi mettono subito in chiaro le motivazioni che la spingono nella trama.
Devo ammettere che nel provare a leggere quei nomi che mi sanno tanto di russo ho avuto non poche difficoltà, ma pazienza, nelle mie storie ci sono nomi anche giapponesi, ci si arrangia.
Non ho altro che dire. Purtroppo non esiste la bandierina "Positivissima" quindi ti dovrai accontentare u.u"
Alla prossima,
Herondale.

Nuovo recensore
12/07/17, ore 12:35
Cap. 4:

Allora prima di tutto mi libero dell'analisi più tecnica:
Le descrizioni sono abbastanza approfondite da far comprendere a livello situazionale i luoghi e personaggi esternamente.
I dialoghi avvolte sono un po' sterili, ma siamo agli inizi quindi è ovvio che i personaggi non si dilunghino in interazioni approfondite.
Il problema principale?
L'infodumping.
Io forse sono una delle persone che lo ama di meno, tendenzialmente sono abituato che alcune informazioni vengano poste in questo modo, tuttavia ritengo che in questo caso avresti dovuto spalmarlo su più capitoli.
Se hai tempestato il lettore con l'infodumping perché vi è una Lore e BG mostruosi da mostrare, posso comprendere.


(Citazione -prologo-) piccole foglioline d’oro (citazione)
Non ritieni che quel piccole e foglioline siano superflui insieme? Di per se l'aggettivo piccolo, o solo foglioline, sarebbero bastati nella descrizione.
Non vi è nulla di male nel semplificare alcuni passaggi *disse il cazzaro che si diletta in prolissi flussi di pensiero*.

(Citazione -capitolo 1-) nuvole sempre più scure stavano riempiendo con il loro grigiore la tavolozza azzurra che era stato il cielo fino a poche ore prima e presto la pioggia avrebbe bagnato le strade e i palazzi (citazione)
*prende un lungo respiro*
Scusa ho dovuto riprendere fiato: attenta a non creare periodi troppo lunghi.

(Citazione -capitolo 1-) avevano detto a suo padre il mattino dopo, dopo il brutale assassinio e tutto il resto (citazione)
Anche io faccio utilizzo, ogni tanto, di questa tecnica ma ritengo che in questo caso la ripetizione stoni.
Sarebbe stato meglio sostituire il secondo "dopo" con "in seguito" o qualche sinomino temporale.

(Citazione -capitolo 1-) Il verso di un cuculo riecheggiò nel silenzio della notte e, ammantato dall’oscurità, (citazione)
Per licenza poetica potresti permettertelo, ma davvero, in quel caso la "e" è superflua.


(Citazione -capitolo 1-) Lorhanna aveva incluso anche lui in quella missione, lui che era l’arciere migliore della Capitale, possedeva una mira infallibile (citazione)

Secondo me sarebbe risultato meglio:
"Lorhanna aveva incluso anche lui in quella missione, l’arciere migliore della Capitale, in quale possedeva una mira infallibile"
Ma a ognuno le proprie scelte stilistiche.

(Citazione) canini leggermente affilate (citazione)
Affilati*

(Citazione) La battaglia è pesa, salvate le vostre vite (citazione)
Persa*


ECCELLENTEH! Ora che ti ho fatto venire dei palloni da calcio con l'analisi tecnica passiamo a quella soggettiva!

I personaggi sono... Meh.
Lo so che risulta brutto da dire, ma non mi sono legato troppo a loro per il momento.
Sarà anche colpa del costante infodumping che continua a riapparire.
Il rapporto tra Lorhanna Yvjórst e Mikhal mi ricorda molto quello tra Cersei Lamnister e Tyrion Targa- ...Lamnister.
Per il momento l'unico che trovo simpatico è Bjorn, sarà che è l'unico stronzo che è arrivato dove è senza avere genitori o nonni già noti per le abilità/monarchici (si viene da una casata nobile minore, ma andiamo! Quell'altra ha generazioni di assassini in famiglia!)
Ok allora passiamo alla trama: al momento mi pare di capire che è in corso una sorta di guerra civile, o comunque vi è un serpeggiante sentimento separatista.
Mi pare anche quelli della Primavera siano un poco poco dei monarchici classisti bastardi, quindi credo che aspetterò di vedere come sono i loro nemici.
Quasi sicuramente non è stato colpa di un -demone bianco- la morta della nonna della "protagonista", ci scommetto quello che vuoi; a mio parere si tratta di un false flag attack.
Comunque se ci sono dei dominatori dell'aria io punterò su di loro: voglio dire come batti dei guerrieri che possono prendere il volo e privarti dell'ossigeno in qualche secondo?

Un consiglio finale: show, don't tell.

Recensore Master
12/07/17, ore 10:36
Cap. 4:

Ciao V! È già finito T__T mi stavo appassionando. Tuttavia, menzione particolare va ai Grigi XD sicuramente ricorderai le avventure dell'Uomo Ape, ebbene non ho potuto non sorridere nel vedere che anche tu hai scelto questo colore per la tua Fratellanza XD ok, a parte i miei scleri diciamo che il capitolo è molto bello e Bjorn è proprio un bel personaggio. Poi la tua attenzione si sposta ai grigi e puzzolenti sotterranei e viene fuori il nome di Ariadne... ora, ne deduco che Gabrielle e sua nonna si somiglino alquanto XD ma mi dirai tu, se vorrai ^^ per il resdto, complimenti davvero, mi piace tanto :D

alla prossima!

Recensore Master
11/07/17, ore 16:11
Cap. 4:

Serghej, uomo orso, mette la pulce nell'orecchio a Gabrielle. Chi è? Cosa sa? Cosa significano le sue parole?
Adesso Gabrielle rimuove le informazioni ricevute, ma piano piano entreranno nella sua testa mettendo in crisi le sue certezze. Anche la forza della ribelle torturata che preferisce sopportare il dolore piuttosto che tradire la sue causa mette un seme nel cervello di Gabrielle che germoglierà più avanti.
Questo capitolo mi è piaciuto, hai inserito le informazioni in modo dosato, lasciando spazio agli avvenimenti. Penso che Serghej sia destinato a morire presto, ma il suo impatto su Gabrielle sarà sicuramente devastante.
Ultima cosa, come hai scelto i nomi? Gabrielle è francese, quasi tutti gli altri sono nordici e Serghej è russo. È una scelta intenzionale?
Ciao e a presto
K

Recensore Master
10/07/17, ore 11:57
Cap. 3:

Ciao V, eccomi qui per lo scambio ^^ in realtà pensavo davvero di passare oggi, poi ti sei proposta ed eccomi qui, fulmineo XD adoro il modo in cui descrivi le cose: innanzitutto partiamo dalla regina, che ha un background interessantissimo e viene quasi voglia di suggerirti uno spin off per raccontare la drammatica storia di colei che amava il bianco e concepì un albino che ha resistito solo due anni. E che dire della principessa Aranel, il cui marito impazzito si è gettato nel vuoto? fantastico *__* tutto molto bello, mi è piaciuto anche l'albero genealogico Yvjòrst, che anche se non so come si pronuncia è sempre utile averlo, anche solo come orientamento ^^
Stile e narrazione sempre impeccabile: in questo poco tempo, sei entrata fra le mie autrici preferite di questo sito e sono curioso di sapere come e in che modo il regno di Ynjòr si piegherà alla Primavera. Perché succederà.
Complimenti e alla prossima ^^

Recensore Junior
08/07/17, ore 21:35
Cap. 3:

IO LO SAPEVO!
O meglio, lo sospettavo. C'era qualcosa, in Lorhanna, che non mi convinceva fin dall'inizio, e adesso abbiamo scoperto che, effettivamente, ha qualcosa da nascondere. Per quanto riguarda Lucien, onestamente, non mi aspettavo fosse coinvolto - anzi, è forse più coinvolto della sorella stessa - o che tramasse per i fatti suoi, cosa che, se non ho capito male, fa.
Detto questo, ben ritrovata!
sì, io saluto a metà recensione, oggi va così
Ho iniziato a leggere questa tua storia ieri sera, ma mi son dovuta fermare al prologo perché, ahimè, mi si incrociavano gli occhi e non riuscivo a capire più niente - è la vecchiaia, che posso farci. 
Come al solito, devo farti i complimenti per lo stile, che non posso fare a meno di amare. Raffinato, ricercato, ma non al punto da risultare pomposo o ampolloso. Una giusta via di mezzo, insomma. 
Anche i tuoi personaggi, come mi aspettavo, sono molto ben caratterizzati, almeno da quanto si vede in questi primi tre capitoli. Voglio aspettare prima di esprimere un vero e proprio giudizio su di essi, giusto per vedere se le mie previsioni si realizzeranno, soprattutto per quanto riguarda Gabrielle e Bjorn. Ad ogni modo, per ora, ne ho un'impressione più che positiva!
Mi è piaciuto molto vedere come, man mano che la storia procede, sei riuscita ad inserire stralci della storia (scusa il gioco di parole) del mondo che hai creato, senza risultare noiosa o pesante. 
Ancora complimenti!
Alla prossima,

Aqua_

P.S. mi raccomando, anche in questo caso, non farti problemi a farmi sapere quando escono nuovi capitoli!

 

Recensore Master
08/07/17, ore 11:26
Cap. 1:

Ciao! Ci ho messo una vita... Ma finalmente sono qui! Innanzitutto scusami per il ritardo. Complimenti. Ricordavo il tuo stile studiato e quasi raffinato... mi era mancato. In questo prologo dici molte cose - per certi versi, forse, riveli quasi troppo- ma è stato bellissimo essere, grazie alle tue descrizioni, accanto a Gabrielle. Mi piace quando racconti della Fratellanza e descrivi l'ambientazione della Primavera. Complimenti! Non ho trovato errori sintattici o grammaticali, come sempre. A presto e un abbraccio, Juliet

Recensore Master
07/07/17, ore 16:21
Cap. 3:

Lucien non mi era piaciuto nel capitolo precedente e avevo ragione. Tutta questa storia dei muraforma cattivi e dei Yvjorst unici depositari del bene non mi convinceva. Lorhanna sa molte cosd che nessuno deve sapere e secondo me riguardano questo erede ucciso e il misterioso amante di Norhanna. Ma Lucien ne sa ancora di più e lui e questo Damien stanno usando Lorhanna a loro piacimeno. Un bell'intrigo che la nonna di Gabrielle probabilmente aveva scoperto e ped questo è stata fatta fuori.
Molto interessante, a parte le troppe lezioni di storia nei capitoli.
Ciao e a presto
K

[Precedente] 1 2 [Prossimo]