Recensioni per
Il Destino di un Boia
di Amatus

Questa storia ha ottenuto 4 recensioni.
Positive : 4
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
20/07/17, ore 14:30
Cap. 2:

Ciao^^
il nostro protagonista sperimenta la miseria e il disprezzo, e questo gli conferisce sicuramente un'attenzione del tutto particolare all'aspetto pratico e concreto della vita: se non mangi, se non hai un posto per dormire, muori.
Questo gli insegna ad accettare qualsiasi lavoro e a non andare tanto per il sottile nella scelta dei mezzi per sopravvivere.
Forse è anche questo che fa sì che l'idea di uccidere un uomo, seppure meritevole della morte, non lo turbi più di tanto. È anche vero che erano altri tempi, che vedere ammazzare qualcuno in piazza non era poi uno spettacolo così insolito. Molto spesso, non inorridiamo perché figli di un'epoca che scotomizza ogni forma di violenza, e non ci rendiamo conto che fino a un secolo fa queste erano cose normali.
In ogni caso, il protagonista compie l'esecuzione, in modo anche crudele, per sua inesperienza, ma questo non lo turba se non nel suo sentirsi rifiutato dalla comunità dei frati.
Mi sembra di capire che gli si stia aprendo una carriera...
Un bellissimo capitolo, scritto molto bene, con una proca elegante ed evocativa, per nulla pesante. Complimenti!

Recensore Master
15/07/17, ore 18:38
Cap. 1:

Ciao^^
piacere di conoscerti, innanzitutto.
Mi è piaciuto molto questo tuo primo capitolo. Hai sapoto rendere molto bene la curiosità e la meraviglia del protagonista che guarda le cose con occhi di bambino, e poi, andando avanti negli anni, la curiosità rimane, ma cambia connotazione, diventa quella di un ragazzo, e poi di un giovane uomo. Le scoperte si fanno più ricche, più intense, gli orizzonti si fanno di pari passo più ampi, ma il mondo che descrivi non cessa di essere un caleidoscopio di luci, colori e odori, che incanta e affascina il lettore non meno del protagonista.
Complimenti, hai una prosa molto ricca ed evocativa.

Recensore Veterano
08/07/17, ore 11:14
Cap. 2:

Buongiorno, cara Amatus! :D E così, dopo aver affrontato l'ostilità dei poveri operai di Fabriano, Vanni si addentra nelle zone della mia infanzia e a cui sono molto legata, come sono legata al mondo dei francescani, per questo li conosco bene. Tu hai scritto di un priore, ma sinceramente non sono sicura che i francescani abbiano un priore, comunque tralasciamo, non è importante xD. Così, insomma, Vanni ha scoperto cosa vuol dire sporcarsi le mani del sangue di un uomo. E ha anche capito cosa vuol dire essere additato per questo. E soprattutto, anche lui andrà nella Città Eterna, la mia bella Roma, la città, a mio parere, più ricca di storia e di meraviglie al mondo. Vediamo come diventerà mastro Titta, il boia leggendario, e se ritroverà Tessa, un giorno. Alla prossima, B a s i l e u s

Recensore Veterano
02/07/17, ore 15:26
Cap. 1:

Buon pomeriggio, Amatus!
Questa storia, già è questo primo capitolo, si prospetta molto interessante. Non apprezzo particolarmente la Rivoluzione Francese e l' inizio Ottocento, anche se sono un' appassionata del Risorgimento, ma mi hai catturata grazie al tuo stile: completo, raffinato, pieno di metafore, paragoni, un po' simile al mio, perciò mi fa sentire a mio agio e mi rispecchio in esso. Vanni e Tessa sono dei personaggi ben strutturati, lui il giovinetto esaltato e curioso e lei la ragazza combattuta per il suo amore. Apprezzo anche Iara, che mi sembra assomigli fisicamente a Esmeralda di "Notre Dame de Paris" e come lei riesce a incantare e conquistare chiunque. Le ultime righe di questo capitolo sono premonizioni, diciamo, dell'inizio di una nuova avventura per Vanni, una nuova vita, lontano dalla sua Senigallia. Sono molto curiosa di vedere come si evolverà questa storia, e ti ringrazio per aver pensato a un racconto che mi andasse a genio malgrado il contesto nel quale si sviluppa. Perciò, grazie! :3
Alla prossima,
B a s i l e u s