Anime & Manga > Dragon Ball
Segui la storia  |       
Autore: lonewolf87    15/01/2017    2 recensioni
Cinque anni dopo la battaglia contro i draghi malvagi, Goku decide di tornare dalla famiglia e dagli amici per partecipare a un torneo di arti marziali organizzato da Mr. Satan, dove incontrerà due misteriosi ragazzi che hanno un vecchio conto in sospeso con lui. Nuovi alleati, nuovi nemici e nuove battaglie per il destino della Terra attenderanno Goku e il resto del gruppo.
Genere: Avventura, Azione, Sentimentale | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het | Personaggi: Goku, Nuovo personaggio, Pan, Un po' tutti, Vegeta | Coppie: Bra/Goten, Bulma/Vegeta, Chichi/Goku, Gohan/Videl , Pan/Trunks
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Era una mattina come tante altre sulla Terra. Goku aveva deciso di prendersi una pausa dagli allenamenti al palazzo del supremo con il giovane Ub, il ragazzino che aveva conosciuto un anno fa al torneo mondiale di arti marziali. Il buon sayan ne approfittò per andare a trovare la moglie, i figli e la sua adorata nipotina Pan. Successivamente, su spinta di Goten e Chichi, decise di fare un salto alla Capsule Corporation.
“Goku, che sorpresa. Ciao Goten.” esclamò Bulma non appena aprì la porta.
“Ciao Bulma.” la salutarono entrambi.
“Prego, entrate pure.” li invitò la donna, prima di voltarsi per chiamare qualcuno. “Trunks, tesoro! Guarda chi è venuto a trovarti!”
“Ehi amico! Ti stavo aspettando!” lo salutò Trunks, prima di accorgersi della presenza di Goku. “Ciao Goku. Vedo che sei tornato a casa.”
“Ciao Trunks.” fece altrettanto il sayan.
“Dai, Goten. Seguimi in camera.” lo invitò il figlio maggiore di Vegeta e Bulma.
“Okay. Ci vediamo dopo, papà.” rispose l’altro ragazzo, prima di seguire il suo amico.
“Eheheh! Quei due non fanno altro che spassarsela tutto il giorno. Dovrebbero allenarsi ogni tanto, altrimenti non diventeranno mai forti come me e Vegeta.” disse Goku.
“Che ci puoi fare? Sono ragazzi ed è giusto che si divertano alla loro età.” replicò Bulma. “Ma dimmi, a cosa devo l’onore della tua visita? Non mi aspettavo di trovarti qui.”
“Chichi mi ha mandato da voi perché desideravamo invitarvi a cena a casa nostra.”
“Volentieri, non mancheremo.”
“Ehi Kakarot!” lo chiamò una voce maschile a lui familiare.
“Eh? Ciao Vegeta!” lo salutò Goku.         
“Era ora che ti facessi vivo. È da quello stupido torneo che non ci siamo più visti. Avevi detto che ci saremmo battuti in un altro momento, ma non ti sei più fatto vedere.” disse Vegeta.
“Eheheh! Mi dispiace, amico, ma sono stato molto occupato con Ub. Sai, quel ragazzo promette molto bene. Ogni giorno che passa diventa sempre più forte.”
“Non m’interessa! Adesso seguimi!”
“Vegeta, che modi sono? Goku è tornato per stare qualche giorno con la sua famiglia e tu gli chiedi di battersi?” lo rimproverò Bulma.
“Okay.” replicò Goku.
“Ehhh??? Ma non eri in pausa dagli allenamenti?” chiese la donna.
“Sì, ma avevo promesso a tuo marito che ci saremmo battuti. E lo sai che le promesse vanno sempre mantenute.” rispose il suo amico.
“Hmph! La verità è che voi sayan non sapete proprio trattenervi quando si tratta di combattere.” mugugnò Bulma.
“Muoviti, Kakarot!” ringhiò Vegeta, prendendo il volo.
“Aspetta, Vegeta! Quanta fretta! Ci vediamo stasera, Bulma!” la salutò Goku prima di raggiungere l’altro sayan.
“Non fate tardi, mi raccomando!” gridò la donna.
 
I due sayan lasciarono in volo la Capsule Corporation per dirigersi in una zona montagnosa non molto lontana da West City.
“Questo posto dovrebbe andare bene.” disse il principe dei sayan.
“E’ perfetto. Non dovremmo far male a nessuno.” aggiunse Goku.
“Eheheh! In guardia, Kakarot! Haaaaaaaaaaaa!!!” gridò Vegeta, prima di trasformarsi in super sayan di secondo livello.
“Sto arrivando, Vegeta! Haaaaaaaaaa!!!!” replicò Goku, trasformandosi anche lui al secondo livello.
Da lì fu un susseguirsi di calci, pugni e attacchi energetici tra i due sayan, che dopo tanto tempo poterono finalmente battersi senza trattenere i propri poteri. Tuttavia i due combattenti non si erano accorti che non molto lontano dal luogo di combattimento, c’erano due piccoli spettatori che li stavano osservando con occhi increduli.
“Wow!” esclamò un ragazzino dai capelli corti e neri.
“Fratellone, chi sono quei due signori biondi che stanno in aria?” domandò una bambina dai capelli lunghi e castani.
“Non lo so. Non li ho mai visti da queste parti.” rispose il fratello.
“Sei pronto, Kakarot?” gridò Vegeta.
“Sono qui, Vegeta!” replicò Goku.            
“Perfetto! Allora beccati questo! Final Flash!!!!” esclamò il principe dei Sayan prima di sparare il suo attacco energetico contro il rivale. All’inizio Goku fece fatica a pararlo, ma successivamente caricò la propria aura e riuscì a respingerlo alle sue spalle, scatenando una violenta esplosione.
“No!” disse il ragazzino, vedendo l’esplosione alle sue spalle.
“Fratellone, che succede?” chiese la sorella.
Il ragazzino non rispose e corse via molto preoccupato.
“Fratellone aspetta!” gridò la bimba prima di seguirlo.
“Piantala di trattenerti, Kakarot! Lo sai che non lo sopporto!” esclamò intanto Vegeta, infuriato. “Trasformati al terzo livello!”
“D’accordo,Vegeta! Haaaaaaaaaaaa!!!!” replicò l’altro Sayan, raggiungendo la sua trasformazione finale.
Lo scontro tra i due Sayan proseguì per una decina di minuti finché il principe, ad un certo punto, decise di farla finita e di tornare normale.
“Eh? Vegeta, che fai?” domandò Goku, non capendo il comportamento dell’amico.
“Hmph! Direi che può bastare. Devo badare alla piccola Bra, visto che Bulma è occupata al lavoro, mentre Trunks a perdere tempo con tuo figlio.” mentì Vegeta. Sapeva di essere inferiore a Goku, ma il suo orgoglio gli impediva di ammetterlo davanti a lui.
“Eheheheh!” sorrise l’altro Sayan.
“Che hai da ridere, Kakarot?” chiese irritato Vegeta. Possibile che il suo rivale avesse capito che stava mentendo?
“Sei davvero cambiato, Vegeta. Prima pensavi solo a combattere e allenarti, mentre adesso sei disposto a interrompere un combattimento pur di stare con tua figlia.” rispose Goku.
Vegeta sorrise. Il solito Kakarot, tanto forte quanto stupido. “Hmph! Ci tengo a essere un buon padre, a differenza tua. E poi chi la sentirebbe mia moglie se Bra restasse sola senza qualcuno con cui giocare?”
“Non hai tutti i torti. D’accordo, allora ci vediamo stasera a casa mia per cena.”
“Non mancherò. A più tardi.”
Mentre i due Sayan tornavano dalle loro rispettive famiglie, non lontano dal luogo di combattimento si era consumata una strage. Una casa era stata rasa al suolo e un uomo e una donna erano morti, sotto il dolore dei due giovani figli che fino a poco fa avevano assistito alla lotta tra Goku e Vegeta.
“Mamma! Papà!” pianse la bambina.
“La pagheranno! La pagheranno cara! C’alleneremo duramente finché non diventeremo più forti di quei due assassini!” la rassicurò il fratello maggiore. “Vendicheremo i nostri genitori!”
  
Leggi le 2 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Anime & Manga > Dragon Ball / Vai alla pagina dell'autore: lonewolf87