Storie originali > Drammatico
Ricorda la storia  |      
Autore: cribower88    19/03/2017    1 recensioni
Vattene, ti prego, non riesco più a sopportare questo dolore continuo e maledettamente fastidioso che vive nel mio cuore....
Vattene, ti prego....
Genere: Drammatico, Triste | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Vattene, ti prego. Esci dalla mia testa.
Tu non sai quello che provo, il dolore che i scorre nelle vene come sangue e mi manda fitte dolorose su tutto il corpo.
Ti prego, vattene.
Ti ritrovo in ogni-mio-dannatissimo sogno, te lo giuro, dove mi guardi e mi rivolgi quel sorriso che tanto amavo e poi mi parli dicendomi:
-Va tutti bene tesoro, ok? Risolveremo tutto, una cosa alla volta insieme...Perchè io ti amo e ti amerò per sempre...-
Poi mi abbracci, mi stringi a te e io posso quasi sentire il tuo affetto come fosse una cosa materiale.
Però poi i lasci e te ne vai, allontanandoti; tutto intorno comincia a dientare buio, la luce vine coperta dall'oscurità e io non riesco a vedere più niente, come se fossi arrivata sul fondo di un altissimo pozzo e per me non ci fossse più via d'uscita.
Ti chiamo e urlo il tuo nome ma tu non rispondi perchè non ci sei. Un senso di panico comincia a impossessarsi di me e io non riesco a tenerlo sotto controllo. La paura comincia ad avvolgere i miei sensi e posso quasi vederla, toccarla. 
Comincia a mancarmi il respiro, ma, nonostante questo, cerco di urlare, ma riesco solo a ottenere dei gemiti soffocati e dolorosi.
Poi all'improvviso, m sveglio. Sto urlando, il battito cardiaco è al massimo e la vista è offuscata dalle lacrime. Comincio a respirare velocemente e mi piego su me stessa, come a proteggere il mio cuore che sennò andrebbe in frantumi.
-Perchè-mi chiedo-perchè devo soffrire così tanto se non mi ami più, se mi hai lasciata?-
Invece, in ogni momento, sento un dolore continuo e maledettamente fastidioso al centro del petto, come se il mio cuore fosse stato danneggiato da qualcosa, come se fosse incompleto. La notte non riesco a dormire e i miei demoni e le mie paure sono l'unica cosa che mi tiene compagnia durante le lunghe ore buie.
Il giorno, poi, non è meglio della notte.
A scuola abbasso lo sguardo davanti a quelli che incontro, non ho nemmeno la forza di ascoltare le lezioni e mo sembra che ogni parola detta o sussurrata sia rivolta a me e a quello che è successo.  I miei amici cercano di tirarmi su il morale, ma rinunciano quando vedono che io non reagisco.

Ma io non sono così, sono diversa da tutto questo, completamente diversa. Dentro sono un'esplosione di colori e sensazioni, di gioia e gentilezza...una volta mi avevan definito solare e determinata...
E io voglio ritornare a prima, quando tutto era perfetto, quando non avevo questi caspio di problemi a incasinarmi la vita e a tormentarmi.

Quindi, ti prego, vattene....
   
 
Leggi le 1 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Drammatico / Vai alla pagina dell'autore: cribower88