Storie originali > Romantico
Segui la storia  |       
Autore: Hutcher89    20/03/2017    0 recensioni
Lei era tutto per me e lo è tutt'ora oggi,voglio raccontarvi come la conobbi e come fu il mio primo vero amore
Genere: Romantico, Sentimentale | Stato: in corso
Tipo di coppia: Yuri, FemSlash
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno | Contesto: Contesto generale/vago
Capitoli:
 <<  
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Chiara pov
Appena varcai la soglia di casa sentii la guancia destra bruciare.Mio padre.
"Perchè non sei andata a scuola!" iniziò a gridare

"Eri con la tua 'ragazza' " disse quella parola con disgusto

"Non ho una rag-" non riuscii a finire la frase che mi arrivò un altro schiaffo

Questa volta però sentii qualcosa di liquido e caldo che scendeva lungo la mia faccia.Sangue.
Guardai mio padre con una paura mai provata prima.Non mi aveva mai causato ferite di questo tipo.
Vedendo ciò che mi aveva fatto se ne andò,ma non prima di avermi detto

"Sarà meglio che non accada mai più!"
Corsi immediatamente in camera,una volta chiusa la porta iniziai a piangere senza ritegno.
Non so per quanto tempo rimasi lì,so solo che non mi accorsi neanche di essermi addormentata per terra.

Il giorno dopo mi accorsi di aver sporcato il pavimento di sangue, ma non me ne curai. Andai in bagno e tutto quello che vidi era un taglio sulla guancia destra accompagnato da un livido viola.Ottimo.
Di sicuro non potevo stare a casa o Lui mi avrebbe ucciso.
Cercai di coprirmi con del trucco e una sciarpa
Arrivata a scuola cercai subito Laura,mi serviva qualcuno con cui sfogarmi.
"Ciao Chiara!" appena mi vide i suoi occhi si illuminarono.
"Ciao" dissi con meno enfasi della sua
"Hey..tutto bene?" mi disse avvicinandosi con fare preoccupato Notando che non risposi continuò
"Alla fine tuo padre non ti ha ucciso come dicevi!" disse sorridendo
Ho notato che sorrideva sempre e in ogni caso, forse è la cosa che più mi piaceva e piace ancora.
Ma in quel momento non riuscii a rispondere,l'unica cosa che feci fu togliermi la sciarpa.
Spalancò gli occhi e subito mi mise una mano sul livido viola.
Le sue dita passavano leggere sulla mia guancia,erano così morbide, e il suo tocco così delicato che mi stavo commuovendo per tutta la dolcezza che questa meravigliosa ragazza racchiudeva.
Non disse un parola ,si limitò a scuotere il capo con fare disgustato
"Non ci posso credere...un padre che picchia la figlia...è la cosa peggiore che possa esistere. Non riesco proprio a capirle queste persone,insomma ,se io dovessi avere una figlia di sicuro non le procurerei ferite solo perchè è lesbica!"
Cosa...lei lo sapeva...ma...come.
"Scusa" diissi incredula
"Cosa?" disse con fare ingenuo
"Come fai a sapere che sono lesbica"
"Ahh...allora..come spiegarti..le tue 'amiche' hanno messo in giro delle voci,all'inizio non ci credevo ma conoscendoti meglio...."
Non finì la frase.
Non ci posso credere,coloro che consideravo amiche mi hanno pugnalato alle spalle.
Bastarde.
"Ma perchè hai deciso di avvicinarti a me sapendo cosa sono" dissi,chuedendo spiegazioni
"Forse perchè lo sono anche io" lo disse con una naturalezza che mi fece sentire stupida per un secondo
Intanto la mia mascella era arrivata a terra
"Da-Davvero..non..non me lo aspettavo"
Fece un sorrisino timido,uno di quelli che fai quando sei imbarazzata,era così tenera.
Suonò la campanella ed entrammo,per tutte e sei le ore quasi non ci staccammo gli occhi di dosso
"Sono pronta per tornare a casa dalla Bestia" Dissi con fare scoraggiato
"Che ne dici di andare a fare un'altra passeggiata!?" disse all'improvviso quasi saventandomi
Non potevo aspettarmi frase migliore
"Certo!"
Mi andava proprio di passare un pomeriggio con lei
"Ma tuo padre?" disse seriamente preoccupata
"Sinceramente non me ne frega niente" dissi indifferente
Volevo solo godermi un po' di tempo con lei in tutta tranquillità.
  
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<  
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Romantico / Vai alla pagina dell'autore: Hutcher89