Storie originali > Thriller
Segui la storia  |      
Autore: _Vivosolodikarma_    23/03/2017    0 recensioni
Uccide nelle notti di novilunio.
Senza rimorsi.
Senza sensi di colpa.
Quando la Luna meno luminosa.
Uccide le coppie.
Nelle loro auto.
Prima l'uomo.
Una Beretta calibro 22 Long Riffle Winchester.
Con una lettera H sul fondello.
Trascina la donna fuori dall'auto.
La sevizia.
Ne abusa.
Ha tutto una motivazione.
Nessuno sa chi sia.
Che volto abbia.
Nelle notti di novilunio.
Uccide.
Genere: Thriller | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Nevica leggermente questa notte. Il vento gelido e spacca la pelle. Nonostante le calze, ha freddo. La gonna leggera, di una lieve trasparenza. Il vento la trapassa e la congela. Trema. La giacca rossa di velluto le lascia scoperto il petto abbondante. I piedi sono gi doloranti. Ma lei sopporta. I capelli di un biondo slavato le vanno davanti agli occhi. Alcuni si appiccicano al rossetto rosso. molto tardi. Non vuole che tutto il freddo che sta prendendo non le porti alcun guadagno. Lei aspetta. Aspetta ogni sera. Come ogni sera, un faro l'acceca per un attimo prima di spegnersi. Come ogni sera, si piega con quanta pi grazia possibile mentre il finestrino dell'auto si abbassa. Toglie le mani dalla giacca, lasciando che si apra. Lo sguardo dell'uomo nell'auto indirizzato verso i suoi seni quasi completamente esposti. Contratta con lui. Non ha profilattici con s. Vorr dire che far alla vecchia maniera. Lo conduce dietro un arbusto, ancheggiando davanti a lui pateticamente di proposito. Le toglie solamente la gonna e strappa le calze. Lo squarcio del tessuto risuona sotto la volta del ponte, nel silenzio inquietante di questa notte gelida. Si muove esperta sul suo corpo, la lascia fare. rude nel ribaltarla. Ora lui che ha le redini della situazione. Le tira i capelli. Sente un dolore lancinante alla cute. Lui le tappa la bocca. Non vuole che urli. Chi vuole li senta? Le d uno schiaffo su una natica. Sente la pelle in fiamme, gi sofferente per il freddo. Ha male ovunque. Non vede l'ora finisca tutto. Quando potr tornare nel lurido monolocale in cui vive e lavarsi nello squallido bagno che ha a disposizione. Pensa a questo, prima di svenire. in uno stato di semi-coscienza, quando si accascia a terra. Sente che qualcosa di leggero le si posato sul viso. Lo tasta con una mano, senza aprire gli occhi. Afferra i due pezzi di carta. Soldi. Il terriccio sotto di lei umido. Comincia a piovere. Forte. Poco lontano, il rombo di un'auto che sfreccia via rompe la quiete notturna. Quella notte, nessuno ha visto nulla. Nessuno ha sentito nulla. Nove mesi dopo, la donna dai capelli biondo slavato, le calze a rete, la minigonna e il dcollet scoperto d alla luce un bambino. Lo chiama Sawyer.
   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Thriller / Vai alla pagina dell'autore: _Vivosolodikarma_