Storie originali > Avventura
Segui la storia  |       
Autore: Fede_Z    09/04/2017    0 recensioni
Federico, un giovane viaggiatore, incontra una ragazza, chiamata Megan. Mentre erano diretti verso Ludian, quando subiscono un attacco da parte dell'IDRA. salvati poi dal soldato Lucas, gli viene spiegato il piano dell'IDRA, e così Federico decise di unirsi alla causa di Ludian, e combattere l'IDRA
Genere: Avventura, Azione, Guerra | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: Violenza
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Il sole stava sorgendo, il mare venne subito ricoperto dal riflesso di quell'enorme palla giallastra, e i gabbiani svolazzavano vicino alle vaporiere.
Un forte fischio annunciò alle persone l'apertura degli sportelli d'imbarco.
Attraversai il lungo e spazioso corridoio, che collegava il parcheggio alla hub del naviporto.
Le mura grige venivano illuminate dalle finestre color oro acceso, che colpite dal sole, facevano un riflesso giallastro che si espandeva dappertutto.
Presi con me la mia valigia e la mia tracolla, per poi dirigermi verso lo sportello, e mi stupì il fatto di vedere così tanta gente, visto che erano le 5:47 della mattina.
Mentre stavo per mettermi in fila, una ragazza, che aveva circa un anno in meno di me, mi urtò involontariamente, facendo cadere tutti i suoi fogli e le sue castelletto.
-Scusa, mi dispiace molto, sono mort...-
Mentre stava per finire la frase, la interruppi.
-Stai tranquilla, non è successo nulla-
-a proposito- continuò lei.
-Io mi chiamo Megan, e sono un' appassionata viaggatrice-
Io le risposi, felice di aver conosciuto un'appassionata di viaggi come me.
-Be, piacere, il mio nome è Federico, e anche a me piace viaggiare, proprio come a te-.
Lei, aggiustandosi la frangia marrone chiara mi chiese:
-In quale bel posto sei diretto?-
-Sono diretto a Ludian- risposi io estraendo la carta d'imbarco dalla tracolla di pelle.
-Che coincidenza- iniziò lei.
-Anche io sono diretta a Ludian-.
Una voce metallica iniziò a parlare, avvisando tutti i passeggeri.
-Tra 5 minuti, inizierà l'operazione di imbarco, ripeto, tra 5 minuti inizierà l'operazione di imbarco, tutti i passeggeri si presentino ai rispettivi sportelli.
Insieme a Megan, mi misi in fila per il volo AV-649.
Il cielo era ormai pieno di vaporiere volanti, e il nostro volo stava ormai per decollare.
Io e Megan ci sedemmo vicini, e poi iniziammo a discutere sui vari posti visitati, quando ad un tratto, lei estrass
e dalla sua borsetta, un orologio da taschino argentato, con cromature in oro.
-Vedi, questo era l'orologio di mio nonno-.
-Esso scomparve durante una spedizione nella Repubblica di Drastiaz.
Lei, dopo aver osservato l'orologio per qualche secondo, lo rimise in borsa, e iniziò a sfogliare il dépliant della sicurezza.
I motori si accesero, le eliche iniziarono a girare, fino a quando l'aereo non prese completamente il volo, distaccandosi dalla sottile strato cristallino della baia di Nodias.
   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Avventura / Vai alla pagina dell'autore: Fede_Z