Storie originali > Fantascienza
Segui la storia  |       
Autore: Drakon2    16/04/2017    0 recensioni
Chi sogna una vita straordinaria non è un folle, lo è chi pensa che non è possibile viverla"
Genere: Avventura | Stato: in corso
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
 <<    >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Per molti ragazzi entrare nel mondo dell' università significa molto, come se la vita da quel momento sarà ricca di eventi spettacolari e opportunità eccezionali. Conosco molti che la pensano così, è naturale, con l' università apprendi di più rispetto alla tradizionale scuola, puoi diventare uno scienziato, creare macchinari che facilitano la vita, insomma, fare cose speciali. Voi che dite? la pensate come loro? per me è difficile pensarlo, la vita è un continuo susseguirsi di eventi, alcuni gratificanti, altri sfavorevoli, questo per dire che per me l' iniversità non è l' unica via per diventare eccezionali. Un giorno, durante il pranzo, mio padre mi domandò "allora ragazzo mio, come ti senti ora che hai superato l' esame di Stato?" io mi aspettavo una domanda così "stavo pensando...insomma, l' università sarà pure un' esperienza gratificante.ma non credo che sia l'unica strada in grado di offrirla" allora mio padre stupito disse "cosa vorresti fare in alternativa? trovarti un lavoro? sei ancora in tempo per programmare il futuro, basta che non ci metti un mese a deciderti" Mi suggerì "Tu conosci il Professor Drake Princeton? è il fondatore della Cybercorp., esperto in programmazione e cibernetica, con l' università potresti diventare come lui, chissà a cosa sta lavorando adesso?" io ho sentito parlare di questo Prof. "non credo di poter diventare come lui, è una persona di animo forte e determinato a realizzare le sue ambizioni" dissi "ho capito, ci vuole un certo animo per raggiungere questo livello di professione, ma non preoccuparti, so che troverai quello che ti serve, perchè sei molto intelligente, nessuno lo può negare" mio padre mi confortò così come soltanto lui sa fare "grazie, mi metto subito in cerca di idee, non ti deluderò" così andai in camera mia a meditare su possibili idee. Presi il mio PC portatile, mi sedetti sul letto e iniziai a cercare qualche valida opportunità.
   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<    >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Fantascienza / Vai alla pagina dell'autore: Drakon2