Storie originali > Drammatico
Segui la storia  |       
Autore: skin_and_bones    18/04/2017    0 recensioni
Un sognatore vuole diventare. Diventare cosa? È difficile spiegarlo, nel frattempo: sogna.
Genere: Introspettivo, Malinconico | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Piccoli prologhi



La notte è illuminata soltanto dai lampioni e dai fari delle poche macchine che passano veloci. Ci sono anche due stelle, Altair e Vega forse. Sono osservate, qualcuno le guarda. Un sognatore, probabilmente, solo i sognatori guardano il cielo in momenti come questo.
I rumori della città sono attenuati dalla solitudine e dalla malinconia. Il sognatore continua a guardare le stelle, pensa. È solo. Manca qualcosa. Qualcuno. Manca un calore che il vento non può dare. Lo avvolge ma non è come un abbraccio, il vento è freddo. Sussurra, ma non lo rassicura. Anzi, lo intimorisce. Il sognatore si chiede perché il vento è venuto proprio da lui, a parlargli. Per dirgli cosa, poi, nel cuore della notte? L'unica cosa che capisce, di quei sussurri, è che il vento parla di solitudine, disperazione. Altair e Vega, lassù, lo guardano a loro volta. E lo capiscono, il sognatore. Anche loro sono sole, separate da un fiume, da un'immensa distanza. Eppure il sognatore continua a pensare. E risponde al vento, anche se sa che non può sentirlo.

-Perché? - chiede soltanto.
Perché? Domanda. Non si sa perché. Alcune esistenze sono state create per rimanere separate dal mondo. Non è un male, pensa lui. Ma il vento non è d'accordo. Fa tremare le foglie, che invitano il sognatore ad andare via. Ma lui non può, lui resta. Deve ascoltare, capire. Sogna il suo futuro, perché il presente non sembra appartenergli. Si vede già, seduto davanti ad una bella scrivania, affianco ha una grande finestra, spalancata, in mano una sigaretta. Si vede già diverso, come se un foglio e una penna potessero trasformarlo in qualcos'altro. Magari possono: si vede pensatore, scrittore. Un giorno forse lo diverrà, per adesso però: sogna.

  
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Drammatico / Vai alla pagina dell'autore: skin_and_bones