Storie originali > Generale
Segui la storia  |       
Autore: books_violin_of_a_fangirl    21/04/2017    0 recensioni
Beatrice é una violinista. Si trasferisce in America, luogo protagonista da sempre dei suoi sogni. Qui conoscerà l'amore, le nuove amicizie e nuove persone che segneranno il corso della sua vita. Ma come finirà la sua storia?
Genere: Comico, Generale, Romantico | Stato: in corso
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Premessa:
​-Nonostante la storia sia ambientata in un Paese straniero, la lingua principale é l'italiano;
-I personaggi sono inventati;
-Ogni consiglio, critica o commento di ogni tipo é beneaccetto.
Detto questo: Buona lettura!

Beatrice era ancora immersa nei suoi pensieri e, mentre si preparava, continuava a fissare il suo riflesso nello specchio: I soliti capelli, lisci, castani e lunghi, le solite sopracciglia, dello stesso colore dei capelli, i soliti occhi scuri, accesi e luminosi, che spesso correvano ad osservare qualsiasi cosa lei avesse intorno; continuava a scrutare la sua immagine: Il naso e la bocca, rosea, piccoli  e la carnagione chiara ma non troppo; aveva un viso tondeggiante e piccolo. Rifletteva su quella che era stata la sua vita fino ad allora: Aveva solo 24 anni, eppure le sembrava fossero passati pochi giorni dalla prima volta in cui, dodici anni prima, toccò un violino... Iniziò per scherzo ma se ne innamorò subito. Suo padre non faceva altro che incitarla e sua madre la ascoltava, sempre; i suoi fratelli la incoraggiavano e lei era non poteva che essere più felice.
Ma ora sentiva il cuore batterle a mille... Dopo anni di studio, finalmente si trovava a vivere quello che per anni fu il suo sogno.
Si guardò un'ultima volta allo specchio: Alta, ma non troppo, indossava un paio di jeans stretti e a vita alta, una maglia- adatta per quel tipo di jeans- a mezze maniche, rosso camino e un giubbottino nero di pelle. Le scarpe erano semplici converse basse e nere. I capelli, che arrivavano alla schiena, erano sciolti e gli occhi erano leggermente definiti dalla matita nera dentro le palpebre e mascara.
Prese il suo violino e finalmente pronta, si avviò alla porta del suo nuovo appartamento che condivideva con Tessa, la sua migliore amica. Viveva a New York da tre mesi ormai, da Giugno, e ora cominciava la specializzazione. Salutò l'amica e uscì di casa. Con ansia ed eccitazione, camminò per le vie -ormai pullulanti di gente- della città. Impiegò più o meno un quarto d'ora a raggiungere la scuola. Quando entrò le si aprì un meraviglioso mondo davanti: C'erano persone che suonavano i propri strumenti nell'atrio dell'edificio e gente che ridendo passava da un corridoio all'altro per raggiungere le aule. Quello era l'inizio della sua nuova vita!
 
   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Generale / Vai alla pagina dell'autore: books_violin_of_a_fangirl