Questa storia presenta contenuti non adatti ai minori (rating Rosso)
Per leggerla è necessario avere un account e aver dichiarato la maggiore età.
Autore: Civaghina   Capitolo: 3
Per tutta la notte il vento non aveva smesso un attimo di ululare e di sbattere contro la finestra della sua camera. Sembrava non volesse proprio farla dormire, lasciandola a rigirarsi nel letto in preda alla sua angoscia. Di malavoglia allungò la mano verso il comodino, cercando l’interruttore della lampada. Lo premette e una luce fioca, ma pur sempre troppo intensa per i suoi occhi assonnati, la inondò. Li tenne chiusi per qualche secondo, giusto il tempo di abituarsi alla luce e poi si decise a guardare l’orologio: erano le 5:54. Splendido! Aveva dormito pochissimo e tra mezzora le toccava alzarsi per andare a scuola. Erano anni che ormai non soffriva più d’insonnia...
Per leggere, fai il login
Nickname:
Password:
  
Non hai un account? Registrati, basta un'email.
Torna indietro
Vai a tutte le storie della categoria: Storie originali > Romantico
Vai alla pagina dell'autore: Civaghina