Storie originali > Giallo
Ricorda la storia  |      
Autore: _Alexyss_    05/05/2017    0 recensioni
Marta e Sandro sono una coppia che si trasferì in un piccolo paesino in montagna ma alla notte succede qualcosa di spaventoso per i due...
Genere: Generale | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Marta e Sandro sono una coppia che si sono trasferiti in un piccolo paesino di montagna.
Arrivati, decisero di fermarsi in un bar prendendo da bere e quando se ne stanno per andare verso casa un anziano li frma e disse: Siete voi che avevte comperato la casa ai piedi della montagna ? Loro risposero di si e il vecchietto disse: Gira voce che lassù molto tempo fa ci abitava una coppia come voi e dopo quanlche mese se ne andarono via perchè dissero che li alla notte c'era un grosso mostro alto più di 3 metri e con gli occhi rossi.
Ma Marta e Sandro non gli credettero e andarono a casa.
Arrivati a casa si misero sul divano a guaradre la televisione, ad un certo punto si spensero tutte le luci in casa allora Sandro prese la torcia e andò fuori dove c'erano i contatori.
Sandro alzò la levetta e vide che in casa la luce andava.
Quando stava per rientrare in casa Sandro sentì un lamento come un muggito, si girò di colpo e vide in lontananza degli alberelli muoversi.
I due andarono a letto e Sandro disse: Marta prima quando stavo per entrare in casa ho sentito un verso che proveniva dagli alberi e in lontananza ho visto degli alberelli muoversi.
Lei le rispose che sarà stto un animale che si trovava li ed è scppato appena lo avrebbe visto.
Si misero a dormire e durante la notte Sandro si svegliò, guardò fuori dalla finestra e vide una massa enorme vicino agli alberi poi aprì gli occhi e egli li aveva rossi, lui si spavento e chiamò Marta e le disse che c'era una sagona enorme vicino all'albero e aveva gli occhi rossi. 
Marta le disse di tornare a dormire che sarà stato un brutto sogno, lui le diede ascolto e tornò a letto.
La mattina Sandro andò a controllare l'albero dove la notte avvisto quella grossa massa con gli occhi rossi, vide dell eimpronte lunghe e larghe e nell'albero c'erano dei graffi.
Lui andò dalla moglie e gli disse di venire  avedre fuori, lei andò e vide le impronte e i graffi. I due andarono al bar dove sono andati il giorno prima e li si trovava anche il vecchietto, si sedettero con lui e Sandro gli disse che stanotte aveva visto quella cosa. Il vecchietto gli disse: Io vi avevo detto che c'era quella cosa li, ma voi non mi avete creduto. 
Allora la coppia chiese aiuto all'anziano per uccide quella cosa che si aggirava vicino alla lora casa di notte, il vecchietto disse che lui conoceva della gente che li poteva aiutare, al pomeriggio si recarono a casa dell'anziano e lui chiamò questi suoi amici che erano cacciatori di Yeti.
Sandro spiegò ai quattro amici dell'anziano cosa aveva visto.
Alla sera si recarono a casa della coppia con grosse gabbie e fucili, piazzarono le enormi gabbie e aspettarono la sera. Calò la notte e i quanttro si posizionarono attorno alla casa e aspettarono diverse ore, ad un certo punto sentiro i cespugli e gli alberi muoversi poi una delle grosse gabbie si chiuse, andarono a vedere e al suo interno si trovava un grosso mostro bianco dagli occhi rossi, uno dei quattro amici dell'anziano disse: Questo è uno Yeti è il più grande che abbia mai visto. Lo Yeti si dimenava cosi forte che stava rompendo la gabbia gli spararono e lo amazzarono.
La coppia due giorni dopo si trasferì in Città per paura che c'è ne fossero altri.
Lo Yeti fu imbalsamato e messo in un museo, con la foto dei quattro cacciatori di Yeti che lo uccisero.
 
   
 
Leggi le 0 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Giallo / Vai alla pagina dell'autore: _Alexyss_