Storie originali > Romantico
Segui la storia  |       
Autore: spectacled owl    16/05/2017    1 recensioni
Sara Ottolini è veronese fin dentro il midollo. Va in giro con una copia di ''Romeo e Giulietta'' ed è alla ricerca del cosiddetto GRANDE amore. E' disordinata e troppo golosa, i fratelli le nascondono sempre la cioccolata.
Diego Moretti è un veronese acquisito. Il suo unico amore è la Vespa Primavera 150, rossa fiammante e a detta sua, molto più affidabile di una donna.
Figlio unico e amante delle gonne corte, odia i dolci ed è fissato con la palestra.
Cosa succederà quando Romeo e Rosalinda si in(s)contreranno ?!
Genere: Commedia, Romantico, Sentimentale | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het, Slash
Note: nessuna | Avvertimenti: Triangolo | Contesto: Contesto generale/vago
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Non sono mai stata una di quelle ragazzine spaventate dalla vita e dalle sue difficoltà. Non ho mai temuto di innamorarmi né avevo paura di farmi male. Sono cresciuta circondata dall'amore e da una famiglia troppo numerosa.

Nella mia città si respira amore, Romeo e Giulietta, avete presente?

Ecco, sì! Verona è la mia città.

Verona è bella la mattina quando il sole sta sorgendo e piano piano comincia a illuminare l'Arena e la notte quando le stelle sembrano voler raccontare una storia.

Anzi, la storia!

Io la conosco, ovviamente. L'ho consumato quel libro, la prima volta che l'ho letto avevo tredici anni e avevo convinto papà a comprarlo. Lui in realtà non era molto contento, perché si sa, non è che sia proprio una commedia. Ma io volevo sapere, dovevo sapere.

Li dovevo conoscere, a quei due.

Ero stata pure al famoso balcone ma non mi aveva entusiasmato più di tanto.

Potete dire quello che volete ma per me la loro è una grande storia d'amore, a chi importa se poi muoiono entrambi. E' proprio questa la magnificenza della storia.

A ogni modo, quel libro mi ha segnata e ha inciso profondamente su quella che poi sono diventata.

Se c'era da correre correvo, se c'era da saltare saltavo.

Non avevo paura di spezzarmi ma piuttosto di spezzare. Ero forte, pronta ad affrontare tutto e tutti. Affrontavo le cose a testa alta, mi ci gettavo quasi senza riflettere. Ero tutto istinto e niente razionalità. Sapevo che il tempo a nostra disposizione non era molto ed era proprio questo pensiero a spingermi a essere coraggiosa. Stupidamente coraggiosa, oserei dire.

Ero molto ma molto stupida. Ingenua a volte a cercare sempre un lato positivo, a cercare del buono e a fantasticare su questo fantomatico grande amore.

Che senso aveva, comunque, procrastinare? Meglio affrontare tutto e subito, come si fa quando si toglie un cerotto. Meglio farlo subito, quasi di fretta.

Io i cerotti li odiavo, se potevo non li mettevo nemmeno. Ma a volte sono necessari, eh? A volte senza un cerotto la ferita non si risana.

Ero impetuosa anche nei rapporti con le persone, nell'amicizia. Davo tutta me stessa anche se sapevo di potere soffrire. La vita è una, mi ripetevo, non voglio rimpianti. Voglio vivere anche se fa male.

E a volte fa davvero male. Questo perché, puoi avere tutto e pure volere comunque quell'unica cosa che non hai. Quell'unica persona, a volte. Ma è la nostra natura, no? Noi essere umani siamo incontentabili, vogliamo sempre di più. Vogliamo sempre quello che non possiamo avere.

Prendete quei due. Sì. Proprio quei due!

Potevano avere chiunque e invece si sono innamorati dell'unica persona, di quell'unica anima che dovevano ignorare.

Non mi sono mai posta limiti, mai fermata.

Questa è la mia storia ma fosse stata quella di Shakespeare, amici cari, io di certo non sarei stata Giulietta.

Oh, no. Io sono Rosalinda.

Andavo avanti veloce come un treno e alla fine, beh, mi sono schiantata.

Oh, ma non preoccupatevi. Ha fatto davvero un bel boom.

...

Ciao a tutti, ringrazio in anticipo chi leggerà e magari lascerà un commento. Ci tengo tanto a questa storia, la trama è tutta nella mia mente, devo solo scriverla. So come finirà, so cosa succederà e so che sarà un viaggio divertente e pieno di imprevisti. Spero nella vostra presenza, i lettori soprattutto quando sono ‘’presenti’’ danno quella carica in più a chi scrive!
A presto con il primo capitolo.

   
 
Leggi le 1 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Romantico / Vai alla pagina dell'autore: spectacled owl