Storie originali > Romantico
Segui la storia  |       
Autore: Alessialuna25    19/05/2017    1 recensioni
Grace è una giovane donna rimasta sola dopo la morte del marito, Jared. È una donna forte che provvederà alla crescita e al mantenimento del figlio. Un giorno però incontra Ethan e da lì ritroverà l'amore. Grace lotterà per stare con lui o teme di perderlo come il suo adorato marito?
Genere: Romantico | Stato: in corso
Tipo di coppia: Nessuna
Note: Raccolta | Avvertimenti: nessuno | Contesto: Contesto generale/vago
Capitoli:
 <<    >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Aveva pensato a sufficienza, dopo aver salutato Allison sulla soglia della porta e aveva deciso ciò che era meglio per tutti. Per lei che era ancora legata a Jared e al dolore della sua perdita, a Bryan, che non meritava di soffrire per le scelte di sua madre; per Giselle e Michael, per lo stesso motivo e infine per Ethan, se davvero interessato, non voleva deluderlo. L'unica felice sarebbe stata Allison, perché anche lei teneva sulle spalle un destino simile al suo. La voglia di ricominciare ma la paura di deludere tutte quelle persone. Prese quel maledetto bigliettino, lo stropicció e infine lo gettò nella pattumiera. Ethan se ne sarebbe fatto una ragione, in fondo era un bell'uomo, giovane e apparentemente bravo. Lei non poteva comportarsi come una ragazzina alla prima cotta. Era una giovane madre vedova, piena di responsabilità e non voleva prendersene altre. Aprì la cassettiera in camera sua, frugando tra le variopinte stoffe delle sue maglie e vi trovò numerose lettere sul fondo, tutte di Jared. Erano datate 14 marzo, il giorno del compleanno di Grace e accompagnate da un regalo. L'ultima era stata scritta il 14 marzo 2010 e Jared le aveva regalato una collanina con un angioletto in argento. L'ultima era stata scritta il 14 marzo 2010 e Jared le aveva regalato una collanina con un angioletto in argento Sfiorò con la punta delle dita il piccolo pendente e appoggiò la busta sul copriletto. Dopo cena l'avrebbe letta per l'ennesima volta. *** Dopo aver messo Bryan nel suo lettino, Grace andò a coricarsi nel suo. Si infilò il pigiama e alzò le pesanti coperte, coprendosi fino alla testa, colta da brividi di freddo. Dopo aver preso controllo della sua temperatura corporea accese l'abat jour sul comodino affianco. Tastó i cuscini alla ricerca della busta e la ritrovò a pochi centimetri dal viso. Dopo quel trambusto per riscaldarsi, la busta si era spostata da dove l'aveva appoggiata. Accarezzò con cura la carta della busta e si mise ad osservare i dettagli della scrittura di Jared. Sul davanti della busta, Jared aveva scritto in corsivo ordinato "Per Grace", marcando la lettera G. Controllò anche all'interno e notò il calco sulla carta. Estrasse la lettera, ripiegata all'interno e scritta in modo curato, come solo Jared sapeva fare. Annusò il foglio alla ricerca del profumo di lui ma sentì solo odore di carta e inchiostro. Ispirò l'odore, che trovava gradevole e infine baciò le parole incise per sempre in quel pezzo di carta. Immaginò l'espressione corrucciata del marito intento a trovare frasi nuove da dedicarle. Incominciò a leggere , ormai sapendo tutto a memoria. " 14 marzo 2010 Cara Grace, tantissimi auguri di buon compleanno amore della mia vita. In questo giorno così bello, fiorisci con i tuoi venticinque anni e te ne auguro altri cento. Lo sai amore mio, con le parole non sono bravo, per di più scriverle, rendendole indelebili sulla carta, ancora meno. Ho scritto e riscritto una decina di volte, gettando le brutte copie nel camino. Ormai la causa della deforestazione, sono io! Scherzi a parte, ti ho regalato una collanina in argento. L' angioletto è perfetto per te, per proteggerti sempre quando io sarò fuori casa o per portarti consiglio. Spero sia tutto di tuo gradimento, sia questa banale lettera sia come regalo. Io sono la tua vita e tu la mia, senza te non vivrei. Ed eccomi giunto alla fine di questa lettera, come ti ho detto ero a corto di frasi ma ti auguro un felice compleanno. Alla prossima lettera, ti amo! Il tuo marito combina guai. Ps: Ho un desiderio da farmi esaudire da te, in questi mesi a venire. Solo quando leggerai te lo dirò! " Grace si asciugò alcune lacrime con il dorso della mano. La sua ultima lettera e poi nessun'altra. Lei era sola con il suo bambino ma non del tutto, nell'altra stanza il bidone conteneva un bigliettino. Era perennemente nel regno degli indecisi! Si alzò e la debole argentea lunare illuminò il suo ciondolo. Infine prese il biglietto dalla pattumiera e salvò il numero di Ethan nel telefono. Non si sa mai!
   
 
Leggi le 1 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<    >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Romantico / Vai alla pagina dell'autore: Alessialuna25