Storie originali > Horror
Ricorda la storia  |      
Autore: The gamer 17    19/05/2017    1 recensioni
Un ragazzo si trasferisce in una casa tutta per se con Scooby, il suo cane. Al inizio è tutto normale, ma poi la situazione degenera, per poi sfociare in un macabro delitto
Genere: Horror | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Da piccolo avevo sempre voluto un cane ma, purtroppo, mia madre era allergica al pelo degli animali e quindi ho dovuto aspettare fino all'età di vent'anni quando, ho preso una piccola casa in affitto tutta per me. Ero felicissimo, finalmente, avrei potuto tenere un cane tutto per me. Avevo comprato già l'occorente, mancava solo il cane, così sono andato in un canile e li l'ho visto. Lì in un angolo della sua gabbia c'era un piccolo Husky con occhi azzuri, appena ho incontrato quegli occhi è stato amore a prima vista, così, lo porto a casa. Le prime settimane mi sembrava di vivere in un sogno. Il cucciolo ( che avevo chiamato Scooby )era felicissimo di aver trovato una nuova casa... ma poi tutto cambiò. Dopo una settimana stressante, ero tornato a casa e Scooby non mi fece le feste come al suo solito. Pensando che fosse nella sua cuccia a dormire, andai nella mia stanza per spogliarmi e andare a dormire. La mattina inizia in un modo abbastanza inquietante, Scooby è sul orlo della porta della mia camera da letto, mi osserva in modo insistente... ma non c'è la solita luce di gioia nei suoi occhi, sembra più preoccupazione oppure... paura. Scesi a fare colazione, poi mi misi una t-shirt e dei pantaloncini che arrivavano al ginocchio, Scooby continuava a fissarmi senza motivo, poi cominciò ad abbaiare verso di me, senza alcun preavviso e pensai ( ma che ti prende? ), solo di una cosa ero certo... cc'era qualcosa che non andava. Il reesto della giornata proseguì normalmente, tranne per il fatto che Scooby fece e stesse identiche cose, solo che questa volta dopo un paio di ringhi corse via con la coda tra le gambe. Scooby passò il resto della giornata nella sua cuccia e mi osservava. Tutto questo continuò per il resto della settimana, fino a Sabato, quando, stanco di quella situazione, chiusi il cane fuori, nel giardino e gli dissi << Quando finirai di abbaiare reintrerai! >>. Nonostante questo quel cane continuava immperterrito ad abbaiare per il resto della serata, così ho dovuto sedarlo... mi sento  uno schifo per quello che ho fatto, ma non avevo altra scelta, stava diventando troppo rumoroso. All'immprovviso sento afferarmi per la gola e sento dei denti penetrare nella mia pelle. Spaventato, cercai di liberarmi dalla presa ma, purtroppo era troppo forte per me. Sentivo le energie mancarmi e, alla fine chiusi gli occhi, per sempre. No cosa fai? John ti prego fammi entrare, quel... mostro e dietro di te ed è orribile, ti prego fammi entrare, quel mostro ti ucciderà. Al immprovviso sento dei vetri rompersi, è quell mostro e... no... HAI UCCISO JOHN!!!!!.

PRIMA PAGINA DEL NEW YORK TIMES
" Oggi, in una piccola periferia, è stato trovato il cadavere di John Shepard e del suo cane Scooby. Entrambi hanno dei segni molto aguzzi che ricordano denti, sul collo e, inoltre, il loro sangue sembra essere stato succhiato via. Aspettiamo ulteriori svolte del caso.
   
 
Leggi le 1 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Horror / Vai alla pagina dell'autore: The gamer 17