Storie originali > Nonsense
Ricorda la storia  |      
Autore: topopuccioso    16/06/2017    0 recensioni
"Non è che avete per caso presente, quel momento ricorrente in cui siete seduti, non importa dove, e state facendo qualcosa, magari pure di noioso, o, magari magari non state proprio facendo nulla, e poi venite rimbeccati dalla vostra coscienza o da vostra madre perché è giunto il fatidico momento dello studio?"
Una breve storia sulla voglia di studiare... non lasciatevi ingannare da ciò che sembra!
Genere: Comico, Demenziale, Introspettivo | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Una storia sulla voglia di studiare.

 

Non è che avete per caso presente, quel momento ricorrente in cui siete seduti, non importa dove, e state facendo qualcosa, magari pure di noioso, o, magari magari non state proprio facendo nulla, e poi venite rimbeccati dalla vostra coscienza o da vostra madre perché è giunto il fatidico momento dello studio?

Ahia. La concentrazione in quel momento salta su qualsiasi altra cosa, purché non centri con ciò che si dovrebbe fare, tipico, purtroppo la voglia di studiare viene spacciata ormai in grande quantità, anche a basso prezzo, che se la possano permettere tutti. Ma, ti fregano, ti fregano sempre sulla qualità, insomma è difficile trovare roba buona al giorno d’oggi, un tempo ne bastava poca e avevi già finito tutto in un quarto d’ora massimo e, sapete anche come ti fregano i pusher d’oggi? Ti danno roba fresca, sì ma non come la vuoi te, te la danno viva, e questa, appena sei distratto prende e comincia a correre qua e là, e su e giù per la stanza, e se trova il modo di uscire se la dà a gambe levate e fidatevi non la rivedete proprio più.

E allora, a questo punto sappiamo tutti che succede, va fatta la denuncia di scomparsa della vostra voglia di studiare in questura, e immagino conosciate anche voi la solita faccia del Sig. Tunon Mimbrogli che indagherà sulla provenienza della vostra voglia e puntualmente si lamenterà del vostro atteggiamento, e del vostro aver così poco cervello negli affari senza darvi un minimo contributo nel ritrovarla.

E così sarete di nuovo punto e a capo. Dovrete cercare altra voglia di studiare, e poi stare attenti che non scappi, sarà tutta un enorme fatica, a meno che, a meno che da qualche parte per il mondo non vi sia una voglia di studiare, viva sì, ma anche fedele, e magari con anche i vostri stessi interessi, esattamente la vostra anima gemella, so che può sembrare una fantasia ma ho sentito, ieri, mentre prendevo un po’ di voglia dal mio solito spaccino, una storia, che se ve la racconto probabilmente non mi crederete perché sembra quasi una pazzia tanto è surreale, è la storia di questo tipo qui che la sua voglia di studiare, la sua, pura, perfetta, come l’aveva sempre desiderata l’ha trovata, e non l’ha trovata risolvendo enigmi di stregoni, attraversando canyon immensi su ponti sottili e pericolanti, affrontando creature aliene o mitologiche o rischiando la vita in altro modo, anzi, questo tipo qui non s’era nemmeno messo a cercarla, mi hanno detto che si è seduto col libro aperto in braccio, così dal nulla, e senza nessuna voglia! E mi han detto proprio che si è messo a studiare e, la voglia, è venuta da sola, è nata pian piano da lui, pura e perfetta, proprio come questo tipo qui la voleva. Impressionante sì, ma immaginate, quale grande atto, quale immensa forza di volontà per fare ciò, direi che per un qualsiasi mortale una cosa del genere sia del tutto impossibile; Per questo, ringraziate sempre l’esistenza del vostro spaccino, che vi passa perlomeno roba fresca, e del Sig. Tunon Mimbrogli, che magari un giorno vi aiuterà a ritrovarla una volta fuggita.

 

~ sophen

Salve a tutti, sono passati quattro anni dall’ultima volta che ho pubblicato qualcosa su EFP, e in questi anni ho scritto davvero sporadicamente, ma ora, per scaricare la tensione acquisita in queste settimane (così vicine all’esame di maturità) ho ricominciato a scrivere qualcosina tutte le sere, anche cavolate, ma qualcosina, e ho deciso che voglio ricominciare a scrivere, se avete opinioni o consigli su ciò che scrivo o sul modo in cui lo scrivo vi chiedo gentilmente di aiutarmi a migliorare comunicandomele per messaggio privato o recensione, fatemi anche sapere se vi dà fastidio questa cosa di scrivere in fondo alla storia, io personalmente ho sempre ritenuto molto importante questo spazio in cui comunico direttamente col lettore ma se è solo un ingombro è bene che io smetta di perderci tempo!

Un saluto affettuoso a tutta la comunità di EFP, sono felice di essere tornata!

 

 

  
Leggi le 0 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Nonsense / Vai alla pagina dell'autore: topopuccioso