Storie originali > Commedia
Segui la storia  |       
Autore: HIMsteRoxy    23/06/2017    1 recensioni
Anthony, musicista punk rocker quarantacinquenne si ritrova a dover affrontare la realtà di tutti i giorni, quando si ricorderà improvvisamente di avere una figlia di quindici anni di cui occuparsi.
Genere: Commedia | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
 <<  
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Anthony osserva di tanto in tanto, mentre guida, Kirsten seduta al suo fianco. Si chiede mentalmente quanto effettivamente sia cresciuta dall’ultima volta che l’ha vista. Sa comunque che è in quell’età in cui a volte sembra ancora una bambina – la sua piccola bambina – e altre invece in cui inizia ad essere una ragazza. Una teenager, in poche parole. Gli ricorda un po’ lui, quando era un adolescente e aveva tanti sogni ed ideali.
Ma la cosa buffa è che se ne accorge solo ora, perché – deve ammetterlo – non ha avuto molto tempo a disposizione per riflettere su queste cose. Il suo tempo è stato impegnato solo dal suo egocentrismo, ed egoismo probabilmente – come direbbe Beth – e forse la sua ex moglie ha un pizzico di ragione, ma dopotutto si tratta solo di un pensiero passeggero.
Alla fine si convince che può avere sia l’una che l’altra cosa: la musica e la sua famiglia. Deve solo sapersi organizzare e tutto andrà sicuramente liscio. E poi ha fatto sempre così, anche se Beth non è stata poi così d’accordo e lo ha sempre rimproverato per il suo stile trasandato e le sue cattive abitudini.
Ad ogni modo, oggi ha rispettato, sebbene con un po’ di ritardo, la sua promessa e ha in mente qualcosa di speciale per la loro piccola gita.
Ha deciso infatti di portare Kirsten ad un concerto, affinché possa conoscere meglio la sua passione e capire quanto questa sia importante per suo padre.
Si rilassa pienamente e aumenta il volume della radio, quando lo speaker annuncia London Calling dei Clash. Anthony sorride e inizia a canticchiare la canzone, ricordandosi dei vecchi tempi, mentre si volta verso la figlia per cercare da parte sua un po’ d’incoraggiamento.
«Ti piace questa canzone?», chiede Anthony super felice. Sembra che sia ritornato nuovamente ragazzo e la felicità che prova sprizza da tutti i pori. 

Kirsten si sente abbastanza imbarazzata nei confronti di suo padre. Non sa cosa aspettarsi da questa giornata, ma da ciò che sua madre le ha detto sicuramente sarà qualcosa di insolito e molto strano. Sa infatti che Anthony è un tipo davvero bizzarro, se ne accorge pure lei e deve dare infine ragione a sua madre. Lo trova buffo e si comporta in modo davvero stravagante, rispetto ai tempi in cui vivono. Lei ascolta un genere musicale diverso e il look di suo padre somiglia molto a quello dei ragazzi della sua età, eccetto per qualche indumento ormai passato fuori moda e che lui si ostina ad indossare. Inoltre tale look non è adatto per uno della sua età, ma per il resto il suo essere così eccentrico, almeno, non lo rende così noioso come i padri dei suoi amici, che si vestono in giacca e cravatta e sono sempre seri. Suo padre, al contrario, è un tipo gioviale e sempre allegro, forse un po’ troppo allegro. Non si riesce mai a prenderlo sul serio. Deve però anche ammettere che sua madre ha perso quell’allegria da quando ha divorziato da Anthony e si preoccupa di più per cose molto futili. Non si diverte quasi mai e questo non va nemmeno bene, riflette Kirsten.
Si volta verso il padre e focalizza l’attenzione sulla sua domanda e sulla canzone. No, non la conosce. Scuote la testa, per poi rispondere.
«Non so nemmeno chi siano, papà. Ascolto un altro tipo di musica. Molto più recente, sicuramente.», replica Kirsten osservando l’ovvietà.
Anthony resta stupito, quasi non si aspetta di ricevere una tale risposta da sua figlia, ma ripensandoci deve darle ragione. Vi è pur sempre una certa differenza d’età tra di loro e sua figlia può non sapere com’erano quei tempi e quali band fossero in voga.
«Sì, okay. Però tutti conoscono i Clash. London Calling dei Clash, ti dice qualcosa? È impossibile che tu non abbia mai sentito parlare di loro.», ribadisce Anthony, ferito quasi gli avessero spezzato il cuore.
Kirsten è costretta a scuotere nuovamente la testa, quindi resta in silenzio. In un secondo momento però, per spezzare quella tensione e quell’imbarazzo, ritorna a parlare.
«Però conosco molte altre band che suonano il rock. Non saranno famose come questi Clash, ma è pur sempre musica, no? A proposito, non mi hai ancora detto dove stiamo andando.»
«Oh sì, giusto. Dopotutto il rock ha la sua importanza, sebbene sia cambiato nel corso degli anni. Si è evoluto, in un certo senso. Adesso i giovani hanno altre esigenze e così la musica cambia. È una sorpresa, ma se proprio ci tieni a saperlo: ad un concerto!», riflette pensieroso Anthony, per poi esclamare tutto contento.
Kirsten sorride felice, anche se l’idea di andare ad un concerto è piuttosto ovvia. Il mondo di suo padre gira attorno alla musica e cosa c’è di più entusiasmante di un concerto? Chissà perché non ci ha pensato prima. Spera solo che riesca davvero a divertirsi in compagnia di quel padre così bizzarro.
Dal canto suo, Anthony è convinto della sua scelta e il sorriso di Kirsten gli conferma che ha scelto bene. Distoglie lo sguardo da lei e riprende a canticchiare allegramente, mentre sfrecciano tra le strade.

 

  
Leggi le 1 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<  
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Commedia / Vai alla pagina dell'autore: HIMsteRoxy