Storie originali > Fantasy
Segui la storia  |       
Autore: EragonForever    16/07/2017    0 recensioni
Yvayne Callaghan all'apparenza può sembrare una comune newyorkese come tante altre, ma il suo destino è stato già scritto ancora prima che nascesse. Sin dalla notte dei tempi vi è un eterno conflitto tra due razze molto particolari: i Licantropi che lottano per proteggere la razza umana e i Mannari che vogliono distruggerla, un'antica lotta millenaria che va avanti da troppo a lungo e solamente l'amore potrà finalmente porvi fine
Genere: Fantasy, Romantico, Sovrannaturale | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
 <<  
- Questa storia fa parte della serie 'Wolves in Love'
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

CAPITOLO X-INVITO AL BALLO

Mi svegliai di soprassalto la mattina seguente, la fronte madida di sudore e i capelli scompigliati con il fiato di corto. Sobbalzai talmente forte che Gaston cadde dal letto con un miagolio spaventato. Mi guardai attorno certa di non stare ancora sognando ma mi rilassai quando vidi che ero nella mia stanza. Quindi mi alzai e mentre stavo lavandomi il viso la mia mente fu pervasa da molte domande: perchè avevo sognato una cosa simile? Centrava forse con il comportamento di Luke dell'ultima volta? Che Castiel forse avesse ragione a mettermi in guardia? Davvero il ragazzo che amavo avrebbe fatto una cosa del genere, ovvero tradirmi e uccidermi? Un brivido gelido mi scese lungo la schiena mentre quell'ultimo pensiero mi invase la mente. Ma poi scossi la testa, no, non avrebbe mai potuto farlo, era un ragazzo meraviglioso e mi amava molto, eppure però quel sogno sembrava del tutto reale. Quando mi fui lavata per bene mi vestii e andai giù a fare colazione, cercando di essere più naturale possibile, ma ovviamente mamma se ne accorse.

"Ehi, tutto bene? Hai una faccia ...", esordì, preoccupata.

"Si si, tutto apposto tranquilla, non ho dormito molto.", risposi, mangiando i corn-flakes.

"Sicura sicura?"

Sorrisi per rassicurarla.

"Si mamma, tranquilla.", risposi, cercando di essere il più convincente possibile.

Non volevo coinvolgerla, semplicemente non volevo, si era sempre fatta in quattro per me cercando sempre il mio bene, ma stavolta doveva starne fuori, quindi cercai di non pensarci, di essere il più normale possibile per non darle segni di preoccupazione. Era dura ma dovevo fare almeno uno sforzo anche se mi costava molto. Nella mia testa però avevo mille domande, soprattutto una. Come avrei affrontato la cosa con Luke? Avrei dovuto parlargliene o tenermelo per me? A chi l'avrei detto? Di certo non a Helena e Lisanna, mi avrebbero fatto il quarto grado. Forse a Sarah, no troppo pericoloso, lei più di tutti non doveva saperlo. Lo so lo so, mi sto facendo troppe teghe mentali ma ehi ... non capita mica tutti i giorni di sognare la tua morte per mano addirittura del ragazzo che ami no? Ero spaventata, ma dovevo cercare di calmarmi ed affrontare la cosa senza andare nel panico. Continuavo a dirmi che era solo un sogno, ma dentro di me sentivo qualcosa che mi diceva che non era stato solo quello, che era qualcosa di più, come una premonizione anche se non credevo affatto a quelle cose, non ero una superstiziosa che pensava che tutto quello che dicevano nell'oroscopo fosse vero. Ma stavolta era qualcosa di diverso, anche se non sapevo cosa.

Quel pomeriggio a mio malgrado mi vidi con Luke, che ovviamente notò subito che c'era qualcosa che non andava, così mi prese il viso tra le mani guardandomi intensamente negli occhi.

"Ehi, tutto bene Eve?", domandò, preoccupato.

Sorrisi con fare rassicurante.

"Si, sto bene tranquillo ... non ho dormito molto stanotte.", risposi.

"Sicura? Se non ti senti bene rimandiamo.", replicò lui.

"No no, usciamo, è tutto apposto"

Luke fece spallucce e poi insieme andammo al cinema, infine mangiammo fuori. Fu durante la cena che mi fece quella proposta.

"Ehi Eve?", iniziò.

"Si? Cosa c'è?", risposi.

Lui si grattò la nuca con fare nervoso.

"Noi ... siamo una coppia giusto?"

"Si, perchè?" domandai, perplessa.

Luke sorrise, prendendomi le mani.

"Quindi se siamo una coppia ... che ne dici di venire al ballo di fine anno con me?"

Sussultai a quella proposta. E adesso? Che avrei risposto? Avrei lasciato perdere il sogno in cui lui mi lasciava precipitare nel vuoto fingendo di non averlo fatto? Come mi sarei dovuta comportare?

"Allora? Si o no?", domandò nuovamente.

La sua voce mi riscosse dai miei pensieri e sorrisi, arrossendo.

"Scusami ... ero persa nei miei pensieri, comunque anche se non sono il genere di ragazza a cui non piacciono quel tipo di feste ... la mia risposta è mille volte si!", esclamai, baciandolo sulle labbra in un dolce bacio.

Luke entusiasta mi mise le mani sulle guance, ricambiando il gesto. Più tardi diedi la notizia alle mie amiche che furono estasiate della cosa e allora ci organizzammo per andare a fare shopping il giorno seguente dopo scuola. Quella sera poi ne parlai con mamma che ne fu estasiata quanto me.

"Oddio tesoro ma è fantastico! Ah che emozione, anch'io come te mi sono sentita al settimo cielo quando venni invitata al ballo di fine anno dal mio primo ragazzo, come si chiamava? Ah si, Rob ... anche se qualche giorno dopo ci lasciammo ma fu comunque bellissimo!" trillò.

"Si ... anch'io sono felicissima, domani andrò a caccia del vestito con Helena e Lisanna a Port Angeles.", risposi.

"Ok, ahhh quanto voglio bene alla mia bambina!", esclamò mamma, stritolandomi in un abbraccio spezza spina dorsale.

"Mamma ... capisco che tu sia in estasi ma ... mi stai soffocando.", mugolai con voce strozzata.

"Oh ... scusa tesoro.", fece lei, lasciandomi.

Il giorno seguente allora dopo scuola partimmo per la nostra missione shopping. Dopo aver fatto il giro del globo finalmente trovammo un negozio degno di essere chiamato tale per i nostri acquisti. Trovare l'abito adatto però non fu tanto facile dato che io non ero un'esperta. Insomma, tutti gli abiti erano stupendi! Alla fine Helena trovò un magnifico abito color argento con una sola spallina che scendeva in un magnifico strascico e che valorizzava il suo generoso seno, Lisanna optò invece per un abito di un delicato color perla che partiva con un cordino legato al collo e partiva dal seno fino a terra con le perline sul corpetto. Io invece scelsi un magnifico abito di un tenue rosa corallo con lo scollo a cuore e delle spalline sottili con perline e un decoro perlato a forma di corallo argentato sul corpetto che mi scendeva morbido e leggero in una gonna a campana che si apriva con due strascichi velati e la sottogonna. Semplicemente meraviglioso, così come quello delle mie amiche. Ad acquisti fatti tornammo a casa sfinite dopo una bella pizza per cena, stanche ma felici. Ora non mi restava che contare i giorni.


 

Angolo dell'Autrice

Salve popolo di EFP! Sono finalmente tornata con un nuovo capitolo, il terzultimo per la precisione. A malincuore il primo libro sta per giungere al termine. Dunque, da come leggerete Luke le ha fatto la proposta di andare al ballo con lui e lei nonostante tutto accetta. Che ne pensate degli abiti da sera? Belli eh? Detto questo ringrazio di cuore Teoth per le sue recensioni e la mia cuginetta per il suo appoggio. Preparatevi perchè nei due prossimi capitoli scoprirete alcune cose alquanto inaspettate. Non vi anticipo nulla eheheh ... detto questo ... alla prossima avventura!

Baci baci la vostra EragonForever

   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<  
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Fantasy / Vai alla pagina dell'autore: EragonForever