Storie originali > Romantico
Segui la storia  |       
Autore: Eikosmile    17/07/2017    1 recensioni
"Ti dico solo che mi ha fatto un pompino da paura, penso che lo dovrebbe fare di mestiere." Gli tirai uno schiaffo sulla gamba facendo finta di rimproverarlo, ma lui rise e io rimasi incantato dai suoi occhi. -"Siamo andati in camera sua, lei si è spogliata e mi ha strappato i vestiti di dosso, letteralmente. Ci siamo sdraiati, lei sotto, io sopra.. "- un lampo passò nei suoi occhi ed un sorriso famelico si fece strada tra le sue labbra. -"Te lo mostro"- disse sdraiandosi sopra di me ridacchiando. Deglutii a fatica la poca saliva rimasta. Che stava facendo?"
Questa è una storia che parla di amicizia. Amicizia che può sfociare in passione oppure potrà rimanere tale.
Amicizia vista in tutte le sue forme e colori.
Ma cosa succede se questi ragazzi, amici per la pelle, ritrovano a fare i conti con qualcosa più grande di una semplice amicizia?
Questa è la storia di Jamie, un ragazzo di 17 anni, che si troverà presto a fronteggiare la sua omosessualità e dei suoi migliori amici. Tra cui Chris, amico fin dai tempi dell'asilo, molto diverso da Jamie.
E in più chissà cosa succede se si unisce un nerd-sotuttoio ad un badboy burbero?
Genere: Angst, Erotico, Fluff | Stato: in corso
Tipo di coppia: Yaoi, Slash
Note: Lemon, Lime | Avvertimenti: Tematiche delicate | Contesto: Contesto generale/vago, Scolastico
Capitoli:
 <<    >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

 

CAPITOLO 8

ENGLISH TEA
 



-"Ahh... che bello il sole, non vedo l'ora che arrivi venerdì così possiamo rilassarci" dissi, con gli occhi chiusi prendendo una boccata d'aria nella quiete del parco.

-"Venerdì pomeriggio c'è la partita di basket Jam" disse Chris molto lentamente, probabilmente anche lui ad occhi chiusi. Alle sue parole saltai sul posto sorpreso.

La partita?? Me ne ero completamente dimenticato!

-"Non starai dicendo sul serio vero Boo? Io non sono per niente bravo! Ho saltato troppi allenamenti queste settimane!"
-"Cosa dici J, tu sei piccolo e per questo molto agile e veloce, te la caverai benissimo" disse lui espirando  il fumo della sigaretta dalle sue rosee e morbide labbra.

Quanto avrei voluto poterle assaggiare di nuovo.

Scossi la testa allo stupido pensiero meledicendomi. Dovevo mettere la parola fine a quei pensieri, se non volevo rovinare la nostra amicizia.

Eravamo seduti uno contro la schiena dell'altro, nel solito parchetto sotto casa mia. Ci stavamo godendo un po' di relax ma soprattutto il calore del sole, che quel giorno aveva deciso di far capolino fra le grigie nubi dei temporali precedenti. Il freddo stava quasi per lasciarci donandoci al fresco calore della primavera ed era fantastico sentire per la prima volta le dita delle proprie mani non intorpidite dal gelo.

Sospirai. Ero preoccupato per la partita, non mi ero preparato a sufficienza e, anche se lo avevo trascurato, per me il basket era tutto. L'unico sport che il mio animo nerd ha sempre accolto più volentieri della PlayStation.

Chris sentendomi sospirare si girò verso di me con la sigaretta tra le labbra. In un gesto impulsivo allungai una mano, afferrai la sua sigaretta e me la portai alle labbra inspirando. Era la prima volta che fumavo, perciò inutile dire che subito dopo un senso di bruciore pervase la mia gola facendomi tossire in un modo assurdo.

-"Piano piano" mi disse Chris battendomi una mano sulla schiena.
Appena mi ripresi feci subito un altro tiro, abbastanza masochista da parte mia, ma non andò male come il primo e dovevo ammettere che mi rilassò abbastanza. Così riconsegnai la sigaretta al proprietario che mi guardava con occhi confusi.

Rimasi a guardare gli alberi davanti a me incurante del suo sguardo che bruciava ogni mia singola cellula del corpo.

-"Jam? Tutto bene?"
Mi chiese un po' titubante.
-"Mai stato meglio." risposi.

Lui mi guardò ancora per qualche momento, poi si riappoggiò alla mia schiena e continuò a fumare come se niente fosse.

Uno dei grandi pregi di Chris era capire quando una persona aveva bisogno del suo momento per pensare, riflettere e stare in silenzio. Era sempre riuscito a capire questi momenti e me li aveva sempre concessi senza fare troppe domande.

-"Jam.."

Anche perché le domande non servivano.

-"..Domani ci alleniamo prima che entrino gli altri in campo."

Lui mi capiva meglio di qualunque altro.


Ormai la mia stanza si era trasformata in una camera a nebbia. Piena di fumo che ancora una volta espiravo dalle mie labbra.
La canna era quasi finita ma sapevo che probabilmente ne avrei fumate altre.
La mia testa girava che era una meraviglia. Non avevo più nessun pensiero.
Erano passati due anni da quando mi feci per l'ultima volta. Ho sempre avuto un problema di droghe, speravo di averlo superato.
Ma in effetti che problema c'era, era soltanto qualche spinello, di certo non cocaina né crack come ero solita farmi a 15 anni.

Eppure quella pillola candida fra le mie dita sembrava chiamarmi, urlarmi di prenderla e abbandonarmi ad essa.

E chi ero io per non assecondarla? La presi fra le mie dita tremanti e la portai sulla lingua ingoiandola piano.

Quanto mi era mancata.
 


Jamie'POV

Gocce di sudore sulla sua fronte scendevano incorniciandogli i duri tratti del viso. Poi arrivate al mento cadevano sparse per tutto il pavimento o lungo il suo corpo.
I suoi occhi blu cielo fissavano i miei, e un piccolo sorriso si faceva largo fra le sue labbra.
Si portò una mano alla fronte per asciugare il sudore.
Quello era il momento.
Sfrecciai alla sua destra palleggiando e con un rapido salto tirai. Canestro.
Era da circa un'ora che mi allenavo con Chris e dovevo ammettere di starlo stracciando alla grande.

-"Meno male che non eri capace eh" mi disse lui con il fiatone -"Te l'ho detto, agile e veloce, farai scintille"

Lo guardai sorridendo anche io con il fiatone -"Devo sdraiarmi" dissi.
Detto questo ci sdraiammo uno di fianco all'altro per riprendere fiato.

Lo guardai per un po' e presi coraggio: mi trascinai per avvicinarmi e per poi buttarmi a peso morto su Chris.
Lui rise ma non si lamentò della nostra solita posizione a 'stella marina'

Pochi minuti dopo ecco che sentimmo le porte della palestra aprirsi, erano arrivati gli altri nostri compagni di squadra. Ma non avevo intenzione di muovermi.

-"Certo che sembrate proprio gay voi due" disse Tyler ridendo.
Chris da sotto gli schioccò un'occhiataccia. Così mi alzai lasciandoli salutare, diretto alle panchine per bere un po' d'acqua.

Ci allenammo per circa un paio d'ore. Ero completamente sfinito. Ci buttammo immediatamente negli spogliatoi dove subito cominciarono a volare magliette e mutande in giro. Anche il mi tolsi i vestiti sotto le occhiate che Chris a volte mi lanciava. Ero consapevole che purtroppo avrei dovuto fare la doccia con tutti questa volta, ma andava bene, non sarebbe successo nulla.

Indossai l'accappatoio in direzione delle docce, feci per appenderlo quando qualcuno mi tirò una manata sul sedere.
-"Bello sodo eh" mi disse Chris ridendo. Lo guardai male per scherzare.
-"Santo cielo, sei proprio un maniaco"
Lui rise e insieme entrammo.
Ovviamente le docce erano tutte occupate e ci beccammo libere solo quelle uno di fronte all'altro. Classico.
Feci per girarmi contro il muro ma Chris mi precedette mostrandomi la schiena. Perciò cominciai ad insaponarmi non riuscendo a staccare gli occhi dai suoi muscoli, concedendomi di ammirare anche il suo fondoschiena. Probabilmente sembravo più un maniaco io anziché lui prima. Mi girai di scatto per vedere se qualcuno si fosse accorto che lo stavo osservando, ma tutti parlavano tra loro, scherzavano e si lanciavano saponette.
A quel punto rigirandomi vidi che Chris si era girato e si era messo a parlare con Tyler al suo fianco mentre si insaponava. Cercai di avere autocontrollo e guardare al massimo al di sopra dei suoi addominali. Ma poi accese il getto d'acqua e la situazione diventò pericolosa: avevo Chris davanti a me, completamente nudo che si stava insaponando e che menomale la schiuma riusciva a coprire qualche cosa, ma appena vidi il getto d'acqua schizzare fra i suoi capelli e scendere lungo i suoi pettorali vidi il paradiso.
Ma ovviamente non fu abbastanza perché in quell'esatto momento lui si voltò e mi rivolse uno sguardo carico di malizia. Non ce la feci dovetti prendere le mie cose e fuggire dalla doccia di corsa.

Vedendo la mia reazione Chris mi seguì preoccupato allacciandosi l'asciugamano alla vita.
-"Jam tutto bene?" mi disse.
Io ero girato di spalle e porca miseria avevo dimenticato l'accappatoio di fronte alla doccia. Merda.
Misi un mano dietro il collo in difficoltà e mi girai verso di lui.
Appena mi vide capì il motivo del perché mi ero allontanato. Degluitì sforzandosi di guardarmi in faccia e subito sul suo volto si formò il solito ghigno.

-" Troppi ragazzi nudi? E sarei io il maniaco?" disse a bassa voce
Lo guardai male incrociando le braccia al petto.
-"Okok questa volta a causa di chi? Tyler?"
Gli lanciai un occhiata di fuoco girandomi dall'altra parte incominciando a cercare i boxer.
-"Oh"
Aveva capito.
-"Tranquillo Honey, so di essere un figo della madonna" disse.
Io infilai i boxer e mi girai a guardarlo un'altra volta alzando le sopracciglia.
-"Modesto eh"
-"Dai su non te la prendere" poi aggiunse "Anche se mi sento in colpa.." disse avvicinandosi e "Mi sa che dovrò occuparmene prima o poi, dopo le tre erezioni che ti ho procurato" mi sussurrò all'orecchio. Poi si allontanò ridendo.
Io diventai bordeaux dall'imbarazzo e lo spinsi via con una mano restando in silenzio.

Solo dopo mi resi conto di ciò che aveva detto dopo...
TRE?? Allora si ricordava!

_____________________________

ANGOLO ME:
Ciao!!
Scusate tantissimo ma sono al mare, ho poca connessione e poco tempo da dedicare al cellulare. Perciò mi dispiace per il capitolo corto e scritto male. Non ho avuto tempo per riguardarlo..
Mi farò perdonare giuro! Anche per il ritardo ovviamente e
appena ho tempo lo sistemo!
Fatemi sapere che ne pensate.
Avete capito il personaggio di cui ho scritto il POV al centro ? Secondo voi chi può essere?

Un bacio :*

PS: scusate se non ho risposto ai commenti, ho veramente poco tempo..appena torno vi dedico tutto il mio tempo giuro! Grazie mille comunque per il supporto!!

 

  
Leggi le 1 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<    >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Romantico / Vai alla pagina dell'autore: Eikosmile