Storie originali > Storico
Ricorda la storia  |      
Autore: starsmatt    07/08/2017    3 recensioni
[…] e dopo la leggerissima smorfia decretò da sé che era meglio per tutti se fosse stato lui il padrone di quella rara prima volta. Una rivincita che ancora oggi era in grado di scaldargli pericolosamente le viscere.
[ pairing: rikke / eskil | oc – original characters © ]
Genere: Angst, Slice of life, Storico | Stato: completa
Tipo di coppia: Slash
Note: Missing Moments | Avvertimenti: nessuno | Contesto: Medioevo
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Ferro e terra.

 

 

 

 

 

*

Il sapore del loro primo bacio ricordava il ferro e la terra. Lì, su quelle pellicce, c'era il puzzo di un'altra donna, donna con cui l'altro aveva sicuramente fatto sesso. La terra sotto le sue membra era dura e non bastava nemmeno il pelo morbido di quell'orso per far sì che non sentisse i sassolini e il gelo naturale che si piantava senza troppi complimenti nella sua pelle. Ogni arto bruciava come se fosse stato fatto di puro e semplice fuoco, ma non era mai stato tanto fiero di sentire tutto quel male.

Un controsenso materiale che leniva come le infinite carezze di sua madre, donna che si stava sicuramente rivoltando nella sabbia della sua tomba. Non aveva avuto paura, non aveva sentito l'amaro rimpianto bloccargli e graffiargli la gola. Aveva sorretto il suo sguardo. Azzurro contro azzurro. I suoi lunghi capelli castani gli solleticarono senza volerlo il viso, e dopo la leggerissima smorfia decretò da sé che era meglio per tutti se fosse stato lui il padrone di quella rara prima volta. Una rivincita che ancora oggi era in grado di scaldargli pericolosamente le viscere.

Labbra premute contro quelle della bestia su di sé. Il solletico della sua barba contro la pelle e di nuovo, ferro e terra.

Una montagna di muscoli e ignoranza di cui aveva sentito irrimediabilmente la mancanza, perché era inutile mentire e far finta di nulla – nei pochi giorni in cui fu ospite di Bjarne, il ricordo dell'unica persona presente nella sua vita lo aveva salvato dal baratro di disperazione in cui la sua giovanissima mente vacillava. Dopo ogni violenza, ogni parola, ogni tortura, tornava automaticamente lì, con la mente su quelle pellicce e con addosso quelle membra bollenti.

Si era fatto scudo di un intrepido comportamento che lo portò senza mezze misure a toccare con desiderio ogni centimetro di quel corpo che detestava e bramava al tempo stesso. L'ennesimo controsenso in grado di farlo eccitare come un bambino. Si era sentito in dovere di graffiare a sangue le sue spalle larghe, di tirare i suoi capelli e di mordere con possesso quella bocca da cui uscivano solo insulti e grovigli di parole a cui non dava mai il giusto peso.

Gli sembrò di respirare veramente per la prima volta.

Non era stato dolce, né romantico, né qualcosa che una persona sana di mente avrebbe volentieri rifatto con piacere; ma era stato un bacio degno di loro.

Irruento, arrabbiato, affamato.

Bacio che Eskil avrebbe volentieri rubato di nuovo alla sua bestia.

Al di fuori della tenda, il cielo era di un grigio scuro, tale e quale al manto di un lupo. La neve cadeva, lenta e calma. A qualche passo da loro una donna gemeva qualcosa come se ne valesse della propria esistenza. Il rosso la seguì qualche secondo più tardi, maledicendo il sogghigno della Dea che sicuramente guardava con soddisfazione la scena in un angolo buio di quella tenda illuminata solo da piccole lingue di fuoco. Con rabbia ribaltò le posizioni, intenzionato a nascondere il corpo del guerriero con il proprio dagli occhi indiscreti della Signora della Guerra, e anche se Freyja rideva, Eskil era intenzionato a farle comprendere che quell'uomo non apparteneva ad altri che lui. Al diavolo il resto. Divinità comprese.

 

 

━━━ angolino insignificante dell'autrice buhu.
questa oneshot non ha senso di esistere, ma sentivo il fortissimo desiderio di scrivere questa spinoff per una mia grandissima amica. amo con tutto il cuore questi due personaggi, e so che così nessuno capirà nulla ma vi assicuro che hanno un background bellissimo e una storia talmente lavorata nel minimo dettaglio che fa paura. mi piacerebbe tantissimo scrivere qualcosa in più su di loro, magari portare qui su efp capitolo dopo capitolo ma conoscendomi so che non porterei a termine il lavoro e mi dispiacerebbe tantissimo fermare la pubblicazione. 
ad ogni modo, è tutto ancora molto da vedere. vi lascio comunque con una delle mie più grandi soddisfazioni ;; e niente, grazie infinite per il tempo che avete speso nel leggere questo mini lavoro! 

   
 
Leggi le 3 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Storico / Vai alla pagina dell'autore: starsmatt