Storie originali > Epico
Ricorda la storia  |      
Autore: illusory_ paradise    12/09/2017    1 recensioni
Sono passati 10 anni da quando la maledizione oscura è stata lanciata e da quando lucifero è stato riportato in vita nel corpo di Goten. Tra intrighi,passioni,tradimenti, inganni e redenzioni inaspettate i protagonisti sono i sentimenti umani e non. La guerra rivoluzionaria civile della resistenza è a buon punto ma Lucifero è ancora l'imperatore del multiverso. Il tempo, lo spazio e la materia sono distorti e sono sotto il suo controllo. ma tra il buio di un mondo dominato dalle ombre una donna la regina rossa . La rifiutata e odiata da tutti in quell'inferno mascherato da paradiso compare. E' qui la sorella di Jaden: Reina
Sequel paradiso illusorio.
Midquel seconda storia
ooc
Sopresa coppia crossover fanon ( mi sa che li shippo solo io ahhaha XD)
Genere: Angst, Drammatico, Introspettivo | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: AU, Cross-over, Missing Moments | Avvertimenti: Tematiche delicate
- Questa storia fa parte della serie 'Paradiso Illusorio'
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
-Prendi l’aspetto della rosa innocente, ma sii la vipera velenosa e letale sotto di esso.-
Erano queste le parole esatte che le ripeteva sempre prima di dormire sua madre Afrodite quando era piccola e, Reina, non riesce a capire il motivo per cui avrebbe dovuto seguire degli insegnamenti diversi da quelli dell’adorato fratello maggiore.
Erano simili.
Soli abbandonati, rifiutati, non voluti e accettati.
Erano tutto l'un per l'altro.
Ma mentre Jaden nonostante molti lo deridessero per il troppo peso e il fare " da sfigato" ( cosa che lei adorava perchè era così puro e dolce con lei) imparava a tirare con l’arco, a parare di spada ed affinava la mente con lo studio delle varie strategie militari oltre che mistiche, lei veniva relegata in una delle tante stanze del castello ed apprendeva il cucito, le buone maniere e come comportarsi da brava moglie e madre.
Imparando poi l'alchimia, la magia e le arti oscure dai genitori come il fratello in privato.
Ma ora dopo tanti anni, osservando con apatia il marito Lucifero, aveva compreso il significato che si celava dietro quella frase memorizzata come un mantra.
-Bella come un fiore e velenosa come un serpente- Mormora tra sé e sé accennando un sorriso ai sudditi, consapevole di quanto una facciata angelica potesse distogliere l’attenzione dal veleno che avrebbe dovuto sputare a breve.

-Mi hai fatta chiamare, padre?- domanda cortesemente e dolcemente con amore e gentilezza Reina, aprendo con delicatezza la porta di legno scuro del solarium. Gli occhi calcolatori di DUke saettano nella sua direzione, scivolando poi sulla figura dietro di lei. Non aveva richiesto anche la presenza di suo fratello maggiore Jaden, tuttavia non commenta.
-Vieni avanti. mia amata bambina-
la dolce Reina si porta davanti a suo padre, mentre tortura con una mano la gonna del suo abito. La voce di Duke è incolore mentre annuncia a sua figlia il suo imminente matrimonio.
-Ti ho fatta venire per comunicarti che sposerai Lucifero. domani stesso.- le espone freddamente, avvolto nella cappa porpora dei torres.
-Non è il marito che avevo inizialmente designato per te, ma ha distrutto la dinastia della luce e conquistato il trono. Che l'abbia fatto per aggiungere gloria alla sua casata, o per motivi decisamente più futili, non deve interessarti. Difficilmente sarà un re peggiore del suo predecessore, suo padre dio, e il tempo potrebbe persino mitigare il lato più stoltamente impulsivo di lui. La divinità di Luce ha raccolto ciò che ha seminato e questo matrimonio ci ripagherà della nostra... fedeltà. Non deludermi, Reina.-
- Ma ho dodici anni. -
- Non importa. Tua madre sta già organizzando e preparando tutto.-
La notizia la atterrisce meno di quello che si aspettava: in tutti i mondi si decantano l'avvenenza, la forza e il coraggio del diavolo, il nuovo Redel tutto.
È addirittura felice, Reina, nonostante tutto e nonostante sia una sposa bambina: è bellissima, appartiene a una delle più potenti famiglie dell'universo e del nuovo mondo e sta per diventare regina. Non si accorge dell'ombra che incupisce il viso di suo fratello Jaden– perché dovrebbe? Ma la dolce Reina è solo una ragazzina ingenua che amava quei genitori troppo assenti, presi da se stessi e apatici che mai l'hanno riempita d'affetto e che l'hanno rinchiusa in una prigione dorata dove solo il fratello e i due figli di Lucifero sono potuti entrare.

-Ti ho sempre detto la verità, Lucifero, lo sai.-Comincia Satanaiel, seduto di fronte al nuovo re.
-Uno dei pochi, già... Quindi ti chiedo di farlo anche ora. Avanti, dimmi ciò che ti preme- lo esorta il diavolo, versando del vino rosso ad entrambi.
Satanaiel si prende qualche secondo prima di parlare.
-Non dovresti sposarla- Confessa infine e rimane sorpreso dalla risata che sfugge dalle labbra del suo dio oscuro e creatore.
«Perché è una torres? Perchè è figlia di Duke e Afrodite. So che non approvi ciò che ha fatto la sua famiglia, m..-
-Hanno tradito la loro gente! Sono dei doppiogiochisti- lo interrompe -Trova un'altra sposa-
-Io l'avevo già una promessa sposa, Satanaiel, l'avevo!- Ruggisce Lucifeor senza preavviso -L'avevo, prima che quel bastardo di dio me la portasse via me la portasse via! Sai quanto amavo Lilith- abbassa la voce, gli occhi che si sono fatti umidi.
-Lo so- sussurra Satanaiel, sostenendo a fatica il suo sguardo. «Ma proprio in nome di mia sorella, scegli un'altra donna, Lucifero, dammi ascolto-
- Non posso...-
- Non costringere una dodicenne a vivere intrappolata in un matrimonio senza amore. La odieresti.-
- Mi dispiace sono passati 20 anni da quando ho preso il trono e 12 in cui Afrodite e Duke hanno stabilito il matrimonio.-
- Trova un'altra strada. Non rovinare la vita a quella bambina. Troverai la donna giusta-
-E cosa dovrei fare, nel frattempo? Scoparmi una puttana diversa ogni notte? Mi dispiace, Satanaiel, ma non posso ignorare l'aiuto che Duke e Afrodite mi hanno offerto, facendomi vincere la guerra- mormora Lucifero, alzandosi. -Ed è troppo tardi per tornare indietro.-
Il matrimonio è stato più veloce di quello che Lucifero poteva anche solo pensare.
La sua sposa è bellissima nel suo abito avorio, un sorriso splendente a illuminarle il volto.
Tutta la giornata è passata tra canti allegri, balli e vino, soprattutto vino.
Sia da parte di Lucifero che da Parte di Reina torres che apatica guardava lo spettacolo di sangue e morte organizzato dal nuovo consorte E quella notte non ci sono altro che le labbra di sua moglie, insieme all'ebbrezza del dolce vino bianco della francia e alla freschezza delle coltri di seta.
I suoi sospiri di piacere, i gemiti di lei nelle orecchie.
Lo splendido passo nell'amplesso.
E infine quel nome salitogli alle labbra nel mezzo dell'amplesso, sussurrato nell'estasi dell'orgasmo: Lilith, lilith, lilith.
Scorgendo il lampo di dolore nello sguardo della ragazza sotto di lui, Lucifero si rende conto immediatamente di quanto sia sbagliato.
Tutto è dannatamente sbagliato: i lunghi capelli non sono di un caldo castano, ma d'oro come il grano d'estate; le iridi screziate non sono grigie come il cielo innevato, ma di un brillante verde smeraldo.
Chiudere gli occhi e far finta di non vedere non è servito a nulla, poiché la ragazza fra le sue braccia non è lei, non sarà mai lei.
Lucifero lo sa.
Reina lo sa.
Ma Duke e Afrodite sono potenti e volevano questo matrimonio per rafforzare la linea di sangue e unire le due casate in una.
Ma nonostante tutto anche Lucifero ha capito che questo matrimonio era sbagliato.
Reina una povera fanciulla appena di 12 anni violata, strumentalizzata, abusata e stuprata da lui che non l'amava e venduta dai genitori alla causa per amplificare il loro potere.
Immorale.
Imperdonabile.
Crudele.
Tutti sapevano che era sbagliato.
Zane e Serina guardavano sbigottiti e con sorpresa la loro matrigna.
Una matrigna quasi loro coetanea e più piccola id loro.
Serina ha cominciato ad odiare quella piccola bambina che era null'altro che la prima vittima di una casata corrotta.
Zane sorpreso ha capito che ormai non c'era nulla da salvare in lei. Era troppo tardi.
Afrodite e Duke sorridevano. Erano loro i veri vincitori. Il matrimonio ha unito le due linee di sangue e le due casate.
Hanno davvero avuto il potere.
Corrotto dalla rabbia c'era invece Jaden.
Jaden che ha visto scomparire e collassare l'innocenza e la purezza di quella sorella minore costretta ad abbandonarlo e diventare regina di un re che non la meritava.
Ormai primo cavaliere della sorella Jaden ha capito che questo sistema deve collassare e cadere.
Ha visto troppe lacrime e dolore nella sorella ormai distrutta dall'alcool e dall'abuso costante di un marito troppo violento o assente per provare empatia per gli altri. Era sbagliato.
Era tutto sbagliato.
Reina torres non sarà mai Lilith.

Dopo una vita di quasi completa solitudine e reclusione imprigionata in una prigione senza sbarre.
Una vita di abusi, torture, umiliazioni e stupri .
Dopo due genitori assenti e menefreghisti a cui non importava nulla di lei e della sua unica guida il fratello.
Reina aveva imparato.
Aveva capito la spietatezza del mondo e della vita.
Dopo una vita di rabbia senza nessuno amico o compagnia se non quella di suo fratello e dei suoi attuali figliastri Reina ha imparato che solo il più forte vince in questo mondo spietato e corrotto da dei troppo maligni e disumani per avere compassione.
Voleva il mondo intero adesso Reina.
Non si vuole più accontentare di un nome famoso, un bel viso e la corona.
Dopo quello che aveva subito meritava di più, esigeva di più.
In fondo cos’è un nome rinomato come il suo se accostato a quello del diavolo? Cos’era un bel viso se colpito dagli anni? Cos’era una corona dorata se non era vera? Niente.
Allora Reina ringhiava, furente: non voleva accontentarsi di niente.
Era la regina, la regina di tutto lei ed in quanto tale bramava di più, bramava il potere, ed era disposta a tutto pur di ottenerlo.
Era disposta ad uccidere.
Perchè ormai non era più innocente da tempo. Da quando aveva 12 anni e Lucifero la violentata la prima volta durante la loro prima notte di nozze. Vuole il mondo intero Reina.
Lo ha .
Peccato che per lei ormai era troppo tardi.
   
 
Leggi le 1 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Epico / Vai alla pagina dell'autore: illusory_ paradise