Anime & Manga > Vocaloid
Segui la storia  |       
Autore: Rozenberry    14/08/2011    2 recensioni
[Alice Human Sacrifice]
Cosa succede se mettiamo insieme una Regina di Cuori sadica, un Bianconiglio sexy, una principessa che scappa, una guerriera egocentrica e due gemelli incestuosi del seme di Cuori?
Spero vi piaccia, è una versione più ironica e anche più perversa di Alice Human Sacrifice dei Vocaloid. Buona lettura e se volete lasciate un commentino, anche se breve o se una critica, mi farebbe tanto piacere. :3
♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥ P.S. Avevo smesso di aggiornarla per mancanza ispirazione, spero continuerete a seguirla e a recensirla.. *w* ♥
Genere: Erotico, Fantasy | Stato: in corso
Tipo di coppia: Yaoi, Yuri | Personaggi: Kaito Shion, Luka Megurine, Meiko Sakine, Miku Hatsune | Coppie: Len/Rin
Note: Lime, What if? | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

La Regina di Cuori e il Paese delle Meraviglie

Who is the next Alice?




Prologo
~ L'invito per il thè

Le carezzai i fianchi, sfiorandoli con le dita. Ma il suo volto sembrava arrabbiato. Portai le mani al fiocco dei suoi slip, ma lei scosse la testa fissando dall'altro lato. Era stesa sul letto ed io ero inginocchiato accanto a questo. Ero abituato a farmi trattare male da lei, ma non mi trattò male affatto. Cominciavo a sentirla lontano da me, volevo che mi guardasse, che mi urlasse contro, qualunque cosa.


<< Mia Regina? Cosa c'è che ti tormenta? Dimmelo, magari posso aiutarti... >> domandai fermando il moto della mia mano che sembrava non avere effetto su di lei.

<< La Carta di Cuori... mi serve la Carta di Cuori. >> sospirò alzandosi senza degnarmi di uno sguardo.

Si buttò una ciocca rosa all'indietro, lasciando scoperti i lineamenti del suo seno, così bello ed eccitante. Andò alla cassettiera, tentandomi mentre camminava quasi nuda mostrandomi il suo sederino ondeggiande, e prese da un cassetto una specie di baule piccino, di legno laccato in bianco. Era tanto piccolo da entrare nella sua mano. Io rimasi lì, come un cretino, a fissarla. Dovevo fare la pipì, ma figuriamoci se a lei fregasse qualcosa. Prese la chiave che lo apriva (questa era appesa ad una catenina al suo collo) e la usò per aprire il cofanetto bianco perla. Ne tirò fuori un bigliettino, un grazioso bigliettino bianco con delle scritte in corsivo dorate che da lì non riuscivò però a leggere. Richiuse il cofanetto con la chiave e lo ripose nel cassetto, chiudendolo.
Chiuse gli occhi, si voltò verso di me, ancora accanto al letto, e tirò un grosso sospiro.

<< Ho un ordine per te. >> mi disse aprendo gli occhi, con un tono freddo.

<< Di cosa si tratta, signora? >> risposi io che non vedevo l'ora di un congedo dato che stavo per farmela addosso.

<< Prendi questo biglietto e fa in modo che lo trovi il possessore della Carta del seme di Cuori. >> ordinò porgendomi il bigliettino bianco.

Io lo presi tra le mani e aspettai che lei lo lasciasse.

<< Ma ascoltami, a due condizioni: una, non osare pensare nemmeno lontanamente di scappare, sai che è l'ultimo invito che ho e se tu non torni nel Paese delle Meraviglie io ti troverò, ti riporterò qui e a quel punto la punizione che riceverai non ti permetterà più di vedere la luce del Sole. >> mi disse risoluta, con un tono di chi non accetta repliche, come se volesse uccidermi ancor prima di mettermi alla prova e di mandarmi via sul Mondo Reale ad invitare il possessore del seme di Cuori qui da lei.

Deglutii, fissandola negli occhi e trattenendo il fiato.

<< E qual'è, mia regina, la seconda condizione? >> domandai dopo, ripreso dallo spavento.

<< Per esserti lasciato scappare la Principessa del seme di Fiori, dovrai andare sul Mondo Reale indossando... un vestito da coniglio bianco, con coda ed orecchie. >> e messomi al corrente anche del secondo punto, lasciò la presa del biglietto.

Un vestito da coniglio bianco? Di ragazze ne ho viste a bizzeffe vestite da conigliette ma... un principe come lo sono io... vestito da coniglio? Dovevo essere veramente arrossito in quel momento, quelle parole mi fecero vergognare al solo pensiero e poi il suo sorriso inquietante e malizioso mi spaventava. L'idea all'inizio mi sembrava davvero umiliante e mi pentii intimamente di aver dato confidenza a quella principessa, Miku. Se adesso stavo per avere un crollo abissale della mia autostima la colpa era di certo sua. E' colpa sua se mi sono lasciato convincere a lasciarla andare... le sue manine dolci e candide sanno convincere proprio tutti. In fin dei conti credo che ne sia valsa la pena, ma adesso le conseguenze erano troppe... Non volevo indossare un vestito da coniglietto!

<< Che c'è? Hai sentito cosa ho detto? >> sembrava essersi arrabbiata un pò.

Io scossi la testa e la guardai un pò intontito. Lei mi afferrò per il collare e si avvicinò al mio volto, tenendomi con la fronte contro la sua. Sorrise. Era infinitamente inquietante ed eccitante quel suo sorriso perverso.

<< Ti ho dato l'ordine da eseguire, sai che se lo esegui poi ricevi una ricompensa? >> sussurrò con una voce inebriante e sensuale e mi leccò la punta del naso.

Trattenni il respiro per l'eccitazione e lei, non contenta ancora del mio sesso eretto sotto al suo sguardo pervertito, si avvicinò al mio orecchio con le labbra.

<< Una generosissima ricompensa da me. >> continuò e sentì, oltre la sua calda voce, un brivido eccitante causato dalla sua lingua calda su di questo.

Esatto, così fu. Caddi nella trappola della mia regina, mi abbandonai al suo volere. Obbedii ai suoi ordini e, ahimè, indossai... il completo da coniglio bianco.




 


 

L'immagine è stata prelevata da Zerochan.net.
La trama della storia prende spunto da Alice Human Sacrifice.
NYAhikari ©

   
 
Leggi le 2 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Anime & Manga > Vocaloid / Vai alla pagina dell'autore: Rozenberry