Carlo Di Addario
      
Membro dal: 22/12/13
Nuovo recensore (33 recensioni)
 

"Una cosa sola riusciamo a scorgere, oltre quel velo. Dei flebili punti lontani, forse stelle e pianeti di un'altro cosmo... solo e soltanto quello... come se la verità che vi si cela non possa esser indagata oltre dall'umanità... e allora perchè siamo stati in grado di vederci oltre, per quanto poco...? Perchè questa briciola di verità cosmica, nelle nostre anime...?"
-Eleonore Nowhere

"E più ci si avvicina alla verità, questo immaginifico e utopico punto che tende all'infinito, tutte le discipline tendono a convergere. E un mago, uno scienziato, un teologo, un filosofo e un mistico non sembrano più cose troppo distinte"
-Ingegnere padre Wilson

"Dove sono?" mormorò, svegliandosi.
"Ovunque, e in nessun luogo" rispose la luminosa creatura.
"Sei... sei un angelo...?" domandò lo scienziato, stranito e spaesato.
"No, non lo sono. Sono una delle infinite coscienze che hanno popolato, popolano e popoleranno il cosmo" rispose, ieratica.

"E alla fin uscimmo a rimirar le stelle... si, ma quali stelle? Stelle maligne, di un buio cielo di un'altro mondo"

"Emily, tutto bene?"
Al ché, quel piccolo momento di piacevole estraneazione fu interrotto.

"Cosa si celi dall'altra parte di quei portali è tutt'ora uno dei più grandi misteri dell'umana specie" rispose uno degl' accademici.
"Varcandolo si va oltre i confini dello spazio e del tempo, oltre i confini della nostra realtà sensibile. Dove si giunga? Chi può dirlo: altri mondi, altre umanità..." continuò un altro accademico.
"Di certo l'umanità non era destino trovasse modo di squarciare il velo di Maya" aggiunse un altro ancora.
"Oltre quella soglia si celano orrori che non possiamo neppure comprendere, manifestazioni stesse dell'irrazionale ordine cosmologico che tutto plasma e riplasma all'infinito" mormorò il quarto.
"Dietro quella soglia si va oltre i limiti della scienza, oltre i limiti dell'esperienza e della conoscenza. Quasi fosse l'Iperuranio Platonico. Anche se Platone non poteva immaginare gli scenari orrorifici e terrificanti che ci si sono parati davanti una volta trovata la chiave di volta per il noumenico della realtà" disse solenne il quinto.
"Ci creda, se le diciamo che nessuno è mai tornato indietro, da quel varco. Come Ulisse trovò la morte oltre le colonne d'Ercole e prossimo alla montagna del Purgatorio, noi la troviamo davanti a quest'arco e prossimi alla comprensione ultima del cosmo" presagì truce il sesto.
"C'è Dio oltre quel varco. Deve esserci..." concluse il settimo.

Seguimi anche su:
Facebook: CarlTales - Racconti & Illustrazioni, Wattpad: Carlo Di Addario e DeviantArt: CarlTales

"Un fiammifero è stato acceso, è nata una stella brillante"
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 23/09/17 | Aggiornata: 23/09/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 1 recensioni

Alzare lo sguardo al cielo, quant'è curioso coi piedi ancorati al terreno.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 30/06/17 | Aggiornata: 30/06/17 | Rating: Verde
Genere: Generale | Capitoli: 1 - Flashfic | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 2 recensioni

[...] Erano in missione per conto di un misterioso filologo, da poco giunto al borgo: auto-dichiaratosi ultimo discendente di una gloriosa stirpe, li aveva ingaggiati e mandati a recuperare un ancestrale cimelio di famiglia, perduto fra quei luoghi dimenticati da Dio.
Non avevano ben compreso cosa fosse, ma pareva si trattasse della copia in spagnolo di un antico tomo arabo, scritto da un folle nel settimo secolo e morto suicida.
Ma non avevano fatto domande: il lavoro del mercenario non le prevedeva e, nel loro lauto compenso, erano compresi anche il silenzio e la discrezione.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 30/06/17 | Aggiornata: 30/06/17 | Rating: Rosso
Genere: Generale | Capitoli: 1 | In corso
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Contenuti forti, Tematiche delicate, Violenza
Categoria: Storie originali > Fantasy |  Leggi le 0 recensioni

Il sonno della ragione genera mostri. Il suo lume, forse, può tenerli lontani.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 23/06/17 | Aggiornata: 23/06/17 | Rating: Verde
Genere: Generale | Capitoli: 1 - Drabble | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 3 recensioni

“C’è un gioco: si chiama vita, ed è talmente chimerico nell’infinita molteplicità delle forme che può assumere, che tentare di definirlo e determinarlo sarebbe quanto mai futile e vacuo.
Un gioco contraddittorio, assurdo e irrazionale, al cospetto del quale a volte provo meraviglia e stupore, a volte un senso di estraniamento e confusione, e verso il quale mi angoscia perennemente una sensazione: il non saper giocare."
-------------------------------------------------------
(Sesto racconto della serie "Metafisica Musicale")
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 22/06/17 | Aggiornata: 22/06/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale, Introspettivo | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 0 recensioni

[...] Ne osservò lo sguardo vacuo e concentrato sul lavoro, le lunghe braccia sottili, le ossute mani che con virtuosismo armeggiavano fra le componenti, il gracile bacino e il seno arrossato… il tutto sovrastato dalle due enormi turbine e quel continuo ronzio… una composizione squallida e grottesca che però, nella virtuosa figura di Serena, acquisiva una sua bislacca armonia…
Di colpo, Annabel si sentì ispirata.
Silente, per non distrarre l’italo-tedesca dal proprio lavoro, la fanciulla uscì dalla stanza e corse nei propri alloggi: ammollò vassoio, caraffa e bicchieri per terra e agguantò la propria chitarra, che custodiva gelosamente sotto il materasso.
La guardò qualche istante, accarezzandola e osservandosi il riflesso nella lucida patinatura, nonostante la perenne penombra degli interni del sommergibile.
Si morse un labbro e pizzicò due corde con il plettro: il suono che uscì fu particolarmente melodioso, segno che l’accordatura era ancora buona.
Annuì fra se e se, accennando un sorriso.
-------------------------------------------------------
(Quinto racconto della serie "Metafisica Musicale")
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 20/06/17 | Aggiornata: 20/06/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 0 recensioni

Achille non può superare la tartaruga. Eppur la supera.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 18/06/17 | Aggiornata: 18/06/17 | Rating: Verde
Genere: Generale | Capitoli: 1 - Drabble | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 1 recensioni

Era una fresca serata estiva.
Il cielo era terso ma, a parte qualche stella solitaria, buio come la pece: troppo inquinamento luminoso, in quell’angolo di mondo.
Seduti davanti un piccolo tavolino circolare, ricoperto da una raffinata tovaglietta rossa decorata con delle rose rosse, stavano due uomini.
I loro nomi sono tutt'ora sconosciuti, quindi li nomineremo com’erano solito chiamarli i loro conoscenti: l’uomo con i baffi ma senza tuba e l’uomo con la tuba ma senza baffi.
-
[...] Anche l’uomo con la tuba ma senza baffi fece lo stesso: si voltò, contemplando le gigantesche turbine fra le quali si riversavano le acque dell’Oceano Atlantico, che sprofondavano lugubri nei canali costruiti sui secchi fondali di quello che fu il Mar Mediterraneo.
“Pensi, io non ho mai visto com’era il mare, prima che venisse quasi del tutto prosciugato…” commentò meditabondo il filologo, osservando ora il plumbeo cemento che costituiva il corpo centrale della titanica struttura, alta un centinaio di metri e della quale era possibile vedere il prolungamento fino alla linea dell’orizzonte.
--------------------------------------------------------
(Quarto racconto della serie "Metafisica Musicale")
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 10/06/17 | Aggiornata: 10/06/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale | Capitoli: 1 - Raccolta di One shots | In corso
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 0 recensioni

[...] svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, arrotola…
L’impiegato di colpo si fermò: Arrotola…? Dopo “salda”?!
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 08/06/17 | Aggiornata: 08/06/17 | Rating: Verde
Genere: Angst, Comico | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 1 recensioni

"Mio padre, il signor Remì Lancaster, ce lo ricordiamo tutti così: diretto in Inghilterra, seduto su un traghetto senza un penny in tasca, con una fumante tazza di tè verde in mano e un buon libro aperto sulle ginocchia.
Era così che in gioventù, coi genitori e la sorella Marì, emigrarono dalla Provenza in quanto ricercati, perché membri del PSF, il Partito Socialista Francese.
I miei nonni paterni, infatti, erano socialisti, oltre che due artisti mancati: mia nonna si era cimentata per tutta la vita nella pittura, mio nonno, di antica origine inglese, nella scrittura. Ma nessuno dei due era mai riuscito ad aver successo, giusto a camparci in qualche modo."
-
"E quando scioccamente gli si chiedeva: “Ma lei si sente più inglese o francese?” Lui sorrideva, guardava il suo interlocutore con un misto di pietà e comprensione e, con fare teatrale, rispondeva solenne: “Il mio paese è il mondo… e la mia religione è fare del bene” citando pedissequamente Thomas Paine, altro suo pilastro etico e morale."
-------------------------------------------------------
(Terzo racconto della serie "Metafisica Musicale")
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 05/06/17 | Aggiornata: 05/06/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Tematiche delicate
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 2 recensioni

(Riscrittura del racconto "Meduse Meccaniche")
[...] La giovane donna alzò lo sguardo e guardò la targa in argento ossidato posta sull’arcata, ove inciso: “For the Benefit of All”
Leggere il motto dell’istituzione parve rincuorare la cadetta: già, perché era innegabile la miseria nel quale tutto era piombato in tutte quelle decadi… ma la missione del Centro Spaziale non era venuta a mancare malgrado la Grande Crisi e cinquant’anni di degrado: per il bene di tutti, per il bene e la prosperità di tutta l’umana specie! E le pareva un ideale così giusto da perseguire, che non poteva che essere orgogliosa di far parte di una simile istituzione.
------------------------------------------------------------
(Secondo racconto della serie "Sui cieli dell'Atlantico")
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 04/06/17 | Aggiornata: 04/06/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 0 recensioni

"Comunista" era il peggior insulto che una persona potesse ricevere: significava, implicitamente, augurarle l'arresto, la tortura, la morte per fucilazione.
Quel giorno Annabel Watson, forzata cittadina abnegata della Repubblica Egemonica Imperiale Francese, ebbe la disgrazia di incontrarne uno.
-
[...] Aggrottò lo sguardo, fissando il pino in giardino: ne osservò gli aghi e la corteccia, mentre l’acqua gocciolava dai rami creando pozze di fanghiglia fra le radici: era come se la natura, se il mondo intorno a lei, le comunicasse… i suoni, i rumori, ciò che la circondava… tutto erano note, note di una melodia immensa, la stessa che faceva muover il sole e le altre stelle!
---------------------------------------------------------
(Seconda raccolta della serie "Metafisica Musicale")
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 28/05/17 | Aggiornata: 01/06/17 | Rating: Arancione
Genere: Generale | Capitoli: 2 - Raccolta di One shots | In corso
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Contenuti forti, Tematiche delicate
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 4 recensioni

[...] Il sindaco Howey camminava a testa alta tra i sudici viali della metropoli, seguito a ruota dagli assessori comunali, vari giornalisti, il radiocronista della città, la banda comunale e un numero sempre maggiore di curiosi.
La fanfara era guidata da Bennie Bentley Benton, il più famoso robotico musicofilo della Costa Atlantica. Si, perché non erano in carne e ossa i vari musicisti che lo seguivano marciando come un sol uomo: cigolanti e sferraglianti, erano delle sorta di tozzi barili bullonati con una sembianza vagamente antropomorfa che, tramite una serie di arti a funzionamento idraulico, erano in grado di suonare uno e un solo strumento, che spesso era parte esso stesso del loro arzigogolato corpo robotico.
----------------------------------------------------------
(Quarto racconto della serie "Sui cieli dell'Atlantico")
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 27/05/17 | Aggiornata: 27/05/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 0 recensioni

[...] Ma Ada era l’unica, con la quale aveva instaurato un profondo rapporto di affetto.
Si, perché Annabel era stata, fin da fanciulla, una persona incredibilmente bizzarra: estremamente distratta, meditabonda e introversa, aveva sempre sofferto vivere un’esistenza priva di privacy, in una famiglia con una triste mentalità borghese… chiusa e organica al regime egemonico di Francia.
-------------------------------------------------------
(Primo racconto della serie "Metafisica Musicale")
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 26/05/17 | Aggiornata: 26/05/17 | Rating: Arancione
Genere: Generale, Introspettivo | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Tematiche delicate
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 4 recensioni

[...] E l’oceano, somma delusione, l’oceano!!
La giovane donna strinse i pugni, con gli occhi improvvisamente lucidi.
Le avevano detto cose meravigliose sull’Oceano! Una distesa d’acqua infinita, bellissima, dove ogni mattina il sole vi si rispecchiava in giochi di luce mozzafiato, dove pescare, fare immersioni, nuotare felici e ridanciani…
E lei si era fatta tanta di quei viaggi mentali, con il costume da bagno e una mascherina in viso, a vedere i pesci, e i coralli, e i crostacei… a giocare con la palla in mezzo agli schizzi, a prendere il sole sulla battigia, a fare i tuffi dagli scogli… tutte bugie, impietose bugie!
---------------------------------------------------------
(Terzo racconto della serie "Sui cieli dell'Atlantico")
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 22/05/17 | Aggiornata: 22/05/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale, Introspettivo | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 0 recensioni
[Precedente] 1 2 [Prossimo]