Recensioni di Paolo Ciraolo

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia Due parole su Galileo Galilei- giugno 1633 - 10/04/19, ore 11:57
Capitolo 1: Due parole su Galileo Galilei- giugno 1633
Buongiorno caro Francesco,
certo il buon Galileo Galilei aveva affermato un ottima verità, e cioè che è la terra a girare intorno al sole e non il contrario. L'evoluzione segue l'esatta sintesi della Creazione, questo è il mio punto di vista. La tua poesia è arguta come non mai e offre molteplici spunti di riflessione, dibattuti per secoli tra scienziati e teologi. La fede e la scienza sono l'esatta faccia della medesima medaglia, io penso, ma posso sbagliarmi. Quello che è certo è che la tua poesia e il tuo poetare, entrano dritti nell'anima e lasciano fiorire le emozioni nella loro gamma, dalle più semplici alle più complesse. Ti estendo quindi le mie lodi infinite e le mie congratulazioni migliori.
Un saluto esclusivamente cordiale,
la massima stima,
con affetto
Paolo Ciraolo.
Recensione alla storia Conchiglia - 09/04/19, ore 13:46
Capitolo 1: Conchiglia
Ciao cara Bigin!
Desidero analizzare i primi tuoi versi, secondo la mia personalissima interpretazione e che mi hanno letteralmente impressionato:
"Ti insinui, come luce
che attraversa le foglie tra le frasche,
sussurrandomi un turbine di dolci
e inutili parole,
nei miei giorni spenti, ormai senza sole".
Insinuarsi come luce è un'espressione bellissima, altamente poetica, la luce è una delle manifestazioni più alte che abbiamo in natura; che attraversa le foglie tra le frasche, i versi presuppongono un animo non nudo ma difeso da foglie e frasche, che tuttavia lasciano una breccia per potervi entrare, o meglio trapassare come fa la luce, ad illuminare giorni spenti proprio senza sole e quindi senza luce, un'accostamento calzante e di grande bellezza.
Che dire degli ultimi versi, in una poesia tutta bellissima:
ma tu non ci sei, echeggi nella mente,
come il mare in una conchiglia.
in questi versi ti superi, l'assenza fisica della persona oggetto delle nostre emozioni, è assente; poi scatta una metafora straordinaria, la persona in questione echeggia nella mente come il mare in una conchiglia. Insomma mi hai stupito, coinvolto, emozionato, hai un talento superlativo e dovresti veramente pubblicare le tue opere.
Un saluto esclusivamente cordiale
con tantissima stima
tuo Paolo.
Recensione alla storia Rimasugli di pensieri - 09/04/19, ore 13:19
Capitolo 87: Amore
Ciao Alessandro!
Spero tu ti sia rimesso completamente dalla tua influenza.
In questa tua ultima opera, si percepisce tutto il disincanto per un'amore vero che non è ricambiato. Mi ha colpito particolarmente il riferimento ad accoppiarsi per sesso e non per amore. Generalmente sono gli uomini che hanno voglia di fare solo sesso, anche se devono raggirare i sentimenti di una donna, e sono stati sempre criticati per questo dal gentil sesso, che ha sofferto parecchio per questa tendenza poco ortodossa. Ma leggendo i tuoi versi, si percepisce il contrario, oggi sono anche le donne che, nei tempi moderni, invece di andare al cinema o a fare shopping, si fanno una sveltina con l'amico di turno. Non disperare è capitato anche a me, ma leggo che ci rimani male, perché probabilmente avevi investito i tuoi sentimenti in questa storia.
Per finire ti faccio i miei complimenti perché la tematica da spunto a parecchie riflessioni e non pochi temi da approfondire.
Un saluto esclusivamente cordiale
tantissimi auguri di pronta guarigione,
con tanta stima
Paolo.
Recensione alla storia L'orizzonte - 09/04/19, ore 12:52
Capitolo 1: L'orizzonte
Buongiorno caro Francesco,
leggendo per la prima volta le tue poesie, ho notato la tua pronunciata attitudine di poeta. Le tue, non sono le classiche poesiole, da scuola elementare, ma componimenti completi di originale contenuto, struttura e metrica ben architettata, per finire un significato maestoso, degno dei migliori poeti. Per tutte queste ragioni grande è la mia stima per te, e non mi sento sminuito a dirtelo, ma ravvedo in te un maestro, una saggezza di altri tempi che, racchiusa in pochi versi, ha il potere e la suggestione di emozionare il lettore e trascinarlo nella magnifica visione di una intera vita. Questa poesia è una degna rappresentante delle tue migliori espressioni poetiche, che suggellano la concretezza in metafora di una esistenza degnamente vissuta.
Non mi resta che porgerti le mie lodi infinite e le mie migliori congratulazioni, per la tua bellissima opera.
Un saluto esclusivamente cordiale,
ancora complimenti,
alla prossima
Paolo Ciraolo.
Recensione alla storia Arte di non amare - 10/12/18, ore 23:35
Capitolo 1: Arte di non amare
Buonasera cara Bigin,
ti devo dare assolutamente ragione a te e a tutte le donne, la violenza e tassativamente da condannare specie quella che un uomo perpetua sulla donna, approfittando del suo status e della sua superiorità fisica. Questo dislivello, per fortuna, è solo mera forza perché sul piano intellettuale la donna è uguale se non superiore all'uomo; se fosse per le donne non ci sarebbero guerre, questo per dire la straordinaria forza intellettiva e sensibilità delle donne. La tua poesia è quindi un grido di denuncia, l'emancipazione della donna ha portato anche a ribellarsi alle violenze degli uomini.
Hai uno stile ottimo e unico nelle tue poesie, che io stimo e apprezzo molto.
Ora ti auguro la buonanotte,
ti lascio un saluto esclusivamente speciale,
con tantissima stima
Paolo.