Recensioni di innominetuo

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia Disintegration Loop - 12/06/16, ore 16:11
Capitolo 1: Disintegration Loop
C'è troppo rumore, tutto d'intorno.
Chi parla sempre e non sente nulla e nessuno; chi crede di essere chissà cosa e riempie lo spazio del suo ego strabordante; chi ostenta indifferenza ad ogni cosa.
Comunque sia, è sempre tutto TROPPO.
In realtà non siamo niente e nessuno.
La lettura del tuo componimento mi ha suggerito tutte queste cose: il bello del nonsense credo proprio che sia costituito dal fatto che ognuno di noi possa interpretarlo a modo suo. Ci lasci carta bianca nelle tue opere, caro Autore.
E mi complimento con te per la tua consueta forza espressiva: le tue parole gridano. Tanto.
Bravo ed originale, come sempre.
Lou
Recensione alla storia Electro-Shock Blues - 09/04/16, ore 18:40
Capitolo 3: Image
Non riusciremo MAI a starcene fermi, amico mio. La terra sta andando incontro al suo destino. Ormai quel che è fatto è fatto, e per tornare indietro è troppo tardi. Pagheremo il prezzo, di tutto quanto, e sarà di fuoco.
Proprio come le auto di cui hai parlato tu.
Bravo ed incisivo: quello che hai scritto non è solo non-sense, ma la realtà. Magari vista attraverso uno specchio deformante... ma io ci ho visto TUTTO.
Un abbraccio.
Lou
Recensione alla storia Electro-Shock Blues - 13/03/16, ore 22:55
Capitolo 2: Paranoid
La città ci rende estranei a noi stessi, ci aliena, ci fagocita. Ecco: questo è il messaggio che mi arriva, leggendo questo tuo nuovo racconto.
Il bello del nonsense è che ogni lettore può leggere ed interpretare in base al suo modo di vedere la realtà.
Sarà giusta o sbagliata la mia interpretazione sul tuo scritto? Non lo so, ma credo che ciò non abbia importanza.
Una cosa è certa: quando scrivi le tue parole non sono messe a caso. Nonsense oppure no.
Bravissimo, come sempre.
Recensione alla storia Electro-Shock Blues - 08/03/16, ore 08:45
Capitolo 1: Punk
Semplici storie, dici?
Non penso proprio. Tu non sei semplice e non semplice il tuo stile, cos unico.
Questo tuo primo racconto potente, arriva dritto agli occhi con immagini feroci e mi urla alle orecchie. Forse un incubo. Forse una scena vissuta e da te rielaborata. Ma non si dimentica.
Bentornato.
Recensione alla storia Songs - 04/01/16, ore 19:21
Capitolo 2: 93 Ave. B Blues
Si cade, in questa vita, molto spesso e si cerca di rialzarsi in piedi. Trovo comunque azzeccate le sensazioni di paura e di scoramento  da te descritte in questo racconto. La paura ti rimbomba nel cervello e nel respiro, non facendoti più ragionare.
Sai trovare le parole giuste per descrivere concetti molto complessi.
Bravo.