Recensioni di Kaspar Hauser

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia annotazioni sull'universo - 18/05/15, ore 23:37
Capitolo 1: annotazioni sull'universo
Questa è una delle cose più divertenti, brillanti e irriverenti che abbia letto di recente. enti, anti, enti... Patsy mi ricorda un mio amico, anche lui è a forma di rana antropomorfa, però non levita di solito. Mi sono fatto qualche idea su quale sia lo stato mentale giusto per vedere le sue impronte e su come arrivarci, ma al fin di evitare fraintendimenti accetto delucidazioni. E sì, la nato è la più moderna istituzionalizzazione del male, sono contento che qualcun altro lo sappia. Comunque seriamente penso che la capacità di ironizzare sia la più alta facoltà umana; se tutti ne fossero capaci non ci sarebbero fanatismi, non scoppierebbero guerre, i viennesi non intimerebbero in tedesco a stranieri sbronzi di buttare le bottiglie nel cassonetto (e questo sarebbe il cambiamento più notevole). Non so più cosa scrivere
Recensione alla storia Mi sono rotta - 15/05/15, ore 18:18
Capitolo 1: Mi sono rotta
Brava! Anch'io mi sono rotto i coglioni. Ma cosa ci vuoi fare? Cosa fai dopo? La gente non può più credere. Almeno, è difficile, molto difficile. E poi noi siamo i primi a non farlo. E lo so che sono insopportabili cazzo, ma è proprio per questo che dobbiamo trovare un modo di fregarcene.
Quando saremo vecchi fisseremo la loro mediocrità con distaccata, comprensiva simpatia, almeno immagino.
Recensione alla storia Hybrid - 15/05/15, ore 18:01
Capitolo 1: Hybrid
Questa è una delle cose migliori che abbia letto ultimamente. Probabilmente non raggiunge l'apice a livello stilistico, è molto enfatico, forse un po' esagerato... ma ha qualcosa, un sentimento, una sorta di verità che affascina. Non è una verita inerente al contenuto, piuttosto alla forma: si può non essere d'accordo con le modalità espressive che impieghi, ma in ogni modo ha qualcosa che lo rende arte, e non solo un testo. Almeno secondo me. Forse è solo che mi pare di riconoscermi nella disperazione che può averlo prodotto, ad ogni modo ti faccio i miei complimenti, è davvero molto efficace. nonostante l'impostazione pesantemente emotiva, in qualche modo romantica, le immagini che usi sono molto moderne. E poi una delle raison d'etre del cyberpunk, ma anche di classici immortali (vedi P K Dick) è che il cyborg è e sarà sempre una delle immagini più efficaci per descrivere l'alienazione umana. E secondo me l'amore, come a livello più ampio ogni aspirazione che ci obbliga a un confronto iniquo, è la base dell'alienazione.
Recensione alla storia Dear future husband - 10/05/15, ore 18:05
Capitolo 1: Dear future husband
Ahahah, secondo me tutti hanno paura di recensire perché temono di assumersi il ruolo del tuo futuro marito e di diventarlo davvero un giorno, ma io non me ne preoccupo perché credo al destino, quindi eccomi qua... no vabbè scherzo, è tutto molto utile e interessante, mi domanderò per tutta la vita cos'altro avresti scritto se non ti fossi interrotta per mangiare. Comunque non dovresti prendertela a male se lui guarda un'altra, per molti di noi è praticamente un istinto, affinato in anni e anni di pratica, e che si è poco propensi a lasciar arruginire...
Recensione alla storia La Ragazza della Notte - 07/05/15, ore 22:22
Capitolo 1: La Ragazza della Notte
Molto bella, per la cura lessicale potrebbe bene essere una poesia. Anche il messaggioè molto profondo: in pochi tratti riesci a dipingere un personaggio complesso e ben caratterizzato, che tutti potrebbero sentirsi di conoscere. E chi non è mai stato come lei, sola, accusato di cinismo solo perché può vedere l'ipocrisia? Eppure si continua ad essere soli, dopo ogni disillusione, perché fa sempre male come la prima volta. Ad ogni modo, secondo me uno non deve cercare di essere come non è: quello che va bene è non darsene pensiero, accettare la vita e se stessi, e tuto il resto verrà da sè.
Comunque anch'io penso sempre alla quarta dimensione spaziale, è davvero affascinante.