Recensioni di Francesco Pasta

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia l'orizzonte - 19/10/19, ore 08:31
Capitolo 1: l'orizzonte
Treni,angosce,tempi in cui l'orrore poteva sembrare la poesia del momento.Non c'e' un verso in questo lavoro che non mi riconduca a tempi miei lontani..Nel quotidiano i pericoli erano temperati da queste struggenti storie di vita.Si dissolvevano comunque nell'atmosfera di quegli anni ma lasciavano come in questo caso prigioni di pensiero.Complimenti.
Pasta 19/10/2019
Recensione alla storia Non riesco a sentire - 19/10/19, ore 08:14
Capitolo 1: Non riesco a sentire
Non fare la stupida anche se la poesia e' un pezzo del tuo cuore.Il destino,lo sai benissimo,ti attende benevolmente per costruirlo tu giorno dopo giorno.Le cicatrici dell'amore fanno parte della vita e nessun sentimento ti potra' impedire di lavorare per l'avvenire.Non sarai sempre giovane ed esci quindi da queste paturnie.Cura la tua persona e vai nella mischia.Bravissima.
Pasta 19/10/2019
Recensione alla storia COME UN FOTOGRAFO - 18/10/19, ore 14:41
Capitolo 1: OSLO
Le dominiamo le paure anche per convivere in una societa' che ha piu' paura di noi.Il nostro stato di grazia e' l'ipocrisia e nei sorrisi facciamo mostra di vivere in una condizione di virilita' piuttosto penosa invece.La poesia si muove nelle spire di questo mostro che ci appartiene con grazia e intelligenza.Benissimo.
Pasta 18/10/2019
Recensione alla storia Frammenti - 18/10/19, ore 07:05
Capitolo 15: frammento_1
Sentimenti come metallo liquido sulla tua pelle.E' una condizione che esalta sia un intimo dolore di piacere quanto l'esaltazione di un momento avvolto nel mistero di un incontro.Di una complessita' enorme questa introversa poesia ma in una atmosfera di rime che vivono di incanto.Benissimo.
Pasta 18/10/2019
Recensione alla storia Onde - 12/10/19, ore 17:17
Capitolo 1: Onde
Siamo lontano anni luce da Hermann un autore con versi da crepuscolo ed incanto.Tu lo hai ora coinvolto in questo fascino del mare in risacca,di onde che entrano in tutti gli spartiti musicali.Restando vivi pero'.Una breve e simpatica poesia che ti dorme dentro in cerca di una carezza.Benissimo.
Pasta 12/10/2019