Storie originali > Horror
Ricorda la storia  |      
Autore: Jade The Psycho Killer    30/11/2016    1 recensioni
Sei solo un errore, un incredibile e fastidioso errore. E sai qual è l'unico modo per rimediare ad un errore?
Cancellarlo.
Distruggerlo, fin quando non ne resta più nulla.
Genere: Drammatico, Introspettivo, Malinconico | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: Tematiche delicate
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Sangue
Sangue è ciò che vorresti vedere, mentre quella fredda e tagliente lama procede a penetrare la tua pelle, sotto la ferma guida della tua mano.
Perfino il tuo stesso sangue si rifiuta di mostrarsi ai tuoi patetici occhi.
In uno scatto di rabbia, cominci a muovere rapidamente la mano, sfogando in quel modo la tua insoddisfazione.
Poi, ti fermi.
Finalmente lo avverti.
Dal solco appena creato, un liquido scarlatto sgorga copioso, scivolando lento e sinuoso sul tuo braccio.
Sorridi.
Sorridi, perché insieme al sangue riesci a sentire anche qualcos'altro, una sensazione che però non attanaglia solo il tuo cuore, ma anche il tuo corpo adesso.
Dolore.
Stai soffrendo, vero? Non volevi arrivare a tanto, ma loro, loro ti hanno costretto!
Con il loro odio e disprezzo, ti hanno spezzato, e tu sei così debole, così fragile...
Così penoso.

Il tuo sorriso, forzato e fasullo, privo della spontaneità che è solita caratterizzarlo, si tramuta in una risata.
E ridi.
Ridi, senza alcuna ragione.
Ridi isterico, con tono basso, facendo vibrare quella risata tetra tra le quattro pareti nella quale sei rinchiuso.
Nella quale ti sei rinchiuso.
Ma cosa avresti potuto fare, se non fuggire e isolarti nel tuo piccolo mondo?
Nulla.
Non avresti potuto fare nulla.

Riprendi ciò che avevi interrotto per qualche istante, continuando a torturare le tue carni, sulla quale incidi delle linee ora dritte, ora storte.
Prive di equilibrio, così come la tua sanità mentale, vero?
Eppure sai perfettamente cosa stai facendo.
Sei concentrato, completamente assorto dal tuo lavoro, quasi fossi un artista che dipinge su una tela quello che sarà un capolavoro.
Ma tu, tu non sei un artista.
Nulla di ciò che creerai potrà mai essere considerato un capolavoro.

Deglutisci, percependo ora un bruciore da quelle ferite auto inflitte, eppure non demordi.
Non ti fermi, vai avanti, per un tempo indeterminato.
Trascorre meno di qualche minuto prima che l'arma con la quale hai oltraggiato il corpo del tuo nemico venga depositata sul freddo marmo del pavimento, sporcandolo di minuscole macchie vermiglie.
Un ghigno.
Un ghigno è ciò che adesso deforma le tue labbra, finora rimaste serrate per reprimere qualsiasi verso sofferente.
Non hai motivo di sorridere in quel modo.
Un sorriso di trionfo non merita di contornare le labbra di un fallito come te.

E il tuo ghigno svanisce.
Sei un disastro.
Un fallimento.

Un errore, sussurri con voce flebile, leggendo quella stessa parola con cui ti sei appena marchiato.
Errore.
Cominci a sentirti schiacciato, come se un macigno ti stesse lentamente riducendo a pezzi, avvolto dall'oscurità, la stessa che ha inghiottito la tua anima.
Quella voce che finora ti ha accompagnato si fa sempre più lontana, ma non ti è difficile comprendere ciò che dice, prima di svanire.
Sei solo un errore, un incredibile e fastidioso errore. E sai qual è l'unico modo per rimediare ad un errore?
Cancellarlo.
Distruggerlo, fin quando non ne resta più nulla
.
E poi, più nulla.
Solo un errore, circondato dal silenzio, nel suo piccolo e buio mondo.




Note dell'autrice:

Heilà, gente!
Che saluto bizzarro se si considera cosa avete appena letto, vero?
Ma non importa ~
Tornando a noi, volevo ringraziarvi per aver letto questa breve e drammatica storia che affronta una tematica non proprio vivace, ma che caratterizza perfettamente il periodo adolescenziale, ai giorni nostri.
Sarei molto lieta se lasciaste una recensione nella quale possiate esprimere un parere, positivo o negativo che sia, sulla storia e magari darmi qualche consiglio per potermi migliorare in futuro.
Vi ringrazio ancora e spero davvero che la lettura vi sia stata gradita.
A presto!
Jade ~

   
 
Leggi le 1 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Horror / Vai alla pagina dell'autore: Jade The Psycho Killer