Storie originali > Commedia
Ricorda la storia  |      
Autore: Clodie Swan    07/03/2022    7 recensioni
"Dobbiamo assolutamente farli rimettere insieme!" esclamò Alessia "Si amano ancora."
"E come facciamo?" chiese Nino, il suo ragazzo, guardandola perplesso.
"Li mettiamo in posto da cui non possano scappare e li lasciamo da soli."
Fanfic partecipante al contest "Il Prima & il Dopo", indetto da Earth e milla4 sul Forum di EFP
Genere: Commedia, Romantico | Stato: completa
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Fanfic partecipante al contest "Il Prima & il Dopo", indetto da Earth e milla4 sul Forum di EFP]

 

Blackout

 

2. La luce è saltata

"Ma quando tornano quei due con le provviste?" chiese Adriano guardando fuori dalla finestra.

"Non lo hai ancora capito?" disse Marina imbronciata. "Ci hanno teso una trappola!"

"A che scopo!"

"Per farci parlare, immagino. E noi ci siamo cascati!"

"Non sapevo saresti venuta. Credevo saremmo stati solo io e Nino..."

"Stessa cosa con Alessia: "passiamo un bel week end tra ragazze!" Accidenti a me che le ho dato retta."

"È così terribile stare nella stessa stanza con me? Già che siamo qui parliamo."

"Non abbiamo niente da dirci!"

"Non è vero!"

Ad un tratto fu buio pesto.

"Cos'è successo?" gridò Marina spaventata

"La luce è saltata!" spiegò Adriano.

 

 

3. Al buio

 

"Ho paura del buio!" disse tremando Marina

"Lo so, vieni qui, usiamo la torcia del cellulare. Va meglio?"

"Si, grazie."

"Adesso scendo in cantina e sistemo il contatore."

"Non lasciarmi sola!"

"Va bene andiamo insieme."

Scesero le scale tenendosi per mano e trovarono il contatore.

Marina tremava spaventata e Adriano le accarezzò una spalla. Lei ricambiò il gesto.

“Adri, mi dispiace. Per tutto."

"No: dispiace a me."

Marina cominciò a piangere e si rifugiò tra le braccia del ragazzo. Si rese conto di quanto le fosse mancato. Lui la strinse forte e la baciò sui capelli.

"Possiamo risolvere tutto, principessa. Dobbiamo solo volerlo. Non avere paura."

"Non ne ho più!"

 

 

1. Il giorno prima

 

"Dobbiamo assolutamente farli rimettere insieme!" esclamò Alessia "Si amano ancora."

"E come facciamo?" chiese Nino, il suo ragazzo, guardandola perplesso.

"Li mettiamo in posto da cui non possano scappare e li lasciamo da soli." propose lei entusiasta.

Nino annuì, aggiustandosi gli occhiali sul naso. "Che ne pensi della mia casa in montagna? È molto isolata.

"Mi sembra perfetto!" approvò Alessia. "Dovranno chiarirsi per forza. Non potranno sfuggire ai loro sentimenti!"

"Usciremo di nuovo in quattro, che bello!"

"Lo scopo è renderli di nuovo felici, Nino!" precisò Alessia

"Sì, anche quello..."

"Perfetto: ricordati di manomettere il contatore."


 


Note: le drabble sono numerate in ordine cronologico come indicato anche dal titolo dell'ultima. Ho optato per una commedia leggera affidando esclusivamente al dialogo lo svolgersi degli eventi. Non sono molto brava a narrare una storia con pochissime parole a disposizione e non credo di aver raggiunto un altissimo livello. Ma l'ho fatto soprattutto per divertimento. A prestissimo.

  
Leggi le 7 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Commedia / Vai alla pagina dell'autore: Clodie Swan