Questa storia presenta contenuti non adatti ai minori (rating Rosso)
Per leggerla necessario avere un account e aver dichiarato la maggiore et.
Autore: Biancarcano   Capitolo: 1
Con il pollice in su e il dito indice teso davanti a lui Chuck era seduto sulla tazza del cesso e si guardava allo specchio con un'espressione complessa a tal punto che la superficie riflettente non era quasi in grado di rifletterla. Riflettiamo sul suo personaggio: Chuck legge il suo volto, si porta il dito alle labbra, ci soffia, poi lo poggia al centro della fronte, tenendo gli occhi chiusi e la testa immobile. Chuck esplora la sua sostanza e la sua concretezza per trovare ispirazione. Scioglie ogni dubbio, tira la catena del cesso, si alza e spalanca la porta. Comincia a vibrare e a scuotersi con un fremito empirico. Fa tintinnare le mani passandole come un pianista sul suo corpo. Prende la pistola fatta di dita. Ripete la scena. pronto.
Storia partecipante al contest "Cantami, o Diva... Indetto da Dollarbaby sul forum di EFP.
Per leggere, fai il login
Nickname:
Password:
  
Non hai un account? Registrati, basta un'email.
Torna indietro
Vai a tutte le storie della categoria: Storie originali > Commedia
Vai alla pagina dell'autore: Biancarcano