Storie originali > Avventura
Segui la storia  |       
Autore: Elliex    06/05/2017    2 recensioni
Ellie stava passeggiando nella pineta, con le sue migliori amiche: Summer e Lucy. Stavano chiacchierando come sempre molto animatamente, quando la ragazza si mise a guardare la ringhiera del grande palco che stava sopra alla pista e si accorse che ogni piccola parte era uguale al...
Genere: Avventura, Mistero | Stato: in corso
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
 <<  
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Capitolo 9
Dietro la porta del sole

Mentre Ellie e Alex percorrevano il loro percorso, dietro la porta del sole...
“Ehi, ci sei, Ale?” chiese Summer leggermente intimorita dalla situazione in cui si trovavano.
“Si, ci sono. Tutto bene?” rispose Alessio non mostrando il minimo segno di paura.  Si guardarono in torno, ma non videro niente, perchè non c'era luce nel tunnel. “Allora ragazzi, siete arrivati qua. Ora, facciamo un po' di luce nel tunnel che fino alla prima prova vi porterà” e appena Shaketro finì di parlare dei piccoli fuochi si accesero nel tunnel, che era rigorosamente di pietra.
“In cosa consisterà la prima prova?” chiese Alessio con una voce sicura. Shaketro rispose subito: “ lo scoprirete quando arriverete nella prima sala.”.
I due ragazzi si guardarono perplessi, ma si incamminarono per il lungo corridoio.
Alla fine di questo c'era un arco che portava su una stanza, anch'essa completamente in pietra.
Solo il pavimento era diverso: era composto da tanti pannelli rettangolari vicini l'uno all'altro. Davanti a loro si trovava la dea Hathor, divinità della danza: “che ne dite di una sfida che metterà alla prova la vostra precisione e la vostra memoria?” disse sarcastico Shaketro.
I due si guardarono indifferenti per un po', ma poi acconsentirono.
Alessio però prese una mano della ragazza e le disse: “mi prometti che farai attenzione?” e Summer, guardandolo dritto negli occhi annuì, poi, in un attimo lo abbracciò in modo da quasi stritolarlo. “Andiamo” disse poi lei e si misero davanti al pavimento.
Entrambi si chiesero che cosa c'entrasse la dea Hathor con la memoria, ma poi capirono il perchè: dovevano seguirla nei suoi passi sul pavimento, ricreando la tetra musica che c'era quando la dea si muoveva sui pannelli.
I due ragazzi iniziarono a muoversi sui pannelli, facendo molta attenzione e procedendo insieme, tenendosi per mano.
Summer stava appena dietro di Alessio e lo seguiva con attenzione. Ma ad un tratto le sue palpebre si chiusero e stava per scivolare su un pannello sbagliato, quando il ragazzo la sollevò e la fece mettere accanto a se.La agitò leggermente, sveglianola. Arrivarono senza altri intoppi alla fine e, appena ebbero toccato il pavimento roccioso, sospirarono di felicità.
Davanti a loro c'era un cunicolo basso e abbastanza stretto, che attraversarono. Si ritrovarono in una sala che era molto più piccola rispetto alla precedente.
I due, non sapendo cosa aspettarsi, stavano vicini e non dicevano una parola.
Non passò molto che Shaketro si fece sentire: “ eccovi qua, manca poco alla fine, presto vi ricongiungerete ai vostri compagni... prima però voglio vedere quanto siete svegli e intelligenti.Ascoltate qua:
-Si trova nel mondo ma non è vivente, si trova tra i demoni ma non è dannata, si trova nel mare ma non è bagnata. Cosa è?
Passarono dei minuti, che ai ragazzi sembrarono ore e ogni volta che provavano a rispondere, si bloccavano, tornando a pensare.
Summer si illuminò: “Ma certo! È...”
Ma Alessio la fermò: “non puoi essere sicura che sia giusto, attenzione! Stiamo rischiando la vita!”, ma la ragazza lo interruppe e gli disse: “tranquillo, so quello che faccio...fidati” e poi rivolgendosi a Shaketro “ Stavo dicendo.. é la lettera M!”
Ci fu qualche istante di silenzio, in cui i due ebbero paura di aver dato la risposta sbagliata, ma la voce del dio che diceva loro di aver dato la risposta esatta li tranquillizzò.
“Ora, prima che voi attraversiate l'altro tunnel, vi farò un regalo che vi sarà molto utile...” mentre Shaketro diceva queste parole, i due ragazzi vedevano materializzarsi due armature che indossarono subito, avviandosi poi all'entrata del tunnel.
Entrambi volevano vedere al più presto i loro amici e porre fine a questa avventura.
Angolo dell'autrice che probabilmente avevate data per morta:
salve a tutti. Finalmente, dopo tanto, troppo tempo, sono tornata a scrivere la mia cara ff. So che i capitoli sono molto corti e vorrei migliorare questo difetto della mia storia, perchè ci tengo tanto. A parte questo, spero che il capitolo vi sia piaciuto. Se è così lasciate una recensione, anche facendomi notare ltri difetti della storia, in modo da poterla migliorare ancora di più.
A presto (speriamo)
Elliex
   
 
Leggi le 2 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<  
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Avventura / Vai alla pagina dell'autore: Elliex