Fumetti/Cartoni americani > A tutto reality/Total Drama
Ricorda la storia  |       
Autore: Mr Lavottino    13/06/2017    14 recensioni
STORIA AD OC
"Un'altra giornata lavorativa stava per iniziare per Chris, autista di un pullman, che, invece di essere contento ed eternamente grato a una qualche divinità per il lavoro trovatogli, in maniera piuttosto miracolosa, si lamentava con se stesso, sbattendo le palpebre più volte per via del sonno.
Erano a malapena le sei e lui, come di consueto, doveva eseguire il, noiosissimo, giro degli isolati per caricare gli studenti che sarebbero andati a scuola."
Un autista e alcuni studenti rimangono bloccati su un autobus per "cause sconosciute", riusciranno a salvarsi o soccomberanno per via delle entità?
Genere: Horror, Mistero, Sovrannaturale | Stato: completa
Tipo di coppia: Het, Shonen-ai, Shoujo-ai | Personaggi: Altro personaggio, Chris McLean, Nuovo Personaggio, Un po' tutti
Note: AU | Avvertimenti: Bondage, Contenuti forti, Furry | Contesto: Contesto generale
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Un'altra giornata lavorativa stava per iniziare per Chris, autista di un pullman, che, invece di essere contento ed eternamente grato a una qualche divinità per il lavoro trovatogli, in maniera piuttosto miracolosa, si lamentava con se stesso, sbattendo le palpebre più volte per via del sonno.
Erano a malapena le sei e lui, come di consueto, doveva eseguire il, noiosissimo, giro degli isolati per caricare gli studenti che sarebbero andati a scuola.
Questa cosa lo urtava.
Erano sempre un sacco, sulla ventina circa, e lo infastidivano in più modi: dal semplice picchiettare contro il vetro al suonare ripetutamente il campanello delle fermate, obbligandolo a sostare il veicolo per un attimo per poi ripartire subito, con tanto di risatine di sottofondo.
Suo cugino Don gli diceva sempre di essere grato per ciò che aveva, visto che grazie ad una raccomandazione, ricevutagli dal cugino stesso, era riuscito a trovare quell'impiego, a discapito di altri.
Ma a Chris fregava poco e niente della sua "fortuna epocale", o così la definiva quello, perché per lui svegliarsi alle cinque di mattina per accompagnare degli adolescenti a scuola era una cosa orribile e stressante.
Ogni giorno la stessa routine: sveglia prestissimo, prendere la macchina, arrivare alla stazione , salire sul, distrutto, bus arancione che era solito guidare, fare la caricata di "disagiati", o così li definiva lui, e portarli a scuola.
Preferiva di gran lunga il turno pomeridiano, in cui a bordo del mezzo c'erano soltanto vecchiette o uomini di mezz'età, che per lo meno si risparmiavano quegli scherzi idioti che lui detestava.
Ma, essendo l'ultimo arrivato in servizio, era stato relegato ad essere il "babysitter" dei marmocchi.
Oltretutto l'autobus che guidava era ridotto a pezzi: vetri rigati e sporchi, la vernice arancione che lo ricopriva era per la maggior parte stata grattata via, i sedili erano praticamente in via di decomposizione, tanto che il suo non aveva più la pelle a rivestirlo, e, come se non bastasse, il volante era tutto spellato e pieno di crepe.
Decisamente una trappola mortale. Ma all'agenzia per cui lavorava non importava più di tanto, motivo per cui ignorava platealmente tutte le sue lamentele al riguardo.
E così, per l'ennesima volta, si apprestava a fare il pieno di scolari fermandosi alla solita fermata, in via "Somma 41" e vicina al "Lincoln Park", ovvero due luoghi che un tempo avevano avuto una grande influenza nella cittadina, per poi venire abbandonati alla monotonia e agli abusi da parte dei vandali della zona.
Qualcosa di strano, però, gli balzò all'occhio: i ragazzi erano in numero notevolmente ridotto rispetto al solito.
Non diede molto peso alla faccenda, così come non diede peso alla nebbia che, pian piano, si stava addensando intorno al veicolo. Perché ancora non sapeva che, proprio quell'ammasso di gas, sarebbe stata la "fine" della sua quotidianità, della sua routine monotona.
Così Chris aprì le porte, lasciando entrare gli studenti.
 
 
ANGOLO AUTORE:
E finalmente è arrivata l'estate! Sapete questo cosa significa? Eh, sì, torno a scrivere!
Ho aspettato questo momento per un periodo interminabile, perché avevo veramente voglia di gettarmi nuovamente alla tastiera, ma per impegni scolastici non ho potuto.
Per tanto mi sono trovato costretto a sospendere il Rebuild di Total Drama's Killer, che cancellerò a breve, così come probabilmente farò per Tusan.
E anche questa è una storia ad OC, yeah!
Beh, il genere è Horror/Sovrannaturale, penso che questo basti a farvi capire che tipo di storiella voglio far venire fuori.
Ma non dilunghiamoci troppo e passiamo direttamente alla scheda:
Nome:
Cognome:
Età (compresa tra i 14 e i 20 anni):
Sesso:
Orientamento sessuale:
Look:
Storia:
Curiosità ( Qualsiasi cosa pensate possa essere rilevante, ma non estremamente necessaria):
Compleanno (Non serve a nulla, ma è giusto per curiosità):
Descrizione fisica:
Media scolastica ( Neanche questa serva ad un granché, ma potrebbe tornarmi utile in futuro):
 
Bene, detto questo vi invito a non creare personaggi troppo surreali (Es. assassini, ninja o draghi) ma di puntare alla semplicità/originalità.
Grazie a chiunque vorrà partecipare.
Vostro, Lavottino.
   
 
Leggi le 14 recensioni
Ricorda la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Fumetti/Cartoni americani > A tutto reality/Total Drama / Vai alla pagina dell'autore: Mr Lavottino