Recensioni di fenice64

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia Spring will come again - 31/05/20, ore 16:03
Capitolo 14: Little shewolf
Cara Duchessa, come ormai ci hai abituato, ci consegni un altro bel capitolo. La figlia di Arya è nata, così diversa dalla piccola Principessa del Nord, ha i tratti degli Stark e porta il nome della nonna che mai potrà conoscere. Sansa e Arya guardano le loro figlie e ogni tanto si perdono nei ricordi pensando a quanto sia stata difficoltosa, seppur in maniera differente, la loro vita e quali e quanti strascichi abbia portato con sé. La piccola Catelyn è proprio figlia di Arya curiosa e indipendente già da piccola, ma con il passare degli anni, a differenza della cuginetta che è una studiosa nata, lei ama correre felice e cavalcare e tirare con l’arco, ma anche ha al contempo delle paure che non sa da dove le derivino. Sansa ha notato tutte queste cose, come quando da sola si ritira sulla torre di Grande Inverno e pare muta a riflettere su quale sia il suo posto nel mondo, se da lei ci si aspetta qualcosa di particolare che magari potrebbe non incontrare i desideri altrui. Tutto questa la confonde e la impensierisce e allora è Sansa a cercare di mettere ordine e serenità in quella testolina che per la sua giovane età si sta ponendo interrogativi più grandi di lei, incitandola solamente ad essere se stessa. Come sempre ti aspetto presto, augurandoti una buona domenica.
Recensione alla storia Spring will come again - 28/05/20, ore 10:57
Capitolo 13: Light of the North
Altro bel passaggio dove una Arya titubante ha però avuto vicina costantemente la presenza calmante di sua sorella. La notizia della sua gravidanza è giunta a Gendry mandandolo letteralmente al settimo cielo e le due sorelle in questo frangente si sono sentite veramente tali e unite. Sansa non ha occhi che per la sua bambina completamente catturata dalle scoperte che giornalmente fa su di lei mentre la osserva interessata nei suoi atteggiamenti di bimba curiosa e affascinata da tutto ciò che la circonda. Jon nel suo esilio forzato è venuto a conoscenza delle notizie sulle due sorelle Stark e avrebbe tanto voglia di approfondire ma non lo fa perché vuole bene ad entrambe e sa che solo la sua lontananza può rendere il loro futuro veramente sicuro. Dentro di sé gioisce per quella vita che è nata anche grazie a lui, non potrà mai conoscerla e non potrà mai atteggiarsi da padre nei suoi confronti, ma il sapere che la madre è una Stark e che ama infinitamente la sua creatura alleggerisce il peso che sente sul cuore per non poter essere loro vicino. Ha deciso e promesso a se stesso che le avrebbe protette e anche stando loro lontano può farlo. Come sempre ti aspetto curiosa. Un augurio di buona giornata a te.
Recensione alla storia Spring will come again - 27/05/20, ore 13:17
Capitolo 12: Their future
Molto dolce questo capitolo cara Duchessa, dove sei stata in grado con la tua scrittura sempre curata di farci pervenire tutte le sensazioni proprie di una madre, disposta a tutto per la sua bimba che vuole tenere lontano da qualsiasi pericolo potesse mai toccarla, ivi compreso quello di avere un padre, che per ovvie ragioni non può avvicinarla, ma di non poter dire chi sia e di incorrere nel suo disappunto quando la bimba sarà cresciuta e le chiederà forse conto delle sue azioni. Ma a Sansa questo particolare importantissimo e fondamentale non pare preoccuparla; Jon è stato avvisato della nascita della Principessa del Nord come qualsiasi altro abitante del territorio da lei governato e questo è quanto gli deve bastare. Sansa si sta godendo ogni minimo movimento della piccola, non riesce a starle lontana, proprio in un momento dove la sua attenzione deve essere al massimo per essere pronta a qualsiasi evenienza. Anche Arya partecipa attivamente alla vita di Irene viziandola al pari di sua madre. Ma proprio in una notte tempestosa come il suo animo, Arya confida alla sorella di attendere un bambino e di essere letteralmente terrorizzata non sapendo cosa sia meglio fare. Sansa la accoglie, la culla e la tranquillizza confidandole che qualunque sarà la sua decisione lei le sarà vicino a supportarla. Ma le corre l’obbligo di chiederle se voglia questa creatura che ha preso corpo dentro di lei e alla risposta affermativa appena sussurrata la stringe ancora di più a lei per dimostrarle il suo totale sostegno. Si sta preparando e disegnando un nuovo futuro per le donne Stark, che hanno forza e carattere e che trasmetteranno anche alla piccola appena nata e al bimbo che sta crescendo in Arya. La storia sembra prendere una direzione precisa. Ti aspetto come sempre con curiosità. Ti auguro una buona giornata. A risentirci presto!
Recensione alla storia Perfect for each other - 26/05/20, ore 16:19
Capitolo 12: La verità recondita
Caro Chemist, è stata una vera sorpresa trovare un tuo aggiornamento, del quale devo essere sincera non speravo più. Hai ragione nel dire che il periodo che stiamo attraversando non aiuta voi autori che avete forse più tempo per dedicarvi alla vostra passione né noi lettori che abbiamo altri pensieri e meno testa per concentrarci sulla lettura, però di una cosa sono certa dicendoti che l’interesse non è per nulla scemato, vogliamo sicuramente seguire le vicende dei tuoi personaggi per come li hai impostati e per come li hai caratterizzati uniti alla piacevolezza della tua scrittura. Pertanto prenditi pure il tempo necessario a ritrovare la fantasia che ha caratterizzato la tua storia ma non lasciare questo racconto incompleto. Mi riservo di fare, se ti farà piacere, un commento un poco più esaustivo non appena avrò un attimo di tempo per me per raccogliere le idee e per riannodare il filo del racconto stesso. Nel mentre ti saluto in attesa di risentirci presto.
Eccomi con il commento: Sansa dopo la partenza di Shae comincia a sentirsi sempre più sola con unicamente Margeory a donarle un poco di sincera amicizia sapendo le traversie attraverso le quali era passata la giovane Stark. E proprio mentre stanno conversando delle sue imminenti nozze si lascia sfuggire qualcosa che mette Sansa nelle ambasce poiché le parole che sente le fanno comprendere una volta di più che non può proprio fidarsi di nessuno nella Fortezza Rossa, persino di suo marito Tyrion con il quale stava cercando di instaurare un rapporto. Il sapere che le ha celato notizie riguardanti la sua famiglia le fa prendere la decisione che deve chiarirsi con suo marito che le ha di fatto impedito di salutare per un’ultima volta i suoi famigliari. Ed è così che arriviamo al tanto atteso confronto da parte di Sansa e che Tyrion percepisce subito che nell’atteggiamento di sua moglie ci sia della tensione che non tarda a venire alla luce con una aperta accusa sul suo comportamento per averle negato la possibilità di ricongiungersi con la sua famiglia e che il piano sia stato messo in atto proprio da suo marito, persona verso la quale sperava di potersi finalmente fidare. Tyrion ascolta e mentalmente fa anche un mea culpa ma tenta di spiegare a Sansa che ha agito come ha fatto per proteggerla da qualsiasi pericolo nel quale avrebbe potuto incorrere nell’avvicinarsi alla sua famiglia anche avendo a sua disposizione la spada di Brienne. Quello che però Tyrion non riesce ad esternare a sua moglie è il suo bisogno di averla a fianco, vicino a lui, in quanto tutto quello che sta mettendo in atto è per cercare di farla stare meglio, di alleviarle e di renderle la vita più serena, dato che la sua famiglia le ha già recato molto danno e conseguente dolore. Sansa è dispiaciuta e resta impressionata da quella ammissione di colpevolezza ma a Tyrion resta il dubbio che il tutto non sia finito lì. Questa incomunicabilità rischia di farli sentire oltre che lontani anche tremendamente soli non sapendo supportarsi l’un l’altra. Il tema della fiducia interpersonale resta basilare. Ora resto in attesa che tu con serenità continui a narrarci le loro intricate vicende personali e non. Un caro saluto.
(Recensione modificata il 27/05/2020 - 01:15 pm)
Recensione alla storia Spring will come again - 25/05/20, ore 11:56
Capitolo 11: Irene
Anche questo capitolo, cara Duchessa712, mi è piaciuto molto, dove sei riuscita a dare voce a tutte le ansie che colgono una madre in procinto di mettere al mondo la sua creatura, tra le paure relative al parto vero e proprio e a tutto quello che subito dopo subentra. Qui Sansa ha vissuto la sua gravidanza in solitudine confortata solamente dalla vicinanza della sorella che anche in questo frangente, che cambierà le loro vite, le è vicino. A Sansa in quei momenti tornano in mente le varie figure femminili che ha conosciuto: vorrebbe avere a fianco sua madre per confortarla ma le torna alla mente anche la figura di Cersei e le sue parole circa il fatto che una madre avrebbe fatto qualsiasi cosa pur di preservare la sua creatura. Ed è proprio quello che Sansa ha intenzione di fare, vuole donare alla sua bambina un mondo dove poter regnare e dove nessuno possa farle del male. Se potesse continuerebbe a tenerla racchiusa e protetta dentro di lei ma queste sa che sono solo sue paure. Quegli ultimi mesi sono stati una sorta di tregua, sia dalla Barriera che dai suoi Lord non sono giunti problemi e lei ha potuto cominciare a pensare al suo futuro di madre con la recondita speranza che la bimba non portasse i segni distintivi del padre che avrebbero potuto recarle danno anche se lei e la sorella sarebbero pronte a tutto pur di difendere quella che diventerà la principessa del Nord che nel suo nome racchiude quella che dovrà essere quasi la sua missione, difendere la pace in ogni modo e contro chiunque. La bimba infatti ha le caratteristiche predominanti degli Stark e dei Tully, con i capelli rossi e gli occhi azzurri. Arya che la osserva commossa quando Sansa gliela mette in braccio pensa già al suo futuro e che sarà una donna che potrà fare grandi cose rendendo fiero il loro casato che in lei si perpetuerà. Anche a Jon sarà giunta la notizia della nascita della figlia della regina del Nord e come potrà reagire? Ti aspetto come sempre curiosa. Un abbraccio e a presto!