Recensioni di axSalem

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia Sinners' Heaven - 17/08/20, ore 23:25
Capitolo 21: Changing winds
Decisamente un ritorno in grande stile.
Eccoci qua, e che dire? Tornare a divorare la tua scrittura è sempre un piacere, per me, e con questo capitolo ti sei proprio fatta desiderare soddisfando appieno le aspettative. Per non parlare del colpo di scena finale che mi ha centrato in pieno, nemmeno fossi la chiglia raffazzonata di Pedro, mentre scrivo questa recensione che già si prospetta piena zeppa di nonsense (chiedo venia).
Allora, il capitolo è più "consistente" rispetto al precedente, e penso sia stata un'ottima scelta inserirlo per dare un attimo di respiro alle avventure delle nostre paladine, perché qui stai decisamente "calcando la mano" con gli avvenimenti: trascinandoti da prima lo scontro con la lusca e arrivando ora al tanto atteso incontro con Marsh per tentare di liberare Ryan. Consistente anche dal punto di vista dei personaggi, visto i vari inserimenti, e per quanto Sorella Sullivan e Padre Donovan sembrino delle comparse un po' di sfondo, mi sento in dovere di complimentarmi per la riuscita dei tuoi personaggi, che sempre, sempre, riesci a caratterizzare magnificamente anche in poche righe (cosa che io non sono assolutamente in grado di fare e ti invidio tantissimo), donando al lettore un'immagine nitida e mai banale (e così anche per tutti gli inserimenti precedenti, ma credo di non aver mai commentato questa cosa).
(Le note di pagina ci mancano, ma non credo ci fosse bisogno di inserirle in questo capitolo, o no? E comunque questo non toglie nulla alla cura che ci metti, e delle note assenti non mi faranno certo cambiare idea)
Molto interessante, e soprattutto divertente per le gag che ci stanno dietro, la riflessione del Corvo sul rapporto che si sta prospettando per lei e Max; effettivamente Chloe non ha avuto altre che Rachel a farle da modello per una relazione, e chissà che l'inesperienza di Max combinata già a questo non generi in futuro delle dinamiche differenti (anche se io spero tanto che vivano felici e contente perché, dai, la Pricefield DEVE finire bene).
Credo di essere stata troppo breve? In caso mi scuso, perché il tuo capitolo merita molte altre parole, e soprattutto una recensione più ragionata e pensata, per la tua scrittura, per le tue ambientazioni e personaggi e tutto ciò che ne viene. Non mi stancherò mai di ripetere che è un piacere leggerti, e lo è per la tua bravura, perché la qualità dei tuoi lavori non ha nulla da invidiare a tanto altro che si trova sul mercato editoriale.
E come sempre, lieta di trovarti fra queste acque, spero di poter essere di compagnia ancora a lungo.

Alla prossima!
(Recensione modificata il 17/08/2020 - 11:27 pm)
Recensione alla storia I dare you to love me - 05/05/20, ore 18:11
Capitolo 5: Rose
[i]I can't see me lovin' nobody but you, for all my liiife![/i]
Ecco perché mi rimproveravi i lieto fine, perché ne hai scritto uno stupendo tu! Ah, che gioia.
Ora che sono arrivata qui, mi mancano le parole. Sei riuscita ad infondere in me, con questa storia e con la tua scrittura, una sorta di esaltazione che è arrivata a sopraffarmi, wow. Veramente, wow.
E sono le parole meno critiche che possa dirti, come mi vergogno. Tenterò di ricomporre i pezzi.
(E la prima cosa che mi viene in mente è Vanessa che: "Che bello avere la famiglia riunita", la stessa battuta di Lilian in Shrek 2 mentre tutti alla sua tavola battibeccano e si lanciano cose, è stata un'associazione mostruosa.)
Boh, procederò in ordine sparso.
Mi ha messo dentro tanta tanta tenerezza il pranzo del Ringraziamento a casa Price (e la scena precedente fra Joyce e Chloe, quando la madre di quest'ultima sta per andare all'appuntamento), alla fine ho ritrovato quello che mi aspettavo: che una Chloe più matura riconoscesse e accettasse un nuovo compagno per la madre, pensando invece a come lo avrebbe odiato se fosse stata adolescente in questo incontro. Mi pare di aver scritto qualcosa a riguardo in un'altra recensione precedente, ma tant'è, ritrovarlo scritto da te è mille volte meglio.
Molto molto evocativo è anche il grido di Max, che va a riprendere esattamente il periodo del capitolo precedente, quando a gridare è stata Chloe al cinema. Penso che a livello di testo, di come tu lo abbia magistralmente costruito e a livello di potenza di immagini, sia il pezzo migliore, nonostante a livello di feels e di qualità di scrittura è veramente bello [i]tutto[/i] il capitolo, e moltissimo anche il loro "ritrovarsi" poche righe dopo.
(E comunque, Eliot se lo meritava.)
Spero di non essere l'unica ad essere arrivata fin qui, perché questa fanfiction si merita tanto affetto. Hai messo su una trasposizione da una commedia veramente ben fatta: non è facile prendere materiale dalla velocità e dalla costruzione di un film e arrivare a riportarlo su carta, un fotogrammo vale mille e mille parole e tu hai esaurito questo compito con destrezza e con bravura. Il fatto che questa storia sia leggera, non toglie nulla alla tua capacità e alla serietà con cui hai affrontato questo progetto (già rispettare tabelle di marcia è un'impresa più che degna di nota, io non ne sono assolutamente in grado), alla puntualità dei tuoi rimandi e all'esattezza del tuo vocabolario, alla tua maestria nel costruire periodi così ben equilibrati.
Insomma, a chi arriva fin qui vorrei dire che questa fanfiction merita davvero tanto, che la tua scrittura merita davvero troppo.
E, per tornare un attimo alle osservazioni meno "serie", ho adorato il finale con Chris e Daniel, è una ship più che giustificata e onesta. E Chloe che officia un matrimonio boh, mi fa morire dal ridere. E Lily Rose.
(E questo mi fa venire in mente che un'altra cosa che mi ha fatto stringere il cuore è stata il piccolo Daniel che cerca in tutti i modi di riappacificare Chloe e Max quando erano separate... capisco qualcosa di queste dinamiche, e viene dalle mie tante esperienze, e devo dire che sei sempre molto realistica e ben capace di descrivere praticamente qualsiasi dinamica.)
Sicuramente, arrivata fin qui, ho perso pezzi a destra e a manca come al solito, e come al solito avrò dimenticato di commentare qualcosa (tipo l'accettazione di Warren, molto matura, che sinceramente credo sia molto riconducibile al suo personaggio e non vada a sfociare nell'OOC), e come al solito ti chiederò di perdonarmi, perché le mie recensioni non arrivano a toccare nemmeno un millesimo di quello che la tua scrittura meriterebbe.
Grazie.
Che dire, alla prossima avventura! (:
Recensione alla storia I dare you to love me - 28/04/20, ore 13:37
Capitolo 4: Forget me not
"Non ti dimenticare di me".
E il mio cuore che si frantuma in tante piccole schegge. Ho letto questo capitolo stamattina mentre ero ancora nel letto, e dopo averlo finito ho bloccato il cellulare, l'ho messo sotto il cuscino e poi mi sono girata dall'altro lato e ho iniziato a fissare vacuamente l'intervallarsi di luce/ombra che traspariva dalla tapparella abbassata. Tutto questo per dire che ero molto molto triste.
MA di una tristezza bella, e ora passiamo a dire il perché.
Innanzitutto, il tuo stile. Questo è un discorso trito e ritrito e sarò ripetitiva fino alla morte, ma è una soddisfazione leggerti: hai uno stile bilanciato, la lettura è scorrevole e il vocabolario è ricco, sai dosare perfettamente la punteggiatura (e io ho smesso di leggere tante fanfiction solo per un uso improprio di quest'ultima), i periodi sono perfetti, né difficili da seguire né banali, la grammatica corretta, i dialoghi non forzati ma verosimili. Insomma, l'insieme di tutto ciò che è la tua scrittura è una perla da custodire e da cui tantissimi potrebbero prendere esempio.
Seconda cosa, la storia in sé. Infine, la Pricefield ci è stata donata, possiamo morire in pace. Scherzi a parte, mi congratulo ancora una volta per come riesci sempre a sviluppare Chloe e Max e come riesci a sviluppare il loro rapporto. L'attrazione che descrivi è palpabile, e la scena del cinema, dove Chloe mette le mani sul torace di Max, ti è riuscita in modo particolarmente felice, mentre la leggevo avevo il groppone in gola, giuro. Ovviamente, anche la scena del retro bottega, prima che arrivasse Warren, beh, diciamo che ha un suo perché, ecco.
Il finale è veramente bello nel suo essere triste, e penso che la mia descrizione sulla mattinata sia abbastanza esplicativa da quel punto di vista.
(e boh, mi sembra di star scrivendo 'na cosa orribile più del solito)
Aggiungo un'ultima cosa: l'accuratezza. E' davvero un merito da appuntarti, come tu ti informi prima di scrivere e tu riesca a riportare in modo così fedele certi dettagli; le note a fine pagina sono davvero dettagliate ed esaustive, sappiamo da quale tuo altro lavoro derivano, e sono veramente molto apprezzabili, non solo per la loro precisione, ma anche per l'esaustività che toglie ogni curiosità al lettore, e la loro correttezza, aggiungo.
Non so che cavolo abbia scritto oggi, perdonami, ma volevo solo farti sapere che, come sempre, il tuo lavoro mi piace davvero davvero tanto, e che sono qui per continuare a "fare il tifo" per te!
Alla prossima!
Recensione alla storia I dare you to love me - 21/04/20, ore 11:03
Capitolo 3: Dandelion
Ma i miei commenti non sono mica belli, casomai sono un ammasso sconclusionato di roba che mi viene in mente di volta in volta, ecco, su questo ti darei ragione in pieno. u.u
Come al solito, è sempre un piacere tornare qui per leggerti, sai che apprezzo praticamente qualsiasi cosa che esca dalla tua penna (figurata), e anche se gli aggiornamenti si prenderebbero più tempo, fra loro, a me mica dispiacerebbe, l'importante è vederti postare qualcosa per placare la mia sete e non finire in crisi di astinenza; ma stamattina che ho addosso che me ne esco così?
Venendo a noi. Penso che la leggerezza di certe scene ormai abbia, e probabilmente avrà, contraddistinto questa fanfiction, è una cosa un po' inusuale pensando ad altri tuoi lavori, ma molto molto apprezzabile, soprattutto in un periodo come questo, dove il sorriso che riesce a strappare questo tuo lavoro è un valore aggiunto assolutamente da non sottovalutare. Sicuramente è dovuto alla fedeltà dello script del film, ma moltissimo di questo valore va alla tua scrittura, che se non fosse così, probabilmente mi verrebbe da piangere, più che da ridere (non vado d'accordo con le "cosine comiche", generalmente).
La parte che ho preferito di più, in questo capitolo, è stata dove Chris e Chloe raccontano dei loro fiori preferiti, legati ai propri genitori. Forse sono io che sono sensibile all'argomento, ma l'ho trovato pieno di tenerezza e di mestizia, e l'hai scritto esattamente come l'ho sempre vissuto anche io, quindi non posso che farti i miei complimenti per la concretezza della tua scrittura anche per un argomento tanto delicato, e per essere riuscita a donare alla scena tutta l'emozione che essa richiede e presuppone, è davvero un bel passaggio e rende ancora più speciale e prezioso il rapporto fra mentore e protetto.
Max e Chloe comunque best ship, leggerle è sempre più bello e potrei passare ore a sclerare come una deficiente su tutto ciò che le riguarda, ma soprattutto su come le caratterizzi (e, spoiler: troppo bene e troppo fedelmente, come al solito).
Boh, questa recensione è assai bruttina, ma stamattina ho la testa strana e temo che ti dovrai accontentare, perdonami. XD
Come al solito ti ringrazio per renderci parte di tutto questo, e un grazie anche a wislava, che non la ringrazio mai, ma dovrei farlo sempre, che il lavoro dei beta non è mai da sottovalutare.
Alla prossima!
Recensione alla storia I dare you to love me - 14/04/20, ore 16:36
Capitolo 2: Lily of the Incas
Eccomi qua!
Allora, una cosina che non avevo detto nel capitolo precedente: mi piacciono tanto i capitoli rinominati con i nomi ed i significati dei fiori, mi ricordano tantissimo Partners in Crime (e mi pare che nel primo tu abbia detto che vengano poi proprio da lì), ed aggiungono... come dire? Una sorta di nota di fascino aggiuntiva al capitolo, come se dietro al significato dei fiori dovessimo cercare proprio quella caratteristica all'interno del capito, all'interno degli avvenimenti, all'interno della relazione fra i personaggi nella fanfiction (e qualcosa mi dice che probabilmente le cose stanno così). In più, è sempre interessante leggere delle affluenze dei tuoi altri lavori in questo specifico, nel caso, e da Sinners' Heaven è bello vedere Chloe in piedi su un bidone della spazzatura come se fosse uno scranno di vedetta, a ricordarci chi è il Capitano, e a ricordarci dell'episodio bonus di Before the Storm (e dell'amarezza che viene da quello, ma questo non è il caso e anzi la scena è piuttosto divertente da immaginare).
[i]Gay[/i] o gay? LOL!
Entrando nello specifico del capitolo, è adorabile e tenerissimo il rapporto che si è creato fra Chloe e Chris e anche quella sorta di "contesa" con Stephanie per chi debba scegliere il modello comportamentale che seguirà il piccolo, come è triste anche qui il rapporto fra il bimbo e il padre, ma parlando di genitori e figli: posso avere anche io Joyce come mamma e farmi preparare tutta quella roba? E' molto bello il rapporto fra le due donne, e allo stesso tempo lo trovo anche molto fedele all'originale, nel momento in cui una Chloe più matura avrebbe trovato una madre single, perché sappiamo tutti come Chloe adori Madsen da adolescente.
La cena è una chicca divertentissima. Fra Eliot che è assolutamente disagiantissimo e fra Max e Warren che sono forze contrastanti nel voler una accoppiare e l'altro dividere; beh, devo dire che riesci a strappare ben più di un sorriso, ma le scene che preferisco sono, ovviamente, quelle fra Max e Chloe, e sono molto molto molto curiosa di leggere il resto della fanfiction per vedere che cosa combinerai con loro.
E comunque, io adoro farmi trascinare dalle tue (non) sconclusionate storie.
E con questo, per ora è tutto. Alla prossima! (: