Recensioni di _Atlas_

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia Eroe mortale - 02/02/19, ore 18:25
Capitolo 1: Eroe mortale
Ciao :)
E' bello trovare nuove storie in questo fandom e ho trovato interessante la tua riflessione su Tony.
Mi ha colpito la divisione che hai fatto tra il mondo dei media, o quello dei grandi personaggi che guardano Tony da un certo punto di vista, per lo più attratti dalla sua maschera che in parte hanno contribuito a creare.
Dietro la maschera (non solo quella di Iron Man) abbiamo un uomo consumato dal peso dei suoi errori, consapevole di non poterli cancellare e dimenticare e che per questo si costringe a fare sempre di più, sempre oltre le sue possibilità e sempre prendendosi la responsabilità delle sue azioni.
Ho apprezzato in particolare questa frase: "Quell'oscurità nel macchiarsi del sangue di innocenti, ed è proprio per questo che non sarà mai un eroe."
E' una riflessione profonda cucitagli addosso sin dal primo film e abbiamo sempre avuto modo di vedere quanto ancora gli appartenga.

Complimenti, ho trovato il lavoro ben fatto (a parte qualche vista/ errore di distrazione; ti consiglio di rileggerla per trovarli). 
Spero di leggere altre tue storie nel fandom, in futuro :)

A presto,

_Atlas_

 
Recensione alla storia Baltimora, 2001 (ovvero, quella volta che Tony Stark perse gli occhiali da sole) - 18/08/18, ore 18:18
Capitolo 2: Di sbornie e discussioni impreviste
Buonsalve, carissima! <3
Ho atteso con trepidazione questo capitolo e oltre ad essere molto contenta di come si sia evoluta la storia, sono anche lieta di poterle dedicare una recensione più esaustiva della precedente, dannati parenti :D
Prima di partire in quarta, sappi che l'angst inserito è reso in maniera perfetta; sai già bene quanto io adori i tuoi scritti, ma quando incastri in maniera così precisa tematiche serie e conversazioni più leggere, mi mandi in brodo di giuggiole, asd <3
E poi tanto di cappello, perchè in questa storia compaiono tutti i personaggi che si trovano a stretto contatto con Tony, e tu li hai gestiti come sempre in modo completo e preciso. Bravissima :3

La "ramanzina" di Obadiah mi ha presa molto soprattutto rileggendo la tua risposta al mio commento; in effetti non ha ancora per niente il pensiero di sbarazzarsi di Tony, ma piuttosto di controllarlo e di farlo agire secondo il suo volere. Chè in un contesto come questo non è nemmeno un comportamento criticabile, suvvia :')
Diciamo che non sa bene come prenderlo e ho quest'immagine di lui alle prese con un uomo che in fin dei conti si atteggia un po' da adolescente ribelle (il "vaffanculo" mi ha stesa, così come l'immagine che hai associato a Obie ahahah). Non a caso la discussione termina con un nulla di fatto che lascia almeno uno dei due teso e incazzato nero.
Scena davvero ben gestita, continuo a ritenere che le tue storie debbano essere considerate canon e ti giuro che pagherei per poterle vedere su uno schermo asdfghjkl :D

Mi è piaciuto molto vedere anche Happy e mi ha fatto sorridere vederlo iniziare a fare squadra con Pepper; si capisce che conosca Tony da più tempo ed è bello che, nonostante tutto, provi a metterlo sotto una buona luce agli occhi di Pep. Non so esattamente cosa mi abbiano trasmesso le sue parole, ma le considero oneste e corrette, un gesto benevolo verso una persona che di solito non offre il meglio di sè.
Allo stesso tempo è comprensibile l'incertezza di Pepper, che in questo frangente non solo si sta abituando alle stranezze e ai comportamenti di dubbia moralità di Tony, ma che deve fare i conti anche con la stampa e agli altri colleghi poco garbati.
E' un tema delicato e molto attuale ed è bello che tu abbia messo in risalto il fatto che Tony non sia come gli altri, o che almeno Pepper non si sia mai sentita umiliata da lui. 

Ovviamente l'ultima parte la dedico ai nostri ortaggi preferiti e mi sembra inutile dirti ancora quanto sia perfetta la gestione di entrambi. Ops, te lo appena detto ancora :P
Scherzi a parte, ciò che mi ha colpito è stato proprio il comportamento di Peps: è ancora al primo anno di lavoro, ma già si inizia a comprendere quale figura rappresenterà in futuro per lui, non a caso getta le basi proprio attraverso il suo punto debole per eccellenza, ovvero l'incidente dei suoi.
A questo proposito, ho amato come hai gestito tutta la parte relativa alla Roxxon...io nel frattempo ho finito Agent Carter e quindi rivedere questi nomi mi ha incuriosito ancora di più. Non so se hai seguito qualche informazione presa dai fumetti o da qualche dettaglio di altri film, fatto sta che tutto ciò che crei e che ruota intorno ai genitori di Tony mi entusiasma tantissimo.

In ultimissimo, giuro, ho letteralmente ADORATO la scena in cui Pepper porge gli occhiali a Tony e lui...LI AFFERRA. Mi sono sempre chiesta in quale occasione Pepper avesse abbattutto questa stramberia di Tony e nulla, è tutto perfetto così. Complimenti e meno male che ci sei tu a colmare i vuoti del mio headcanon :')
Chiudo qui il solito tema e ti mando un bacione, spero di rileggerti presto <3

_Atlas_
Recensione alla storia Baltimora, 2001 (ovvero, quella volta che Tony Stark perse gli occhiali da sole) - 12/08/18, ore 18:33
Capitolo 1: Di sbronze e discorsi improvvisati
Sono quiiiiii *urla di giubilo*
Mi affretto a commentare il capitolo prima di essere sommersa di nuovo da un esercito di parenti, ugh.

Ora devi sapere una cosa: questa storia mi ha catapultata con la mente ai "tempi d'oro" del fandom, quando gli attacchi di panico erano lontani e ci cimentavamo in storie spensierate, per lo più con l'intento di far collidere quei fagioli di Tony e Pepper.
E niente, se la versione cazzona di Tony ci mancava, con questa storia hai colmato un vuoto bello intenso...hai avuto una bellissima idea :3
In quanto spin-off di Phoenix, inoltre, ottiene punti in più u.u

Complimentarmi per la gestione dei personaggi sta diventando ripetitivo, ma non posso non farlo :')
Mi ha colpito soprattutto l'inserimento di Obadiah, che non mi aspettavo di vedere in questa storia e che hai saputo mantenere IC per tutto il tempo, bravissima. Poi vabbè, non nascondo che un po' mi ha messo angoscia vederlo così interessato a Tony, in un contesto in cui l'Afghanistan è ancora lontano, ma chissà, forse già nella mente del suo padrino :(
Mi è piaciuta molto la conversazione tra i due riguardo Pepper, già si intende quanto la sua figura sia importante per Tony e quanto il legame sia già abbastanza forte. Ripensando a Phoenix, è un collegamento che apprezzo ancora di più.
Ora sono super curiosa di sapere cosa accadrà nel prossimo capitolo, mi piace molto come hanno interagito finora :D

Poi poi poi, il riferimento a Fight Club: TI ADORO e questo mi conferma per l'ennesima volta quanto i nostri gusti siano simili :'D
Ovviamente il personaggio in questione non sono ancora riuscita ad inquadrarlo, ma confido nel prossimo capitolo, anche perchè sono davvero curiosissima u.u

Complimenti davvero, è una storia frizzante, estiva e molto piacevole...avevo bisogno di leggere qualcosa del genere.
Chiudo qui e perdona il commento un po' frettoloso, i parenti che temevo nel frattempo sono arrivati e io sono circondata da bimbi urlanti che non mi daranno tregua fino a fine mese, AIUTO.

Un abbraccio e alla prossima! <3

_Atlas_
Recensione alla storia Guiding Light - 22/06/18, ore 16:56
Capitolo 1: Guiding light
Ta-dàààà, son qua!
Ti anticipo che questa è l'ultima per oggi, poi ti lascio stare :')

Alors, mi dispiace un po' riuscire ad apprezzare questa storia solo adesso, per troppo tempo le storie fluffeggianti (?) erano il mio unico obiettivo e mentre tu sfornavi perle come questa, io ero troppo occupata a leggere certe cose che se ci ripenso adesso...brrrr.
Ma tutto sommato sono contenta di aver ripescato ora questa one shot, leggerla a sedici anni non avrebbe portato a certe riflessioni e forse non l'avrei nemmeno apprezzata come merita.
Complimenti quindi per come hai gestito due personaggi di cui sono abituata a leggere poco: Howard, che giustamente ormai ci limitiamo a ricordare, e il piccolo Tony, di cui credo di non aver mai letto qualcosa a riguardo.
Mi sono piaciuti moltissimo entrambi e non ti nascondo che ho provato un po' di tristezza a vedere Tony fare di tutto pur di ricevere l'attenzione del padre; un po' l'ho sentito vicino, non che mio padre sia paragonabile ad Howard, lol, però credo che sia capitato un po' a tutti di sentirsi poco considerati. Lo sforzo che fa per ottenere un briciolo della sua attenzione è molto toccante, però è bello vedere come alla fine si siano in qualche modo avvicinati. 
Forse l'entusiasmo di Tony non è solo riconducibile alla scoperta del micro reattore, ma anche all'improvvisa considerazione da parte di Howard. E questo rende tutto ancora più struggente, sigh.
Però bravissima, hai avuto un'idea originale e molto ben gestita.

La parte finale si riallaccia un po' a quel che ti dicevo nell'altra recensione per Siberia, credo che in questo caso Tony abbia davvero pensato al padre con intensità, ringraziandolo per una scoperta di cui solo adesso riesce a comprendere realmente l'utilità. Poi, non ti nascondo che tutto questo mi ha fatto pensare ad Iron Man 2, che ho visto recentemente e che mi ha fatto un po' rivalutare Howard.

Complimenti, ho apprezzato tantissimo e sono contenta di aver scovato questa storia in tempo :')
Chiudo l'ennesimo papiro e spero a presto, probabilmente tornerò a recensire qualche vecchia storia :3

Un bacio,

_Atlas_


P.S. 100 punti per il titolo <3
Recensione alla storia íViva la Gloria! - 17/06/18, ore 22:10
Capitolo 1: íViva la Gloria!


Toc-toc? Guarda chi si rivede :P
Avendo terminato A.W.O.L. ho pensato di passare subito a questa storia, visto che la consideri una sorta di spin-off della precendente.
Tra l'altro ho iniziato a fare il famoso "rewatch Marvel" e leggermi questi missing moments inerenti al primo film è molto utile (oltre che appagante :3).

Che dirti, sarà che con gli anni sono diventata più sensibile, ma la scena che hai deciso di affrontare in questa OS sta diventando una delle mie preferite; ho rivisto il film giusto la settimana scorsa e ammetto che dopo le nostre riflessioni l'ho guardato in maniera diversa, mi è sembrato quasi più completo. E poi niente, questa scena mi ha pure commossa, ugh.
Come sempre hai descritto magnificamente il contesto in cui si trova Tony, aggiungendo dettagli minimi ma fondamentali per capire ciò che sta vivendo in modo concreto. Il caldo afoso, le allucinazioni e questo flebile ronzio che giustamente non viene associato subito al rumore di un elicottero, ma a un banale e scontato insetto. Nulla di più realistico.
La riflessione su cosa sia "giusto" e cosa "sbagliato" sarà poi ciò con cui dovrà fare i conti una volta tornato a casa, quindi il fatto che tu l'abbia inserita adesso, in una situazione in cui Tony non è sicuro di sopravvivere, è ancora più d'effetto perchè viene affrontata quando il pericolo è ancora in agguato.
Il finale, poi, scalda il cuore proprio come la scena del film e il grido di gioia di Tony è proprio ciò che mi ha fatto più emozionare e ti faccio taaaanti complimenti perchè sei riuscita ad aggiungere qualcosa di profondo anche a una scena che consideravo perfetta *batte il cinque*

Non mi resta che ringraziarti anche per questa magnifica flash-fic, meno male che hai deciso di non scartarla (non solo perchè è bella ma anche perchè si riallaccia in modo perfetto alla long) :P

Chiudo qui e ti auguro una bella serata e un buon inizio settimana <3

_Atlas_