Recensioni per
Sogni d'autunno
di aturiel

Questa storia ha ottenuto 3 recensioni.
Positive : 3
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Veterano
29/12/16, ore 11:11

Che storia dolce! Innanzitutto scusami se sono andata a ripescare una storia un po' vecchiotta, ma mi ha incuriosita il genere della favola.
Mi piace il fatto che il vecchio George racconti la sua storia, in qulache modo per riviverla ogni volta, per non farla sembrare solo un sogno.
Avevo intuito qualcosa, su chi fosse George, ma avevo pensato che si rivelasse ed invece se ne va, ritornando con un'altra avventura da raccontare.

Ho notato degli errori di distrazione come "Georg/George" o "orfanotrofio" speeso scritto senza preposizione staccando la parola dal testo, ma il resto mi è parso molto scorrevole e dal ritmo lento e rilassato.
Unica nota è che la lettura è resa molto difficoltosa per il poco uso degli spazi e dell'andare a capo, che rendono il testo appiccicato.
Ma cneh io nelle mie prime storie scrivevo senza pensare alla lettura ( o meglio, non ero capace ad usare l'html, ma con quello litigo ancora oggi).

A pèresto

milla4


(Recensione premio)

Recensore Veterano
03/08/14, ore 19:50

Ciao!
Come ci siamo dette al Superenalotto Contest, ho cominciato a recensire le storie partecipanti.
La tua favola è davvero graziosa! Per quanto utilizzi tematiche abbastanza classiche (la fenice, la ninfa e il suo amore con il ragazzo), il tutto risulta fresco e interessante fino alla fine. In particolare, anche se mi aspettavo che il ragazzo della favola fosse il vecchio, mi è piacuto il modo in cui lo riveli: il bimbetto più esagitato dell'orfanotrofio è anche quello che nota le cicatrici sui polsi e sgrana gli occhioni. Comunque, credo che la cosa più bella del racconto sia il modo in cui l'hai introdotto: il fatto che la storia sia raccontata da un vecchio misterioso che appare all'orfanotrofio solo la notte di capodanno è molto originale e il suo racconto ai bambini sa proprio di un'antica favola raccontata davanti al fuoco.
Complimenti, una storia davvero bella!
Alla prossima,
Beatrix B. (Maylrohin)

Recensore Veterano
16/06/14, ore 15:08

RECENSIONE PREMIO N°1 - LA SFIDA DEI 13
Ma che meraviglia, questa favola, com'è possibile che non abbia nessuna recensione?
Ha il sapore delle storie antiche, quelle che leggevo da bambina sui libri vecchi della biblioteca, un po' ingialliti e rovinati.
Una favola vecchio stile, con quella narrazione un po' distaccata, che osserva dall'alto e riporta le vicende, raccontando i sentimenti più che viverli. Hai dosato ogni elemento in modo equilibrato e prezioso: i personaggi, i sentimenti, le atmosfere, la vicenda stessa. Tutto parla di favola: la fenice, i paesaggi meravigliosi da far piangere, la musica del violino e quell'unico bacio tra il giovane e la ninfa. La fine inspiegabile della loro storia, a cui non viene dato un perché, ma solo lo stato di un'infinità nostalgia che mai si placa, fino alla vecchiaia. Come nella miglire delle favole.
Che dire: sei stata meravigliosamente bravissima!