Recensioni per
Che Il Preparato Agisca
di felinala

Questa storia ha ottenuto 6 recensioni.
Positive : 6
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
11/04/22, ore 08:58

Valutazione e classifica parziale al contest "Il prima e il dopo" indetto sul forum di EFP.


valutazione di Earth: 33 punti
V CLASSIFICATA
Che il preparato agisca (Felinala)


~ Stile: 9/10 punti
Ho apprezzato particolarmente il cambio di punto di vista delle tre drabble. Nella prima abbiamo un narratore esterno che ci mostra questo misterioso antro/cucina dove la signora Yolanda mescola i suoi incantesimi e prepara i suoi manicaretti. Poi il punto di vista si sposta su Lilly e l'atmosfera perde un po' del suo lato favolistico per diventare più quotidiano, e in ultimo Blue che ci racconta il retrobottega da vicino, e permette alla stessa Yolanda di dare voce ai suoi pensieri.
L'atmosfera nel complesso è leggera e allegra. La lettura procede scorrevole, usa un lessico familiare con una sfumatura del fiabesco e di misterioso che ci accompagna per tutta la lettura. C'è questa costante dicotomia tra una fiaba misteriosa, una signora che sembra una strega, e la più allegra e solare ambientazione della trattoria a gestione familiare dove si mangia bene e abbondante XD
Forse la scelta della tematica porta con sé la ripetizione della parola funghi/o che a livello musicale non è proprio il top. Ma nel complesso la lettura è piacevole, curiosa e accattivante.
Inoltre la successione temporale nelle tre storie è ben espressa, esse si intrecciano e si susseguono in maniera naturale attraverso elementi che risuonano e che rendono il racconto particolarmente organico.

~ Trama e Personaggi: 9/10 punti
I personaggi risultano caratteristici. Seppur in poco spazio la signora Yolanda ci appare quasi come una fattucchiera, nella sua cucina che si confonde con l'antro di una strega, passa dal preparare squisiti manicaretti al mescolare pozioni misteriose. Si percepisce il suo intento benevolo, la sua ricerca della verità. Mi ha dato quasi l'idea che volesse risvegliare gli ignari clienti che il destino porta al suo ristorante. Dandogli una nuova vita, una nuova possibilità.
Ed infatti Lilly ed il ragazzo biondo cadono nelle sue "grinfie" ritrovando l'energia vitale e la felicità. Resta un po' sullo sfondo il personaggio di Blue che ci racconta l'ultima drabble: nipote di Yolanda ne osserva i comportamenti e anche se non ne comprende a pieno i significati ce ne da uno sguardo esterno permettendoci di immedesimarci in chi guarda i prodigi di questa strana cucina fungosa dall'esterno.
Ho apprezzato anche l'originalità del luogo e la scelta di utilizzare i funghi, elemento da sempre associato ai veleni.

~ Uso del Prompt: 10/10 punti
Ho apprezzato particolarmente la rielaborazione del prompt. Nella tua storia infatti il veleno non è qualcosa di tossico, ma fai riferimento alla rara accezione del termine come filtro magico (e su questo ho consultato il vocabolario treccani per avere la certezza che ci stesse, riporto infatti: "b. Nell’uso ant., filtro, pozione magica[...] " XD). Il tuo veleno non è una tossina, ma quasi una droga che libera la parte più vera delle persone che lo assumono.

~ Gradimento personale generale: 5/5
Nel complesso ho trovato le tre drabble molto piacevoli, semplici, ma al contempo originali :-)

Recensore Master
18/03/22, ore 12:43

Carissima Nala-chan, ma hai scritto una favola!!! *-*
Non so se posso dire "dolcissima" parlando di allucinogeni, - XD - ma divertente e misteriosa sì!
Mi colpisce molto una cosa, della storia, qualcosa che purtroppo trovo realistico ed è questo a dare particolarità alle narrazioni di fantasia; quando c'è qualcosa che riconosci nelle persone reali.
Solo due giovani, per altro ovviamente adatti a stare insieme, danno finalmente sfogo a qualcosa di bello racchiuso in loro, che più che esibizionismo ho sentito proprio come gioia, che il canto simboleggia così bene. Ma gli altri avventori hanno tirato fuori paura, dubbio, ostilità, che si vede di solito reprimono per sembrare socialmente più gradevoli :(
che tristezza, in fondo...
la signora è simpaticissima, ma purtroppo non asseggerò nulla di suo, perchè i funghi mi fanno schifissimo. Ah no, c'è il dolce! ^^ E spero che "veleno" sia solo dovuto al prompt, lei non mi pare una strega satanica
mìMi è proprio piaciuta, bella
auguri per il contest, a presto
Setsy

Recensore Master
14/03/22, ore 12:12

Ciao Felinala. Mi piacciono i funghi e leggendo l'introduzione ero curiosa di leggere questa tua storia. Ho letto con interesse nelle note riguardo l'ispirazione. Leggendo la prima parte dello scritto mi sono immersa in questo locale. Ho immaginato Yolanda nel suo essere attraverso le tue parole e quelle due persone sotto l'effetto della polvere. Yolanda, come scritto, sa scrutare a fondo l'anima delle persone e mi ha colpita la parola nel finale, "veleno." Quali sono le vere intenzioni di Yolanda? Un caro saluto.
(Recensione modificata il 14/03/2022 - 12:13 pm)

Recensore Master
11/03/22, ore 21:39

Buonasera Miss.
Che storia bizzarra e fantasiosa che hai scritto.
Che i magici funghetti poi tanto magici non siano, ma nei fatti contenenti sostanze allucinogene, non credo sia un mistero per nessuno.
Tra l'altro ho scoperto da poco che persino i tanto ricercati porcini (alias boletus edulis) se mangiati in quantità 'rilevante' (poi qualcuno mi spiegherà cosa si intende per rilevante: kg, g, mg?) possono causare 'leggeri' effetti allucinogeni.
E quindi ok, visto che stasera ero di risotto ai porcini, vediamo se fanno effetto.
Dicevamo, effetti strani. Beh, i Puffi, che vivevano nelle amaniti, erano blu e con la codina minuscola. Ma anche il popolo degli Avatar erano blu, ma non vivevano nei funghi, ma sulle piante e infatti avevano la coda più lunga.
Mi sa che i funghi loro se li fumavano, o forse no perché mentre i Puffi erano minuscoli, gli avatar erano enormi.
Cmq ce li vedrei bene a mangiare tutti assieme da questa simpatica nonnina spacciatrice di funghi allucinogeni.
Ma vorrei chiederle: la ricetta per la marmellata di champignon la vogliamo pubblicare o é un segreto mondiale?

Ecco, diciamo che dopo questa rece, forse davvero i porcini qualcosa fanno...
Alla prox e complimenti per la fantasia.
Ssjd

Recensore Master
11/03/22, ore 19:08

👋
Famme capi', nala, ma 'sta Yolanda è una strega? 😱
Solo il fatto che nessuno era mai uscito uguale a come era entrato la dice lunga, bellezza...
E sorvoliamo sul fatto che non andrei al Fungo Magico per un semplicissimo motivo-
rullo di tamburi
-non mi piacciono i funghi 😢 in compenso, però, potremmo mandarci gli hobbit della saga di Tolkien 😂 alludo a Frodo e compagnia bella 😂 secondo il Signore degli anelli ne vanno letteralmente pazzi 😂 ok 😂 mi sono appena immaginata gli stessi andare al Fungo Magico a gustarsi un bel piatto a base di funghi 😂 ma sai che crossover assurdo, verrebbe fuori? 😂
Un delirio 😂 per non parlare di come uscirebbero dal locale 😂
Non mi spiego però le facce spaventate di alcuni degli avventori: forse si spaventano perché oxxxo mio, ma chi magna qua diventa pazzo, visto quello che è successo nella drabble numero due? 😱
Ad ogni modo/comunque; la tua storia è davvero carina 😊 buona fortuna per il contest 😊 e...
Alla prossima 👋
Saluti da summer_moon

Recensore Veterano
11/03/22, ore 09:45

Ciao Nala.

Ho visto la consegna e son passato a vedere cosa avevi cucinato questa volta.
Quindi, funghi, funghi e solo funghi. Primo, secondo, contorno e persino il dolce a forma di fungo! Chissà se esiste davvero un posto così eccentrico...

La storia è carina e fantasiosa, però non l'ho capita del tutto.
Allora, la gente che vede emergere la sua natura istrionica, d'accordo, quelli ci credo che vogliano tornare nel ristorantino ed escano contenti, ma quelli che invece si impauriscano... Forse arrivati al caffè si calmano e dimenticano tutto? E poi in che modo cambiano? Spero non in peggio...

Sai, se nel locale tutti fossero diventati più allegri e socievoli, se fosse stata questa la vera personalità che emergeva in tutti, allora non avrei posto nessuna domanda e il tuo racconto sarebbe stato una bella favoletta. E in quel locale ci sarei andato pure io, nonostante non abbia una gran passione per i funghi.
Però, per via della gente che si spaventa come se avesse visto demoni e mostri... temo avrei paura di finire in mezzo a loro...

In bocca al lupo!