Recensioni per
Lo scarabeo del deserto
di OharaNakamura

Questa storia ha ottenuto 4 recensioni.
Positive : 4
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Veterano
28/06/22, ore 14:40

Ciao OharaNakamura.

Anche le sorti del mio personaggio è nelle mani di Spettro, anche se in realtà ho già deciso di fargli fare la fine che ritengo più consona alla mia storia.

Ho letto la tua con piacere, offri molte belle immagini e hai uno stile che tiene il lettore ancorato al testo. Forse c'è una eccessiva ripetizione dei nomi, ma visto il numero dei personaggi da te inseriti nel racconto, direi che hai fatto bene così.

Ambientazione, paesaggi e caratteri mi sembrano tutti ben definiti. La trama non ha particolare complessità, però tiene bene insieme il susseguirsi delle scene. Complessivamente, insomma, davvero un buon lavoro.

Ti confesso, però, che mi frullano in testa diverse domande...

La città ribelle è stata completamente rasa al suolo dai bombardamenti, e le uniche cose che vediamo fare a Samuel e compagni è solo esaminare i cadaveri e portar via lo strano anello. Qual'era la loro missione? E perché degli assassini a sangue freddo improvvisamente hanno paura dell'inferno?

Come mai il gioiello ha reso tanto curiosi i soldati? Sicuramente è un oggetto molto particolare, sia per come è fatto sia perché lo indossava una presunta sacerdotessa, però credo ci debba essere dell'altro se quattro soldati d'elite passano il loro tempo libero alla ricerca di informazioni.

E poi cosa provavano i soldati quando hanno incontrato una entità sovrannaturale, che sapevano essere malevola? Erano forse tutti posseduti? O rassegnati a morire?

Se dopo i risultati di Spettro aggiungerai le risposte, sarò felice di leggerle. Intanto in bocca al lupo per il contest!

Recensore Veterano
23/06/22, ore 00:30

Ciao, 
partecipo anche io al contest e vorrei complimentarmi per come hai gestito bene il pacchetto inserendo tutti gli elementi al posto giusto.
Hai descritto molto bene il protagonista che è un po' particolare con il suo carattere, sicuramente diverso da quelli che si incontrano di solito, ed anche i suoi commilitoni che pur avendo un ruolo di breve durata riescono a trasmettere qualcosa. L'atmosfera è efficace, anche se si arriva allo scioglimento finale molto in fretta, avrebbe potuto essre buon matriale anche per una long ma anche una one shot la storia funziona tutto sommato e risponde alle aspettative del contest.
A presto 
In bocca al lupo 

Recensore Veterano
20/06/22, ore 14:13

Ciao OharaNakamura, spinta dalla curiosità ho fatto un giro sul tuo profilo e ho notato che anche tu partecipi al contest come me (sono abbastanza distratta, sì). Tra l'altro, scorrendo fra le tue storie, ho scoperto che non è il primo contest questo a cui gareggiamo entrambi...

Personalmente, quando Spettro pubblicò i vari pacchetti, scartai immediatamente questo perché non sarei stata capace di scrivere neanche un rigo. Però tu sei stato in grado di renderlo quasi semplice.
Ho notato una certa disinvoltura nel descrivere gli ambienti senza forzarli, è come se i personaggi si muovessero al suo interno e chi legge sappia già benissimo dove si trovano.
Stessa cosa per i commilitoni: ce li presenti senza forzature, ognuno con il proprio passato e il proprio carattere.
Samuel poi è un personaggio a tutto tondo, un perfetto protagonista anche per una long...
Mi piace molto il tuo stile, insomma :)

La storia in sé segue le direttive del pacchetto (che mi sono andata a rileggere dopo aver letto la tua OS, quindi alla fine Bibmushuk è un demone?), tuttavia in alcuni punti mi sarebbe piaciuto leggere qualcosa in più, come ad esempio quando l'anziano dai capelli bianchi si avvicina a Samuel, o lo spettacolo terrificante a cui assistono i superstiti la mattina dopo l'attacco.
Con il tuo stile di scrittura avresti sicuramente abbellito e approfondito alcuni aspetti.

Ciò non toglie che resta una bella storia, ben scritta, che non annoia mai!
In bocca al lupo per il contest,
Nina^^

Recensore Master
17/06/22, ore 19:58

Ciao, piacere di conoscerti^^
Ho letto questa storia con curiosità e interesse, intrigata dal titolo e dalla trama.
L'ambientazione è ben descritta tra la desolazione del deserto e la devastazione della guerra.
Mi è piaciuto il modo in cui hai presentato i protagonisti del racconto, ogni elemento della squadra ha le sue caratteristiche, il suo carattere, la sua storia e il suo passato.
Il protagonista appare subito diverso dai suoi compagni, è un ragazzo introverso, affascinato più dagli insetti che dagli esseri umani, che vive la sua passione da entomologo in segreto per evitare di essere considerato "quello strano" dal resto del gruppo.
Molto realistica e toccante la parte dedicata alla violenza e alla devastazione della guerra, con la squadra di militari che vaga tra le macerie con l'ordine di sparare ai superstiti. Il ritrovamento (o meglio il furto) dell'amuleto è l'inizio della fine.
Fin da subito si avverte che questi uomini siano in pericolo, e gli eventi che seguono, tra ricerche e macabre scoperte confermato questi presentimenti. La morte dei compagni sacrificati a questa misteriosa e antica entità è inquietante, e anche dolorosa soprattutto per Kurtz che tra le vittime ritrova il fratello. Da buon comandante però egli non può permettersi di cedere ai sentimentalismi.
Nel finale i superstiti si confrontano direttamente con Bib Mushuk, uno spirito vendicativo, portavoce di un popolo sterminato che esige giustizia con il sangue.
Samuel prende le veci del prescelto, colui che avverte dentro di sé il richiamo di questa antica forza, forse riconoscendosi in essa.
Il duello finale lo vede vincitore, ma quale sarà il suo destino?
Ritengo che il finale aperto sia molto d'effetto, la storia risulta coerente anche nella sua incompletezza.
Complimenti, è stato un piacere immergersi in questa lettura.
Alla prossima! :)

Star_Rover