Storie originali > Storico
Ricorda la storia  |      
Autore: Ancient Flower    25/05/2019    4 recensioni
Cadono, singulto dopo singulto, le lacrime della vergogna.
Genere: Dark, Malinconico | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: Contenuti forti, Tematiche delicate | Contesto: Epoca moderna (1492/1789)
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Disclaimer: questa storia tratta di una tematica molto controversa, ovvero lo stupro, con la presenza di immagini molto forti. Non è mia assoluta intenzione romanticizzare un atto così vile, né urtare la sensibilità di chi ha vissuto questa dolorosa esperienza.
 
Lume di candela
 
Cadono, singulto dopo singulto, le lacrime della vergogna, tingendo di amarezza il tavolo in noce finemente intagliato da qualche esperto artigiano fiorentino. La luce della candela impreziosisce le gocce che sfuggono celermente dalle iridi offuscate dal dolore della giovane donna, quasi come fossero piccoli fiumiciattoli d’oro.
Lentamente, tra un lamento lasciato a morire sulla punta della lingua e l’altro, slaccia il morbido fazzoletto di seta che prima le bloccava il respiro in gola e soffocava le sue grida. Profumava di lavanda, per addolcire l’acre olezzo di sudore che portava l’effigie dell’empietà.
Posa delicatamente un lenzuolo bianco a coprire le nudità dalla luce indagatrice della candela. Ma il bagliore opaco e al tempo stesso invasivo della Luna piena cozza male coi lividi violacei sulla pelle della giovane. Eppure i freddi raggi della bianca signora danno refrigerio al marchio a fuoco che porta sul suo incarnato.
Placati i singhiozzi, passa il pettine delicatamente tra i capelli corvini, poiché Artemisia detesta vederli spettinati.
 
 
Angolo dell’autrice:

Buonasera a tutti!
Era da tanto tempo che non scrivevo su EFP e, in particolare, in questa sezione. Volevo scrivere da tempo una storia su Artemisia Gentileschi, pittrice di scuola caravaggesca del Seicento, ma non ho mai avuto il tempo né le idee pronte. Ma ora eccomi qui. Ci tengo a ribadire che con questo scritto non voglio urtare la sensibilità di chi ha avuto a che fare con uno stupro o chi conosce qualcuno che ha vissuto quest’esperienza. Dato che ci troviamo in tempi folli, la vicenda di Artemisia mi ha sempre incuriosita nella sua immensa tristezza, soprattutto perché, ai tempi, fece molto scalpore la cosa. Vi ringrazio per essere giunti fino a qui e vi saluto, sperando di tornare.
Cheers, M.
   
 
Leggi le 4 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Storico / Vai alla pagina dell'autore: Ancient Flower