Storie originali > Storico
Ricorda la storia  |      
Autore: Ancient Flower    02/09/2019    1 recensioni
“Sentite, mia cara, io son qui, non me ne vado”, dicevate lasciandomi ascoltare il vostro cuore come garanzia di quanto avevate pronunciato.
Genere: Angst, Malinconico, Romantico | Stato: completa
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Il battito del sonno eterno
 
Di quando in quando fossi inquieta vi bastava sfiorare il mio volto e poggiarlo sul vostro petto.
“Sentite, mia cara, io son qui, non me ne vado”, dicevate lasciandomi ascoltare il vostro cuore come garanzia di quanto avevate pronunciato.
Era debole il battito, ma dopo venti e più anni io saprei ricrearlo senza troppi indugi.
Tengo il vostro cuore in polvere*, dentro un fazzoletto di seta, sopra il mio, perché voi siete sempre venuto prima di me.
Oh Percy! Vi sento vicino e, starò pur delirando, ma ogni vostra pulsazione che ricordo e scuote la mia anima è una dolce ninna-nanna che mi rende più lieve la morte.
 
108 parole.
 
*Si dice che Mary Shelley abbia conservato dentro un fazzoletto di seta le ceneri del cuore di Percy Shelley.
   
 
Leggi le 1 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Storico / Vai alla pagina dell'autore: Ancient Flower