Storie originali > Epico
Ricorda la storia  |      
Autore: Duchessa712    21/05/2021    1 recensioni
"Perché Enea non l'ha scordata quella donna che è morta per colpa sua"
(Il titolo è un verso del libro VI dell'Eneide)
Genere: Introspettivo, Malinconico | Stato: completa
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Document Lavinia è un nome dolce, scivola sulla lingua senza fatica, carezzevole come i baci che le dona nel silenzio della notte.
Lavinia é bottino di guerra e ricompensa per tutti gli anni di perdite e dolori.
Lavinia é la sposa promessa, quella per cui ha perduto Creusa quella notte di troppi anni fa.

_

La sposa quando l'euforia per la vittoria fa galoppare il cuore, il sangue dei morti riempie le narici e il fumo delle loro pire infesta ancora l'aria.
Una sposa e una terra per chi ancora lo segue ed è ancora vivo per raccontare le avventure che li hanno condotti fino a lì, a un nuovo luogo da chiamare casa, dove posare, finalmente, il fuoco sacro di Vesta e i Penati, salvati dalle rovine di Troia.
Una nuova moglie da amare e da onorare, da deliziare con promesse di amore e fedeltà, da ammaliare con il coraggio e la perseveranza che ha dimostrato in quel viaggio a tratti senza speranza.
Una giovane da onorare come una regina, pensa, quando la guarda dormire nel talamo la notte dopo le nozze.
Una regina nuova per una nuova vita e una nuova terra.
Una regina bella e dolce e buona, da amare e non tradire e non illudere.

Scaccia con un sospiro stanco quei pensieri, mentre il cuore gli si stringe in una morsa e lui si abbandona tra le braccia di sogni di tempi lontani .

La sogna viva, radiosa, innamorata, felice.
La sogna sconvolta, furente, tradita, disperata.
Soprattutto, la sogna fredda, algida, lontana, il petto squarciato e il sangue rappresso attorno alla ferita.

_

Ha promesso di non dimenticarla mai finché avrà vita e, nonostante l'epilogo della storia, non è una bugia. Perché Enea non l'ha scordata quella donna che è morta per colpa sua. Perché l'ha amata veramente e lasciarla andare - abbandonarla, grida il cuore; tradirla mormora lei nei suoi ricordi - gli ha spezzato il cuore.

_

Lavinia dorme accanto a lui, una regina per un nuovo mondo e una nuova vita, una ricompensa per tutti i dolori patiti e le perdite accumulate negli anni, eppure lei è ancora presente, nel suo cuore e nei suoi ricordi - una tortura cui si sottopone volontariamente, perché glielo ha promesso lui, di non dimenticarla, e con il suo sangue sulla coscienza e sulle mani, almeno questo, glielo deve.
   
 
Leggi le 1 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Epico / Vai alla pagina dell'autore: Duchessa712