Storie originali > Nonsense
Ricorda la storia  |      
Autore: b e a t r i c e    09/06/2021    0 recensioni
ed è tutto così bello ma così statico ed è semplicemente perfetto eppure imperfetto perché c’è molto di più e lo so eppure non basta non basta porca miseria non basta più nulla
Genere: Introspettivo | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
- Questa storia fa parte della serie 'Prose'
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
 

Cosa devo fare ché non lo so perché tutto è confuso e non so cosa voglio e tutti mi dicono cosa dovrei fare ma non voglio perché voglio fare quello che desidero e sono insoddisfatta ma allo stesso tempo sto bene però voglio di più e non sono dove dovrei essere ed ecco che tutto si sfracella attorno a me e non posso fare niente e la gente si arricchisce e io rimango qui ma non ne posso più perché voglio qualcosa qualcosa QUALCOSA che mi faccia sentire viva e non solamente una routine monotona e noiosa facendo sempre le stesse cose però sono contenta comunque ma non lo sono ed è tutto così bello ma così statico ed è semplicemente perfetto eppure imperfetto perché c’è molto di più e lo so eppure non basta non basta porca miseria non basta più nulla perché le gente vuole di più e io voglio solo pace e tutto quello che serve per una vita normale ma voglio l’anormale e lo straordinario senza dovermi strapazzare senza dovermi arricchire senza dovermi ammazzare di lavoro e voglio l’amore un amore che che non impaurisce che non tradisce che mi appaghi che mi dia intimità e comprensione e voglio l’intimità l’intimità l’intimità è così tanto da chiedere a quanto pare sì perché ci si tradisce a vicenda e non solo tra amanti e tutti vogliono parlare ma pochi ascoltano e io voglio essere quella che ascolta ma che è anche ascoltata e amata e compresa e voglio dare amore tocco delicatezza comprensione una spalla su cui piangere e che lui si rifugi in me e che mi cerchi ma è tutto così superficiale e poco serio che ora mi aspetta solo più la solitudine e poi dovrò riempirmi con cose da fare per non pensare ma non voglio lavorare come un mulo per tutta la vita con ‘sta cosa della carriera e del mio posto nel mondo e tutte queste cose qui perché non mi basta non mi basta non mi basta e tutto quanto non mi basta e non ce la faccio più e non so cosa devo fare.

   
 
Leggi le 0 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Nonsense / Vai alla pagina dell'autore: b e a t r i c e